HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

I calciatori del Napoli devono prendere spunto da Bacca e Adriano: sono sempre i campioni a fare la differenza per vincere partite insidiose contro formazioni di livello medio basso

Laureato in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
30.08.2015 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 93361 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Bacca e Luiz Adriano tolgono le castagne dal fuoco al Milan imbrigliato a San Siro dall'Empoli che ha fatto del pressing la sua arma migliore: è la sintesi perfetta di ciò che dovrebbe essere il Napoli per uscire dall'impasse di una fase di crescita che stenta a decollare. Servono i campioni, quelli acquistati a suon di milioni per risolvere le partite contro le formazioni di rango inferiore, ma che quest'anno strapperanno via non pochi punti alle big di serie A. La comparazione con il Napoli attuale è presto fatta e ci riporta direttamente alla squadra di Sarri, con una lista bella lunga di calciatori che possono fare la differenza, alzando il tasso di qualità degli azzurri. Dalle parole di Maurizio Sarri ("E' come se fossimo passati dall'iphone al Samsung: serve un po' di tempo per capire la differenza di sistema") si intuisce che servirà ancora un po' di tempo per constatare il livello di diversità rispetto al Napoli delle ultime due stagioni e, nel frattempo, toccherà ai big della squadra caricarsi sulle spalle il gruppo per fare fronte a tutte le difficoltà che si sono intraviste durante la prima giornata di campionato. Higuain e Callejon, Mertens e Reina sono i calciatori superiori alla media nella massima serie e solo con il loro ritorno al miglior rendimento, si riuscirà a fare la differenza dall'interno di un Napoli che sta soffrendo non poco la metodologia di lavoro, ben più dura rispetto al recente passato. Inutile pensare e poi rammaricarsi, quest'anno sarebbe decisivo per un prosieguo esaltante, che soprattutto i calciatori ipervalutati non siano considerati "come palle al piede". Lo dico perché questo è il momento che Higuain e Mertens, Callejon e Insigne, Albiol, Gabbiadini e Reina prendano coscienza del parziale ridimensionamento del progetto tattico e tracciare la strada si' da permettere ai compagni meno blasonati di maturare determinazione e personalità tali da evitare il calo agonistico e tattico espresso dalla formazione azzurra col Sassuolo. Ormai il mercato è finito e chi voleva rimanere è rimasto, mentre chi voleva partire ha preso coscienza che può essere divertente anche un'altra stagione a Napoli, nel corso di un campionato che finora ha visto solo il Sassuolo avere una continuità di rendimento che gli ha permesso di arrivare in testa alla classifica. Per carità, stiamo parlando di un campionato in cui quelle che hanno valori tecnici superiori, prima o poi risaliranno la china. Tra le big c'è anche il Napoli, protagonista finora di un mercato al di sotto delle aspettative e con la necessità di trasmettere nuovamente le motivazioni a quei calciatori rimasti scottati dal quinto posto scorso. Non sarà semplice ed è forte il rischio di rivedere una squadra scarsamente motivata al cospetto di avversarie dal nome non altisonante. Ecco perché sarà fondamentale che Sarri e Giuntoli riescano a scuotere il Pipita, a creare per lui un sistema di gioco che gli permetta di essere devastante nei panni del bomber. Solo così, vedendo il sacrificio dei pezzi da novanta, i giovani potranno lavorare sodo ancor di più. Fino ad arrivare ad un livello di preparazione tale che permetterà alla squadra di essere asfissiante per quasi tutta la partita e piegare le altrui resistenze per l'esaltazione del reparto offensivo che, sulla carta, è il migliore dell'intero campionato italiano. E' un lavoro certosino, massacrante, in cui la psicologia diventa la chiave d'accesso per passare da una stagione ad oggi incerta, fino ad un'altra in cui la pericola scommessa sottoscritta, possa essere vinta da De Laurentiis.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: le pulci al Pipita e l'ultima (scomoda) parola sul caso-arbitri. Inter: la "scoperta" di Pioli, un partente...Eun nuovo arrivo! Turbolenze Milan, strane telefonate, risposte sul campo: occhio alle scelte cinesi...Napoli: dimentica i complimenti 14.02 - Ciao. È finito Sanremo. Ha vinto uno che cantava con uno scimmione di fianco. Davvero bravo (anche il cantante). Sanremo è incredibile perché puoi avere tutte le rotture di balle del mondo ma fa niente "tanto c'è Sanremo". "Mamma hai cambiato le pile del polmone d'acciaio della...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Forza Napoli, regalaci la notte perfetta! Juve-Ascoli e il paradosso di mercato. Toni, ti presento Avellino. Abodi contro Tavecchio: la scimmia nuda balla 13.02 - Se dieci anni fa avessero detto a Gabbani che, sul palco dell'Ariston, uno contro uno avrebbe battuto Sua Maestà Mannoia, anche lui si sarebbe messo a ridere. Invece i tempi cambiano e, a volte, i miracoli esistono. Se il Napoli non si presenterà battuto al Bernabeu, il pronostico...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.