HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Ibra: il tuo e il nostro futuro. Inter: il lodo Thohir. Higuain: Parigi osserva. Napoli: isola fagocitata

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dopo le esperienze professionali di carta stampata (La Notte e Il Giorno) e televisive (Telelombardia, Telenova, Eurosport), dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
25.07.2015 09.16 di Mauro Suma  articolo letto 114097 volte

Li vedessi, Zlatan. Si avvicinano rispettosi, quasi circospetti e poi con un soffio dell'anima: ma Ibra arriva? Li leggessi, Zlatan. Dopo aver scritto alle tv o sui social, come giusto, non ci vuole una cima per capirlo, che per il Milan le priorità sono in difesa e a centrocampo, ecco che vince l'adrenalina da tastiera: si però Ibra, ma Ibra, certo che se arriva lui...Li sentissi, Zlatan. Gli avversari. Quelli trasparenti e quelli subdoli, tutti. In radio o in tv appena si parla di te la loro salivazione rallenta, regredisce. Poi, subito dopo, il solito campionario di luoghi comuni: no ma non arriva, poi è vecchio, e poi, chiudono con sguardi finto - velenosi anzi imploranti, il Milan in attacco è già a posto, pensasse ad altro. Si, ti piacerebbe. Zlatan, è così. Ti aspettiamo e ti temono. France Football non abita qui. Anzi ben venga il benservito della Francia. Il calcio non è fatto solo di caselle e di piani. È una scintilla. Una scossa. Ed è troppo tempo che il tuo carattere, brutto, pessimo come tutti quelli che ne hanno uno, non fa sentire forti i tifosi del Milan. Dopo due anni di soggezione, il milanista ha bisogno di una cosa e solo di una cosa: gonfiare il petto. Sei stato strappato alla gente rossonera in una estate pagata cara nel tempo. Sei l'unico che può trasformare i cori in ruggiti. In fondo al tuo caratteraccio ci hai voluto bene. E il rossonero percepisce e ricambia. Stiamo sperando che tu torni. Ma proprio perché sei una cosa seria, molto seria, preferiamo non illuderci. Meglio un sano e prudente pessimismo di un grande sogno infranto. Da tempo forse in cuor tuo hai già deciso, ma ci sono ancora tanti problemi importanti che ti separano dal ruggito di San Siro. Tocca a te Zlatan. Battiti come sai anche nella partita dell'estate, nella partita del futuro. Noi, sia che vada bene sia che no, facciamo come nei primi minuti del derby del 14 Novembre 2010: siamo lì con te.

Dopo aver perso Imbula andato al Porto, dopo aver mezzo perso Salah, dopo aver perso sia il neo viola Suarez che il neo blucerchiato Zukanovic, l'Inter si avvia da netta favorita, attacco già completo e rodato, al derby di oggi. Basterà per contravvenire al lodo Thohir e trovare lo slancio per fare arrivare sia Perisic che Jovetic senza fare cessioni importanti? Al post derby l'ardua sentenza. Intanto dopo che Milan e Inter sono partite forte sul mercato, le altre le hanno raggiunte: la Roma con Salah e Dzeko quasi fatti, il Napoli con Bartra e Vrsalijko ben avviati, la Viola con Astori e Destro nel mirino dopo gli ok di Suarez e Gilberto. Milan e Inter devono tornare forti sul mercato di Agosto.

Higuain ha perso il sorriso a Bilbao un anno fa e non l'ha più ritrovato. Sarri è un maestro di vita ma non l'allegria fatta persona. Napoli ha perdonato il Pipita per il rigore contro la Lazio ma è pronta a rimetterglielo in conto. Se Higuain ritrova entusiasmo e voglia, tutto dimenticato. Ma se il campione argentino non esce dal loop psicologico negativo, la città è pronta a perdere la pazienza. Il presidente De Laurentiis non sembra essere fine psicologo sul tema e la matassa va sbrogliata. A Parigi, potrebbero iniziare a prendere informazioni.

Napoli è diventata la nuova città dell'Ischia Isolaverde (Lega Pro) e l'isola stessa è divisa in due. I tifosi duri e puri hanno deciso che finché la squadra allenata da Bitetto si allena sulla terraferma ci sarà lo sciopero degli abbonamenti e hanno chiesto un incontro alla società che ci sarà dopo il rientro dalle vacanze in Grecia del presidente Rapullino. Altri tifosi sussurrano che ad esempio Carpi e Sassuolo non giocano nella loro città e che quindi non bisogna fare casino a prescindere. Il malessere è più profondo: i tifosi dell'Ischia non si raccapezzano fra i vari Di Bello, Rapullino e Iodice. Vogliono sapere solo una cosa: che intenzioni ha Carlino? Per loro è quella l'unica cosa che conta. E a tenerli calmi non sono certo le voci sulla rescissione del contratto (1300 euro mensili!) dell'ischitanissimo portiere Mennella.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.