HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Il derby delle ultime volte e una preghiera a Inter e Milan. L'eredità di Galliani-Maiorino e la forza di Ausilio. Il mercato della Roma in anteprima, i baby nel mirino del Milan e le idee 'italiane' della Juventus

Nato a Firenze il 05/05/1985, è caporedattore di Tuttomercatoweb.com. Già firma de Il Messaggero e de La Nazione, è stato speaker e conduttore per Radio Sportiva, oltre che editorialista di Firenzeviola.it e voce di TMW Radio.
20.11.2016 08.05 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 32118 volte
© foto di Image Sport

Francesco Guccini, nella sua Ultima Thule, ha scavato nella memoria. Cercando nel profondo dei suoi pensieri, delle sue ultime volte. Un giorno, lo faremo anche noi. E ricorderemo con amarezza, la gloria dei derby romantici. Di quelle sfide dove Massimo Moratti esultava festante, dove si sistemava gli occhiali o dove col tono basso rimpiangeva le occasioni perdute. Di quelle gare dove Adriano Galliani, cravatta gialla e sguardo fuori dalle orbite, gridava al vento la sua gioia. Dei discorsi pre-gara di Silvio Berlusconi, dell'elicottero che atterra a Milanello, degli uffici della Saras e dell'ironia di Peppino Prisco. E' vero, il mondo va avanti e il football con lui. La lacrima per Upton Park che non c'è più fa solo da corredo allo sguardo stupito per l'Olympic Park. Nostalgici d'Inghilterra per sempre rimpiangeranno lo stadio delle bolle di sapone del West Ham, ma il progresso è questo. Viaggiare nel futuro, aprire le frontiere. Milan e Inter l'hanno fatto e per questo, tra qualche anno, ricorderemo il derby di stanotte con una punta di malinconia. Il primo vero della proprietà cinese dell'Inter da anno già iniziato, l'ultimo di Silvio Berlusconi. Il Triplete, Van Basten, Ronaldo e la finale di Istanbul. Gioie. Dolori. Lacrime. E' l'ultima volta, per quei ricordi freschi, poi faranno solo parte del passato.

Per questo, il Derby di stasera, dev'essere accompagnato da una preghiera. Lo rendano indimenticabile. Icardi, Bacca, Donnarumma, Handanovic, Pioli e Montella. Rendano il Derby di Milano quello d'un tempo. E' una partita che s'è trascinata con sè giorni d'attesa e cuori che aumentano i propri battiti. Mancava tanto all'Italia una partita così, da troppo tempo. Milan-Inter è sfida dove le dirigenze, passate, presenti e già future, non sono mai state esenti da critiche. Galliani e Maiorino, negli alti e bassi degli ultimi anni, hanno però rilanciato insieme a Bianchessi e Galli, il settore giovanile. Hanno scoperto talenti, portato in prima squadra Donnarumma e Locatelli. Se dev'essere l'eredità postuma, tanto di cappello. Dall'altra parte Ausilio. Che è stato criticato, attaccato, nel mirino. Ma che ha sempre avuto una grande, grandissima forza. Quella di metterci la faccia, nel bene e nel male. Senza paura di dire quel che pensa, senza paura di difendere le proprie idee, costretto anche a proteggere quelle altrui. Pioli è una sua volontà, vedremo se il campo gli darà ragione ma il segnale di una fiducia comunque intatta da parte di Suning (ma il rinnovo non è ancora stato firmato e... Sicuri che arriverà?) è importante.

Qualche strategia di mercato che, pian piano, abbiamo iniziato a scoprire e svelare su queste colonne e ora su queste righe. La Roma, in primis. Due gli obiettivi dei giallorossi: il sostituto di Salah, impegnato in Coppa d'Africa, arriverà. Però la dirigenza, ora guidata dal giovane e ambizioso Massara (garantisco: l'anti personaggio per eccellenza ma serio e tosto lavoratore), non vuole investire. Magari un prestito, un esubero. L'identikit? Se l'Inter facesse partire Eder... O se il Sassuolo, magari, cedesse in prestito con obbligo estivo Defrel... Poi un centrocampista, una mezzala. Uno dinamico, possibilmente giovane ma già pronto e di qualità. Non facile da trovare ma Massara & co sono al lavoro.

Nonostante le smentite, l'Inter per l'estate sta cercando di bloccare Lindelof del Benfica. Il Milan, invece, dopo Bernardeschi della Fiorentina, va su Pellegrini del Sassuolo. Occhio, nelle prossime settimane, dopo il closing, Fassone e Mirabelli potrebbero andare direttamente all'assalto dei due giocatori. La Juventus cerca sempre il centrocampista. Lo Zenit non ha (ancora) intenzione di liberare Witsel: prima la garanzia Champions poi l'addio, perché i mancati introiti sarebbero superiori all'incasso da Torino. E la Juve che fa? Intanto gira tutta Europa a visionare i migliori talenti con quello che, di fatto, è il compartimento scouting meglio organizzato e gestito del Belpaese (no, non Tielemans: il giocatore dell'Anderlecht non interessa) ma tiene d'occhio anche quelli italiani come Kessie dell'Atalanta e Bruno Fernandes della Sampdoria. Pillola in curiosità sull'Udinese: i friulani stanno visionando con forte interesse il giovanissimo Haksabanovic dell'HBK e puntano pure Beghetto della Spal per il futuro. Chissà se davvero le strategie saranno rispettate. O sarà ancora come L'Ultima Volta. E come quella prima ancora. Dove i piani vengono sbaragliati dai milioni dell'est. E dove tocca rifare tutto da capo. Ricordando quel passato che non c'è più.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.