HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
-10 alla fine del mercato: da chi aspettarsi il grande colpo?
  Atalanta
  Bologna
  Cagliari
  Chievo Verona
  Crotone
  Empoli
  Fiorentina
  Genoa
  Inter
  Juventus
  Lazio
  Milan
  Napoli
  Palermo
  Pescara
  Roma
  Sampdoria
  Sassuolo
  Torino
  Udinese

TMW Mob
Editoriale

Il Diavolo si è stancato di Balotelli. Tutti lo stimano, nessuno lo vuole. Beh, se finisse nelle mani di Conte...

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
21.05.2014 00.00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 35780 volte
Il Diavolo si è stancato di Balotelli. Tutti lo stimano,  nessuno lo vuole. Beh, se finisse nelle mani di Conte...

Ci penso da tempo: non deve essere affatto facile essere Mario Balotelli, sia in campo che fuori. Sul terreno di gioco, in cuor tuo (sono già nei panni dell'ariete rossonero), sai di poter fare quello che vuoi. Il dio del pallone ti ha fornito una dose di massiccia di talento, degna dei più grandi di sempre. Eppure, nonostante gol, giocate sopraffine e un potenziale che farebbe invidia ad un'antica armata spartana, non riesci mai ad essere catalogato come fuoriclasse assoluto. Vivi costantemente nel limbo, tra alti e bassi con cui farebbe fatica a convivere anche un maestro del vecchio detto "croce e delizia" come Savicevic. Ancor più intricata la vita fuori dal rettangolo verde. Ogni gesto, anche il più quotidiano, sotto la lente d'ingrandimento, nella speranza, mediatica, di scovare un retroscena che porti al tanto bramato gossip. Pia, Enoch, orologi rubati, vigili, tutto diventa anormale nella vita di Balo. Eh sì, non è facile essere Mario Balotelli. Lo ammetto, quando è sbarcato a Milanello, in stile discoteca Hollywood, mi sono detto: "Ecco, ha trovato il club giusto per lui, quello in cui esploderà. Qui capirà come comportarsi...". Beh, non è esploso, purtroppo, ma è imploso. Come gli capita spesso, quello che era un feeling meraviglioso (Inter, City, film già visto) si è trasformato in un senso di apatia continua. Si sente svuotato Super Mario, come se i suoi poteri lo avessero abbandonato. Ma qui non c'entra la kriptonite fatale a Superman, qui il problema è un altro... Ancora una volta, nonostante l'impegno, non ha convinto, anzi ha spiazzato tutti. Nessuno lo dice apertamente ma, al Milan, gli preparerebbero volentieri le valigie, ingombranti come la sua presenza. La scusa è che ha un mercato, vicino ai 25 milioni di euro, la realtà è che, con Balotelli, non sei mai certo di niente, ben che meno di arrivare a vincere (scongiuri in vista del Mondiale). E qui la domanda sorge spontanea? Ma chi se lo prende Super Mario? Se ne facciamo una mera questione di soldi, l'agente Raiola ha già in tasca due o tre giocate da prim'attore quale è. Esempio: il Monaco andrebbe in visibilio con il Balo al fianco di Falcao. Avrebbe l'anti Ibra che cerca da tempo... Ma uno come lui andrebbe mai a Monaco? Forse sì ma, appunto, forse... Il suo DNA gli impone di mettersi in gioco dove lo porta l'istinto. Le sfide più difficili lo esaltano, il resto lo annoia. E quindi? Quindi la soluzione ci sarebbe e ha le tinte bianconere. In tanti hanno provato, con tutti i mezzi possibili, a rendere Balotelli un "campione gestibile" ma, a conti fatti, nessuno ha trionfato nella titanica impresa, neppure il suo uomo guida, almeno nel calcio, Mancini... Alla Juventus, però, c'è Conte. Per un altro anno sarà lui a guidare la corazzata bianconera. Vi ricordate che dicevano di Tevez prima del suo arrivo a Torino? Per tanti era un pazzo scatenato, sempre pronto a fare di testa propria. Beh, Conte, se davvero la reputazione dell'Apache era tanto negativa (non ci ho mai creduto veramente), non ha avuto problemi a renderlo un suo servile (e fondamentale) adepto. Dopo aver vinto tre scudetti, sarebbe sublime vedere il ruvido Conte alle prese con il ribelle Balotelli. Ogni seduta di allenamento diventerebbe una sorta di duello dai sapori unici dell'antico Far West... Probabilmente si scannerebbero ma potrebbe anche accadere l'incredibile, ovvero vedere Conte e Balotelli alzare altri trofei nel segno della Vecchia Signora. Lo so, è fantamercato, nulla di più... Eppure, nell'anno di grazia in cui l'Inter rinuncia a Cambiasso senza neppure parlarci, Messi arriva a guadagnare 20 milioni di euro a stagione proprio quando inizia a non brillare più e Seedorf rischia il posto per non "piacere" ai vertici, qualcosa mi fa pensare che tutto è possibile, anche vedere Super Mario a tinte bianconere e, fidatevi, sarebbe uno spettacolo... non so di che genere...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Una settimana da Kalinic. La Juventus chiude il mercato, la Roma lo apre, il Milan con Deulofeu aspetta Gomez dall'anno prossimo. Serie A più divertente: sarebbe meglio ridistribuire i proventi televisivi 22.01 - Non mi capita molto spesso di parlare bene della mia categoria professionale. Anche perché è in continuo movimento, c'è chi si ancora a vecchi capisaldi - perché nato con la carta stampata e, più in generale, non digitale - e chi mette zizzania perché pensa di cambiare completamente...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Mauro Suma

Cercasi fotografo per Deulofeu. Juve-Milinkovic Savic: qualcosa è cambiato. Allegri circondato dagli Inzaghi. Simeone, nuovo snodo Inter-Juve 21.01 - Esattamente due anni fa. Il sabato precedente Milan-Atalanta, il Milan sognava Witsel. Ma nel frattempo si preparava ad accontentarsi di Suso. Svanito infatti in poche ore il sogno Witsel, stessa sorte che sarebbe capitata ad altri Club notoriamente più capaci sul mercato, e persa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Verratti alla Juve, la chiave è Orsolini. Tolisso, dieci giorni per il colpo. Idea Rakitic. Inter, Moratti prende le quote di Thohir? Kalinic bloccato: la Viola non trova il sostituto 20.01 - Inutile girarci attorno: i problemi della Juve nascono tutti dal centrocampo. Le colpe e i ritardi di Allegri ci sono (ne parlerò dopo), ma non si possono non chiamare in causa anche Marotta e Paratici che in due mercati estivi non sono stati in grado di comprare un centrocampista...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.