HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Il futuro della Juve: se Allegri va al Chelsea piace Sousa. Dybala resta, è la volta buona per i 100 milioni da Pogba. Inter, Soriano e Banega per la Champions

Giornalista professionista e scrittore, editorialista del Quotidiano Sportivo che ha rifondato e diretto per cinque anni. Opinionista radio e tv. Twitter @EnzoBucchioni
05.02.2016 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 53005 volte
© foto di Federico De Luca

Come tutte le società che sanno programmare bene il futuro, la Juventus ha già sul tavolo le strategie per la prossima campagna acquisti. Le idee sono chiare, puntare sui giovani emergenti italiani è un imperativo d'obbligo (vedi gli acquisti di Mandragora, le mani su Sensi, Lapadula, Caprari e Ganz), ma non basta. Come ogni anno si pensa a una cessione eccellente per fare cassa e ripartire.

L'anno scorso è toccato a Vidal portare in dote 40 milioni, quest'anno quasi sicuramente sarà Pogba a salutare. Come ricorderete l'anno scorso doveva andar via per 100 milioni e il Barcellona era riuscito ad avvicinarsi molto all'affare bloccato solo dalla sentenza che ha fermato il mercato dei blaugrana e dalla decisione della Juve di cedere Vidal anche per problemi caratteriali.

Pogba è rimasto un altro anno a Torino e forse gli ha fatto bene per maturare ancora anche se all'inizio è sembrato un po' svagato. L'estate prossima sarà difficile trattenerlo. E se è vero che fra i giocatori richiesti da tutte le grandissime d'Europa c'è anche Dybala, l'argentino invece non si muoverà da Torino. Ha fatto un anno solo, è già fondamentale e se il Real dovesse riscattare Morata, impensabile la cessione di una punta.

Insomma, è il turno di Pogba. La Juventus spera di scatenare un'asta fra il Chelsea, il Real, il Barca e il City, le società che da tempo lo corteggiano, ma per questo ci sarà in ballo anche la maestria del procuratore Raiola. Si parte da una base di 100 milioni a salire.

Guardiola ha messo Pogba al primo posto della sua lista degli acquisti per il City. Zidane si era già incontrato l'estate scorsa a Torino con il ragazzo per convincerlo ad accettare il Real, Luis Enrique lo chiede da sempre per sostituire Rakitic.

Naturalmente la Juventus sta pensando anche ad acquisti importanti oltre ai giovani di talento. Si cerca soprattutto un regista per riportare Marchisio in mezzo al campo a far coppia con Khedira. Il nome più gettonato è sempre quello di Gundogan che il Borussia non ha voluto cedere ora, di sicuro lo farà in estate perché i 30 milioni offerti dalla Juve sono tanta roba. Ma, tanto per dirne un'altra, è già stato deciso di prendere Berardi che da tre stagioni è parcheggiato a Sassuolo.

Molte delle decisioni dipenderanno anche dalla scelta di Allegri che da tempo pensa ad una avventura in Inghilterra. Lo ha corteggiato il Manchester United, ma da quando si è liberato Mourinho la preferenza è per il portoghese. Ora su Allegri c'è forte il Chelsea che dopo aver fatto uno screening con diversi allenatori (contattato anche Paulo Sousa), come vi abbiamo già detto, ha ristretto i candidati a due italiani.

Nella lista restano il Ct Conte e Allegri che ha impressionato molto l'entourage di Abramovich. Una decisione verrà presa non più tardi di marzo, sia la Juve che il Chelsea devono programmare.

Se Allegri dovesse andar via, cosa molto probabile, all'interno della Juve sta crescendo il partito pro Paulo Sousa capeggiato dal presidente Andrea Agnelli buon amico dell'allenatore: quando era giocatore della Juve erano spesso assieme. Il portoghese è molto stimato, ma non sarà facile strapparlo alla Fiorentina per il contratto che lo lega ai viola per un altro anno e soprattutto per la resistenza che di solito fanno i Della Valle in certe circostanze. Quello che è successo con Montella dovrebbe insegnare molte cose a tutti.

Comunque la vicenda non è chiusa e la Juventus non si farà trovare impreparata da un eventuale addio di Allegri. Chi aveva ipotizzato il ritorno di Conte dovrebbe aver capito anche dalle ultime polemiche sugli stages della nazionale, che la pace del Ct con la Casa Bianconera è solo di facciata.

Conte non ha ancora deciso al 100 per 100 se lasciare l'Italia. Una proposta definita e definitiva da un club non gli è ancora arrivata, solo pour parler. Il Chelsea, naturalmente, gli piacerebbe, ma in cima alla lista dei sogni c'è il Real che non ha ancora deciso se confermare Zidane. Più lontano il Milan che se non arriverà un socio importante con grande liquidità, di sicuro non potrà fare la squadra che Conte vorrebbe. Se Mihajlovic dovesse chiudere bene la stagione e Berlusconi dovesse rimanere azionista unico, non è esclusa la conferma dell'allenatore serbo tanto criticato fino a poche settimane fa.

L'Inter, all'apparenza, non ha problemi di panchina. Il nervosismo di Mancini, eccessivo e inaspettato, deve però far riflettere. Che succede? Di sicuro il Mancio pensava di riuscire a far meglio e forse sperava in una campagna invernale più vicina ai suoi desideri. Ma Thohir è già molto esposto e il regista che serviva all'Inter arriverà solo in estate se i nerazzurri centreranno l'obiettivo Champions. Banega è già stato opzionato, c'è un accordo di massima. Ma arriverà anche Soriano dalla Samp per dare più qualità a un centrocampo troppo muscolare. Se ne andrà Felipe Melo, questo sembra già scontato. Abbandonata per ora la pista Lavezzi in scadenza con il Psg. L'inchiesta della magistratura su reati fiscali nel calcio che coinvolge l'argentino per il periodo napoletano, ha consigliato prudenza

Si comincia a muovere anche il mercato dei dirigenti. Pantaleo Corvino dopo aver portato il Bologna in serie A, è riuscito nell'impresa di salvare (in pratica) la squadra a metà stagione e di mettere in piedi una buonissima rosa piena di giovani pagati poco e ora molto corteggiati sul mercato. Diawara costato 400 mila euro è nel mirino del Bayern, tanto per dirne una. Il lavoro di Corvino è molto apprezzato dalla Roma che vorrebbe il direttore sportivo pugliese al posto di Sabatini in uscita.

I contatti ci sono stati anche tramite l'ex dirigente romanista Fenucci ora al Bologna, le possibilità che Corvino passi alla Roma sono molto alte. Sabatini invece dovrebbe andare al Chelsea con Allegri o Conte, un'accoppiata tutta italiana per rilanciare i Blues.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Closing Milan: in un Paese normale sarebbe già intervenuta la Procura della Repubblica. Disastro Juve nel deserto delle rivali. Palermo, lo specchio di Zamparini. De Zerbi, te lo avevamo detto... 28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.