VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Dove giocherà Schick la prossima stagione?
  Resterà alla Sampdoria per il primo vero anno da titolare
  E' pronto per il grande salto: andrà alla Juventus
  All'Inter come prima grande alternativa a Icardi
  Andrà al Milan per il dopo Bacca
  In Premier League

TMW Mob
Editoriale

Il Napoli bracca Icardi, l'Inter pensa a Insigne (se salta Gabigol), il Milan ha mister X: Bentancur del Boca. Juve e Zaza, il Sassuolo e l'Europa. Cassano rompe con la Samp. È davvero quasi ferragosto???

11.08.2016 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 53269 volte
© foto di Federico De Luca

Senza sosta. Il mercato non si ferma un attimo, anche nella settimana di Ferragosto. E non si è mai fermato un attimo neanche il Napoli nella lunga, continua caccia a Mauro Icardi: c'è stato ancora un incontro tra il ds Giuntoli e l'entourage dell'attaccante dell'Inter, occasione buona in cui sarebbe stata concordata l'ultima offerta da proporre ai nerazzurri da 60 milioni di euro più 2 milioni di bonus legati alla prossima partecipazione in Champions del Napoli. Una proposta ancora da far arrivare all'Inter in forma scritta. Inter che naturalmente non risponde, fa muro, ritiene sempre incedibile l'argentino con una linea dura e netta. Almeno finché non ci sarà un'offerta scritta e ufficiale cui dover replicare. Preparando il rinnovo da proporre al capitano, da firmare a mercato chiuso, questa la condizione del club rispetto alle richieste del giocatore. E Icardi, di fronte a tutto questo, cosa fa? Sui social fa arrivare segnali d'amore all'Inter, mentre la moglie-manager Wanda Nara inverte la tendenza mandando messaggi di possibile addio. In uno scenario ancora tutto da chiarire, col Napoli che insiste.

E l'Inter che non sta a guardare: perché ha fatto un pensiero a Lorenzo Insigne, qualora non dovesse arrivare Gabigol per cui c'è sempre un'offerta scritta da 25 milioni più bonus al Santos (e anche quella da 27 milioni del Leicester, in corsa). La scelta del brasiliano sarà dopo le Olimpiadi; nel frattempo, l'Inter ha pensato a Insigne dopo i problemi sul rinnovo emersi dalle parole dei suoi agenti, con De Laurentiis irritato da questa mossa mediatica. Non si esclude che quella nerazzurra sia un'idea pensata anche come una provocazione per il Napoli, visto il discorso Icardi. Intanto Giuntoli lavora sempre su Diawara del Bologna, a prescindere da Valdifiori: l'Aston Villa ha offerto 17 milioni, il Napoli è arrivato a 14 più 1 di bonus, presto nuovi contatti perché la preferenza del giocatore è proprio il Napoli. E in parallelo procede la pista Rog, dalla Dinamo Zagabria, con la speranza di chiudere entro settimana prossima ancor più se David Lopez andrà via (Betis e Espanyol lo vogliono).

Non si fa distrarre dalla questione Icardi la nuova Inter di De Boer: c'è stato un nuovo tentativo per Joao Mario, vi avevamo raccontato una riapertura dei giorni scorsi, adesso Kia Joorabchian viene dato dai colleghi portoghesi già in missione a Lisbona per tornare a trattare con lo Sporting. Nel frattempo, De Boer valuta la rosa e dirà poi la sua sui rinforzi; intanto ha avallato l'idea Luiz Gustavo, naturalmente alternativa a Joao Mario, per cui l'Inter è pronta a un'offerta da giorni. E in uscita? Felipe Melo era legato a Mancini e potrebbe salutare, l'idea è invece di tenere Brozovic ma dipenderà dalle potenziali offerte perché potrebbe aiutare a chiudere per Joao Mario.

Vi abbiamo raccontato e svelato in queste ore invece il volto giovane del 'Mister X' del Milan: si chiama Rodrigo Bentancur, uruguaiano, qualità e talento per un ragazzo del '97 che al Boca Juniors è predestinato da anni. La Juventus ha un'opzione su di lui dai tempi dell'operazione Tévez e può scegliere se pareggiare l'offerta del Milan, i rossoneri lo sanno e per questo hanno subito accelerato: 15 milioni tasse comprese sul tavolo del Boca, praticamente l'intero extra-budget concesso da Berlusconi a Galliani. Adesso si cerca l'accordo anche col giocatore, la sensazione è di voler provare a chiudere in fretta. Intanto, dalla Juventus non arrivano segnali di rilancio: pretattica o realtà? Marotta e Paratici sanno sempre come muoversi, sono stati contattati dal Boca come impone l'opzione, per Bentancur intanto il Milan spinge. E vuole regalarlo a Montella, un giovane talento da crescere in casa.

Nel frattempo, la Juve aspetta di capire il possibile futuro di Simone Zaza: il Wolfsburg è indispettito dai tentennamenti dell'attaccante della Nazionale rispetto al quadriennale da più di 4 milioni a stagione che gli è stato proposto, adesso Zaza ha aperto e potrebbe volare nelle prossime ore in Germania per valutare le strutture e l'offerta di persona coi dirigenti tedeschi. Sempre che il Wolfsburg non faccia marcia indietro. A centrocampo continua il casting per il dopo-Pogba, senza fretta, la Juventus ha le mosse pronte. Per Matic il Chelsea continua a fare resistenza, Conte non vuole liberarlo, sensazioni negative ma la Juve ci prova finché ha margine. Per Matuidi invece il PSG ha chiuso alla cessione anche pubblicamente, dopo i contatti tra la Raiola (suo agente) e una Juve che ancora non ha mollato la presa. Witsel ha costi eccessivi: 30 milioni la richiesta dello Zenit, i bianconeri sono arrivati tra i 15 e i 18 ma non si spingeranno troppo oltre per un giocatore che va a scadenza nel prossimo giugno 2017. Defilato Luiz Gustavo, su cui la Juve è pensierosa. E sceglierà prima di sferrare l'attacco al momento giusto sul centrocampista da prendere.

In casa Sampdoria torna la questione Cassano: "Preferisco stare fuori rosa alla Sampdoria che amo piuttosto che andar via", parola sua, l'Entella ha fatto un tentativo ma smuovere Antonio sarà una missione difficile per tutti.

Il Sassuolo che guarda all'Europa ha un grande obiettivo per sostituire Sansone: il Papu Gomez. Tutto su di lui: se non dovesse essere fattibile torna di moda l'idea Saponara. In attacco il favorito è Matri (su Pinilla), ma attenzione al Bologna...

Intanto, la Lazio tratta Bastos del Rostov (offerti 4 milioni) per la difesa e valuta Ntep per l'attacco, nome confermato dal ds Tare che spera ancora nel rinnovo di Balde Keita. E allora, la raffica: il Bologna si avvicina a Dzemaili, affare in dirittura d'arrivo; la Fiorentina annuncia Carlos Sanchez e tratta sempre per Tello col Barcellona, si avvicina ormai sempre di più il suo acquisto in prestito con diritto di riscatto, mancano solo le firme. Il Pescara ha preso Gyomber dalla Roma, pensa a Gnoukouri (ne parlerà con l'Inter) e valuta anche Aquilani a centrocampo. Idea Iemmello per il Sassuolo dopo il mancato rinnovo con lo Spezia, servono 3 milioni e anche Juventus e Napoli stanno pensando di bloccarlo per poi girarlo in prestito tra Carpi, Pescara o Crotone. Il Cagliari annuncia Isla, il Crotone riprova per Yao dall'Inter e segue Saint-Louis per l'attacco, il Chievo vuole De Guzman dal Napoli (più vicino, si tratta sull'ingaggio) e si avvicina a Parigini dal Toro in prestito con diritto di riscatto. Balotelli? Per adesso resta un sogno, i tentativi ci sono stati, chissà...

In Serie B, la Salernitana sta per prendere Rosina dal Catania mentre il Brescia annuncia Pinzi, il Carpi cede Mbakogu ufficialmente al Krylya Sovetov e il Perugia ha avuto anche la firma di Dezi dal Napoli in prestito. All'estero invece è ufficiale il rinnovo di Claudio Ranieri col Leicester: fino al 2020, dopo il miracolo della scorsa stagione, adesso è attento sul mercato. Che non si ferma mai. Tenetevi forte!!!

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve: il segreto di una macchina perfetta (e una guida sul Monaco). Inter: terremoto in panchina, occhio ai nomi (e alle priorità). Milan: il pessimismo sui cinesi, la mossa sul mercato e 2 appunti a Montella. Napoli: non scherziamo su Sarri 25.04 - Come ogni anno dal lontano 2006 è iniziato il drammatico torneo di calcetto dedicato ai giornalisti: si chiama “Press League”, lo organizza un tizio di nome Luca Mastrorocco che poi è il papà di “Zona Gol” (questa citazione dovrebbe valere almeno due arbitraggi “comodi”: Luca, ci...
Telegram

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, prima il mercato dei dirigenti poi quello dei calciatori. Milan, tutto come previsto: c’è poco o nulla da salvare. Calori e Liverani, la bacchetta magica nascosta. Foggia-Pisa: mondo capovolto 11 mesi dopo 24.04 - Se volessero farlo apposta non ci riuscirebbero. I calciatori dell’Inter hanno gettato la croce su Pioli togliendo dall’imbarazzo i dirigenti dalla difficile decisione se confermare o meno l’allenatore per la prossima stagione. Con un finale così osceno hanno “esonerato” Pioli ma...

EditorialeDI: Andrea Losapio

La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico 23.04 - L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale...

EditorialeDI: Mauro Suma

In Cina adesso sanno chi è Li Yonghong. Gabigol costa come Dybala. E la Juve pescò il castigamatti 22.04 - Le cinque squadre più conosciute in Cina, le cinque squadre percepite dalle masse cinesi sono Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Milan. E' questa la forza che sarà respiro alla nuova proprietà del Milan. E, conoscendo i nostri chicken, respiro non significa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ora pesca il Monaco. Cento milioni dalla Champions. Allegri rinnova fino al 2020. Isco primo obiettivo. Milan, Morata dice no. Inter, 60 milioni per Berna 21.04 - La vera impresa della Juventus d’Europa credo sia quella di non aver preso neppure un gol dal Barcellona in due partite. Questo dato freddamente numerico racconta di una squadra straordinaria che nella fase difensiva rasenta la perfezione pur giocando con quattro attaccanti di ruolo....

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve fra le top 4, ecco come vuole rimanerci. I progetti di Milan e Inter per tornare fra le grandi. Napoli Insigne: accordo raggiunto 20.04 - I complimenti sono d’obbligo, scontati e sentiti. La Juventus per la seconda volta in tre anni è in semifinale in Champions. E’ il trionfo di una società granitica che difficilmente sbaglia mosse sul mercato e sul campo. E’ il trionfo di Allegri che in 180’ contro il miglior attacco...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter-Simeone, qualcosa non torna… Milan, scelta difficile per l’attacco! Juve, Guarin è stanco della Cina. De Rossi, Roma ingrata? 19.04 - Che Pasqua… C’è chi ha trovato la sorpresa che cercava da tempo e chi è rimasto a bocca asciutta. Si pensi al popolo nerazzurro, beffato sul più bello. Gioie per Juve e Napoli, Roma contrariata. Uova frantumate, in senso letterale, alle spalle, è meglio guardare avanti… Pare incredibile...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: 113 motivi per temere il Barcellona e 1 solo (ma decisivo) per non avere paura. Inter: il futuro di Pioli e la scelta dei nerazzurri. Milan: 2 nomi concreti per il mercato (e l’agenda di Fassone). Un appunto a Orsato 18.04 - Da tre giorni non faccio altro che pensare ai celebri ricercatori dell’Amaro Montenegro, alla loro perseveranza nell‘individuare e mettere in salvo l’Antico Vaso. Li invidio molto, perché si danno sempre un gran daffare e cascasse il mondo non falliscono mai. Questi signori dopo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Milan, padroni nuovi fantasmi vecchi. Pioli si è giocato l’Inter. Chievo, prima di prendere il DS informati bene. Venezia e Foggia: c’è la mano delle società 17.04 - Hanno un nome: Lì. Hanno un cognome: Lì. E hanno quasi la stessa faccia. C’è di fatto che esistono e, finalmente, li abbiamo visti e (quasi) toccati. I cinesi del Milan non sono cinesi magnati ma sono cinesi affaristi e sicuramente non è una colpa né un’offesa. Fanno un mestiere diverso...

EditorialeDI: Marco Conterio

Allegri e un altro segnale: è tra i migliori al mondo. Dybala e i Fab Four: l'azzardo ci sta. Roma: il fallimento parte da Spalletti. Empoli e Crotone: cuore e anima, altro che il Palermo. Lega Pro: Inzaghi e Stroppa, destino ad alti livelli 16.04 - La partita contro il Barcellona ha ufficialmente inserito Massimiliano Allegri nel novero dei grandissimi allenatori d'Europa. Ha imbrigliato campioni come Messi, Neymar e Suarez facendo sua la partita, dando un'anima e un gioco a una squadra forse sulla carta sfavorita ma sul piglio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.