HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Il sogno americano di Aurelio De Laurentiis: tutta la verità sul pallone, gli sceicchi, i cinesi ed il cinema a stelle e strisce

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
19.10.2014 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 23314 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Molto meglio anche la più scialba partita di pallone, piuttosto che sentirsi bombardati da informazioni su argomenti più o meno scivolosi quando il pallone è in sosta. Sceicchi e cinesi, banche americane o tycoon di ogni dove hanno animato queste due lunghissime settimane senza calcio giocato. La foll(i)a dei sogni, più o meno veri, ha allargato un punto interrogativo enorme sulla storia recente del Napoli: ma De Laurentiis davvero vuole vendere il Napoli? La risposta è "no", ma lui per primo sa che da solo non può permettersi più di quanto non abbia fatto finora e che la disponibilità economica per rinforzare la squadra non può dipendere solo da un'incerta qualificazione in Champions League. Il club non ha nulla di più, non ha un centro sportivo di proprietà e nemmeno uno stadio sul quale tutte le società di un livello medio-alto puntano per migliorare la voce relativa alle entrate. Il patron non lo dirà mai pubblicamente, anche per non svalutare la sua proprietà, però non gli dispiacerebbe se venisse qualcuno a dargli una mano. Dove per "mano" si intende semplicemente il denaro fresco da immettere nel pacchetto azionario. L'ideale sarebbe un'operazione simile a quella fatta dalla Roma, con l'ingresso di capitali stranieri, nello specifico americani, con l'utilizzo dei fondi di investimento. Per il Napoli sarebbe anche uno sbocco naturale, trattandosi di una società comunque caratterizzata da un rapporto forte con l'istituto di credito capitolino. Però non va trascurata anche l'ipotesi di una partecipazione in termini di sponsorizzazione, magari con la cessione del nome, per la realizzazione del nuovo stadio. Sono ipotesi, non illazioni o congetture, soluzioni sulle quali il patron non potrebbe fornire smentite, perché il marchio Napoli continua ad essere appetito da molti. De Laurentiis vaglia con avvedutezza le possibili candidature e qualcuna la caldeggia lui stesso, a meno che non gli arrivi la classica proposta indecente che lo ponga di fronte ad una scelta quasi obbligata. Potrebbero essere gli arabi a staccare l'assegno al quale non si può dire di no? Forse, ma non sono mica fessi questi qatarioti da regalare denari in giro per il globo. Voci accreditate raccontano che una famiglia importante e già presente nel calcio, si sia fatta stampare gli ultimi due bilanci del club azzurro, per capire cosa fare e se proporre un prezzo. Per ora sono soltanto chiacchiere da disseminare in un contesto di incertezza sul futuro e di certezza su ciò che finora è stato fatto. In 10 anni il Napoli ha riconquistato la credibilità smarrita nelle stagioni buie del crepuscolo e del fallimento, conquistando quote di mercato che nemmeno ai tempi di Maradona era pensabile ottenere. Ora bisogna fare di più, allargare il raggio d'azione e invadere territori ancora incolti, ma fertili, per lo sviluppo del marchio. Il sogno americano di De Laurentiis continua ad essere quello sul quale ben volentieri accetterebbe proposte serie, per il Napoli calcio e non solo. Il cinema continua ad essere quella passione di famiglia e da continuare a coltivare lì dove lo zio Dino è diventato grande, facendo diventare prestigioso il cognome De Laurentiis. Ora Aurelio vorrebbe proseguire in quel solco e sfondare sul mercato statunitense, magari con la produzione di una pellicola da Oscar come lo fu King Kong di Jessica Lange e Jeff Bridges. Forse anche per questo motivo Benitez sta rinviando di continuo la decisione sul prolungamento del contratto, forse De Laurentiis gli ha prospettato l'ampliamento della compagine societaria, tanto da sconsigliare l'addio di don Rafè. Entro Natale qualcosa si saprà, anzi tutto, ma nel frattempo il Napoli sarà impegnato in 15 partite che diranno molto di ciò che sarà la stagione tra campionato, coppa Italia, Europa League e Supercoppa italiana. Si comincia con l'Inter dei ricordi amari per Benitez, la squadra dell'imprenditore venuto da lontano, Erick Thohir. Il tycoon indonesiano, gli sceicchi, i cinesi, gli americani...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.