HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Inter-Banega? Preferisco Biglia... Milan, non farti scappare Honda!!! E se Totti andasse negli States?

Nato a Magenta, il 28/04/1974, è giornalista professionista dal 2003. Direttore di Calcio2000, collabora con Corriere dello Sport, Leggo, Sportal, Giochimania e Supergiochi. Telecronista sportivo e opinionista TV (SportItalia e Calcissimo TV)
24.02.2016 00.00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 35376 volte
© foto di Federico De Luca

La Juventus ha appena giocato in Champions League... Ne parlano tutti, meglio gettarsi su altri argomenti, così da non ripetere banalità o insistere su concetti ormai triti e ritriti... Parto dal tema della settimana, anzi del mese, forse dell'anno: Francesco Totti. Un caro amico mi ha inviato un mio vecchio editoriale in cui facevo presente come, probabilmente, fosse giunto il momento per il numero 10 della Roma di prendere LA DECISIONE, quella che nessun fuoriclasse vorrebbe mai prendere, ovvero dire basta con il calcio giocato. Totti, tuttavia, non è come tutti gli altri. Oggi al bar, il mio luogo di culto per attivare discussioni calcistiche di altissimo Q.I., un tifoso romanista mi ha detto: "Spalletti non ha capito che se tocchi Totti, allora tocchi ognuno di noi romani...". Condivido. Il fatto è che Totti, in questa Roma muscolare e fondata sulla corsa, non ha più spazio. Non l'ha deciso Spalletti, l'ha deciso il calcio dei giorni nostri, quello in cui il talento non è più sufficiente. Ora, oltre ad essere magico con la palla tra i piedi, devi anche essere fisicamente prestante. Non c'è più il Furino di turno che corre per te (Furino, racconta da anni Platini, svolgeva il ruolo di polmone ausiliario del francese). Tutti corrono, anche gli attaccanti, ormai obbligati pure a difendere. Totti può giocare, divinamente, 10', forse 15' ma, onestamente, è un ruolo che gli si confà? Io dico di no. Uno che è stato il migliore per oltre un decennio, non può fare il rincalzo di lusso. Non esiste. E quindi? L'Impero Romano ha conquistato il mondo, magari ora tocca a Totti? Ok, gli scorre sangue romano, ha sempre vissuto a Trigoria, è abituato alla tranquilla confusione della sua amata Roma ma c'è una prima volta per tutto... Totti negli States, ve lo immaginate? Diventerebbe la star assoluta, quella che tutti osannano... Proprio come accadeva a Roma solo qualche stagione fa... Passiamo al Milan. Ma Mihajlovic non era uno che non sapeva allenare? A me pare che il buon Sinisa l'abbia data un'identità al suo Diavolo... Ora, però, attenzione a non perdere la bussola. L'ossatura c'è, inutile fare rivoluzioni in estate, a prescindere dal risultato finale in campionato (secondo me Europa League). Anzi, meglio pensare a trattenere coloro che stanno ricreando il DNA rossonero, in particolare Honda. Sembrava destinato a partire, voleva andarsene pure lui. Adesso in tanti lo vorrebbero, fossi in Galliani me lo terrei stretto. Uno con il suo spirito di sacrificio (da Samurai per certi versi), è dura trovarlo altrove. Chiudo con l'Inter. Finalmente sento parlare di "regista". Tutti ad elogiare Banega. Ex Boca, dotato di buoni numeri, capace di fare ogni ruolo a centrocampo, compreso il trequartista e, nel caso, anche l'esterno d'attacco ma anche con un carattere non proprio da alunno modello (si è reso protagonista pure di un video hard girato su internet qualche anno fa). Insomma, El Tanguito va preso con le pinze. Vero, dovesse arrivare alle cifre che circolano (tre milioni al ragazzo per tre anni, niente esborso per il cartellino, parliamo di un parametro zero), sarebbe un affare ma io resto della mia idea: Biglia. Uno come Biglia farebbe fare il salto di qualità alla squadra di Mancini. Conosce il nostro calcio, ha una voglia matta di cominciare a vincere (gli auguro di alzare l'Europa League) ed è uno dei pochi che sa far girare la propria squadra. Banega non è male, Biglia è molto meglio ma costa anche parecchio di più...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter-Gagliardini: avere i soldi non significa buttarli. Juve, batti un colpo da Juve. Ferrero, posa i fazzoletti. Basta con le mogli-addette stampa! 09.01 - Gasperini dovrebbe spiegare meglio il significato della frase: "Gagliardini non convocato per rispetto dell'Inter". E il rispetto per i tifosi dell'Atalanta dov'è? La verità è che il Mister ha sbagliato la risposta e avrebbe fatto più bella figura a dire la verità. Le parole che non...

EditorialeDI: Marco Conterio

Ferrero, Sarri & co: ora basta! Una decisione arbitrale sbagliata non può portare ancora a simili reazioni. Juventus, perdere Witsel non è un peccato. Roma, Feghouli bel colpo. Caso Kalinic: cifre folli, immobilismo viola e la reazione di Sousa 08.01 - Renzo Ulivieri, presidente dell'Assoallenatori, disse chiaramente che i tecnici arebbero dovuto evitare di parlare di decisioni arbitrali. E siccome nell'universo calcio, nel posto gara, i microfoni sono accesi anche per i presidenti, sarebbe stata cosa buona e giusta se quelle parole...

EditorialeDI: Mauro Suma

Merdeka e le Cayman, passi - Huarong e le Vergini, alt! Romagnoli out e Caldara in - Rincon: maquillage perfetto 07.01 - Dalle altre parti sono diventati bravi. Quando, qualche mese fa, il Corriere della Sera scoprì che le azioni Inter di Thohir erano in pegno alla finanziaria Merdeka, senza centralino telefonico e senza uffici, una sorta di società virtuale online alle Isole Cayman, tutto venne tacitato...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Clamoroso dalla Cina: stop del governo alle spese folli per il calcio. Il Milan trema. Ma per Gagliardini all'Inter nessun problema. Juve, Dybala al Real per 100 milioni più Morata 06.01 - Qualcuno lo sperava, altri lo auspicavano, ieri sera a tarda ora è arrivata la vera bomba di mercato. Secondo il sito del Financial Times il governo cinese è stufo della corsa alle spese folli per i calciatori, non piace l’immagine negativa del Paese che viene fuori dal mercato calcistico...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.