HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
Editoriale

Inter, dopo Palacio tappa ad Udine e Napoli. Juve, Conte insiste per RvP. Roma, giorno decisivo. Scommesse, notti calde

Nato ad Avellino il 30-09-1983. Lavora a Milano, Capo-Redattore e volto di punta della Redazione di Sportitalia. Direttore Responsabile di TuttoMercatoWeb. Scrivi e contatta: mcriscitiello@sportitalia.com.
28.05.2012 00.00 di Michele Criscitiello  articolo letto 45693 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Milano e Roma sono le uniche città - quest'anno - a non esser scese in piazza per festeggiare, se non ad agosto quando Piazza Duomo era ancora vuota. Berlusconi si irrita se Ibrahimovic dice che al Milan non ci sono più tanti soldi per fare mercato. Allora Galliani chiama Raiola e lo invita a fare una smentita, dicendo che Ibra non si era spiegato bene e che quegli asini dei giornalisti non avevano capito nulla. Per fortuna i giornalisti presenti erano svedesi e non se ne fregavano un bel niente del fatto che Ibrahimovic sparlasse del Milan. Siamo partiti da Milano, però, soprattutto per parlare di Inter. Moratti sta dimostrando con i fatti di voler sostenere Stramaccioni. Arriva Palacio, vuole chiudere per Isla e Lavezzi ed è intenzionato a trattenere tutti i pezzi pregiati. Se dovesse continuare su questa strada, non ci stupiremmo se i nerazzurri tornassero subito competitivi a livello nazionale. Perché la Juve ha vinto ma non è anni luce davanti alle altre, perché il progetto del Milan senza soldi rischia di restare su un pezzo di carta e perché l'Inter, se costruita con un criterio, ha già una base solida seppur vecchia. Per Lavezzi la concorrenza è il Napoli più che il Psg. Convincere De Laurentiis a scendere con il prezzo non è semplice, anche se sappiamo che in queste trattative comandano i calciatori. Se la volontà di Lavezzi è quella di lasciare Napoli non ci sarà nessuno così bravo da fargli cambiare idea. Per il Napoli sarà una perdita importante, il sacrificio più grande dei tre lì davanti. La Juventus è scatenata. Ci raccontano di due schegge, Marotta e Paratici, che stanno facendo il diavolo in quattro per impreziosire la rosa di Conte. Prima si vuole chiudere per il top player, poi sistemare la rosa. Il top resta Robin Van Persie. Qualche sera fa su Sportitalia vi abbiamo regalato il retroscena in anteprima del suo viaggio a Torino. Lo hanno visto in pochi ma se si muove RVP non potrà mai passare inosservato. È un'indicazione importante, perché se un big di questo spessore va da Londra a Torino non è certo per questioni di turismo. La trattativa è complessa ma da parte del club c'è la volontà di accontentare Antonio Conte. Oggi sarà un giorno decisivo per il futuro tecnico della Roma. Baldini incontra Zeman mentre a Milano arriverà il nuovo Catania, con Nicola Salerno e Sergio Gasparin. L'incastro delle panchine dipenderà da Vincenzo Montella. A Catania sono certi che la Roma stia bluffando, andando su Zeman per far scendere le richieste di Pulvirenti. Molti giocatori giallorossi hanno già promosso il ritorno di Montella, anche se il boemo affascina la piazza. Comunque vada sarà un ritorno...
Mentre scriviamo sta calando il buio. Una nuova notte sta per arrivare e le prime ore dell'alba potrebbero riservarci delle sorprese. Brutte! Ci giungono notizie che nell'immediato (non abbiamo la presunzione di dirvi giorno, ora e località precisa anche perché non fa differenza in questo contesto) potranno esserci nuovi arresti. Potrebbe essere una retata. Ovviamente non solo calciatori. Aspettiamo alla finestra. Chi si muove è la Procura di Cremona ed abbiamo imparato a capire che da quelle parti fanno sul serio.

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
29.01 - L'avevamo detto no? Gli attaccanti movimenteranno il mercato. Senza dubbio. E infatti così sta accadendo. Praticamente tutta la serie A ha un attaccante fra le mani, o pre prenderlo o per ceederlo. E tutti si incrociano. Proviamo a fare chiarezza. Intanto Destro. L'immagine...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
28.01 - Premessa: mi rendo conto che sono i grandi nomi che accendono il mercato e la fantasia dei tifosi ma, a mio avviso, è necessario stare vigili su questi presunti "grandi nomi". In questi giorni il proscenio è stato preso da tre personaggi ben noti al pubblico: Balotelli,...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
27.01 - Ciao. Sono indignato. Molto. Un Paese che attacca la Carrà e il suo "Forte Forte Forte" è un Paese che ha ormai smarrito ogni valore, un Paese alla deriva, altro che Grecia e pita gyros belli piccantini. Al limite prendetevela con Iapino, oh voi infamacci che dite "La Carrà è...
Editoriale DI: Michele Criscitiello
26.01 - I colpevoli sono finiti: prima Allegri, poi Seedorf e adesso Inzaghi. Il Milan non ha più nessuno da buttare in pasto a stampa e tifosi. In un anno sono stati bruciati tre allenatori, o pseudo tali. Prima il Mister dell'ultimo scudetto rossonero, diventato brocco...
Editoriale DI: Raffaele Auriemma
25.01 - Non ci affideremo al macabro rituale di analizzare le viscere degli animali come da consolidata consuetudine degli aruspici romani per prevedere il futuro. Faremo affidamento all'esercizio molto più pratico di ispezionare le parole dei protagonisti per capire cosa accadrà alla...
Editoriale DI: Mauro Suma
24.01 - La settimana iniziata all'insegna del Berlusconi che ci hanno raccontato, furioso e torvo all'indirizzo dei suoi giocatori, si è conclusa con un presidente visto all'opera in carne e ossa: saldo nelle sue convinzioni sulla rosa rossonera, indisponibile ad arretrare anche di un...
Editoriale DI: Enzo Bucchioni
23.01 - Avrà anche poca liquidità e un monte di debiti da ripianare, ma Thohir è l'unico che sta facendo cose importanti in questo mercato. E' vero che fra prestiti e pagherò da mettere nel prossimo bilancio oggi non scuce un euro, ma i soldi per Podolski e Shaqiri prima o poi...
Editoriale DI: Luca Marchetti
22.01 - Ancora le genovesi protagoniste del mercato. Ma ora il tempo comincia a stringere anche per le altre. Per un giorno non è stato l'Hilton o il Principe di Savoia l'albergo intorno al quale gravitava il mercato, ma il Visconti. Sempre a Milano, zona corso Lodi. Da sempre il...
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
21.01 - Povero Pippo. Il suo Milan, quello che ha sognato e conquistato con il duro lavoro, sta andando a picco. Quando fai 12 punti su 36 disponibili è chiaro che il futuro si fa problematico. Da buon scudiero del regime rossonero, Inzaghi si è preso tutte le colpe. Non una novità,...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
20.01 - Questo editoriale sarà, breve, rapido, coinciso, concreto, appena condito da un filo di troiate/divagazioni extra-calcistiche: parola di Roberto Carlino. La prima: cosa vende in realtà Roberto Carlino? Dopo tanti anni di pubblicità a tappeto non l'ho ancora capito, perché se...
 
 
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.