HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Inter, è il giorno di Lucas Leiva. Juve, oggi c'è Conte ma resta il gelo anche in FIGC. Zaza a giugno, per Sturaro tutto ok. Tevez vuole Osvaldo, caos Milan

Enzo Bucchioni, giornalista professionista e scrittore, editorialista del Quotidiano Sportivo che ha rifondato e diretto per cinque anni. Opinionista radio e tv. Twitter @EnzoBucchioni
23.01.2015 00.00 di Enzo Bucchioni  articolo letto 43079 volte

Avrà anche poca liquidità e un monte di debiti da ripianare, ma Thohir è l'unico che sta facendo cose importanti in questo mercato. E' vero che fra prestiti e pagherò da mettere nel prossimo bilancio oggi non scuce un euro, ma i soldi per Podolski e Shaqiri prima o poi andranno pagati. I primi due colpi stanno cambiando il volto dell'Inter, dopo il definitivo no dell'Atletico per Suarez, oggi sapremo se l'affare Lucas Leiva con il Liverpool andrà in porto.

Il giocatore ha già detto sì a Mancini, ma i Reds non mollano. I dieci milioni chiesti un mese fa erano esattamente quelli di ieri. Però Ausilio è a Londra, sta cercando di mettere in piedi un piano finanziario praticabile, gradito anche alla società inglese, per riuscire ad accontentare il suo allenatore. L'incontro finale dovrebbe esserci stamani, quello che Ausilio riuscirà a strappare sarà sottoposto all'attenzione di Thohir in arrivo a Milano e poi sarà presa una decisione. Le altre soluzioni sono tutte in stand-by e sarebbe dei ripieghi, comunque Ausilio a Londra ha visto anche altri manager e società per capire la posizione di Diarra e Paulinho (altri due pallini), ma anche quello di Milner del Manchester City per il quale però la richiesta è simile a quella del Liverpool per Lucas Leiva.

Ausilio ha chiarito anche la posizione di Osvaldo con il Southampton. I nerazzurri lo hanno sospeso, non intendono più pagargli lo stipendio, il problema andrà risolto di comune accordo visto che il cartellino appartiene agli inglesi.

L'italo argentino aspetta con la speranza di poter tornare alla Juventus dove l'anno scorso ha vinto lo scudetto e collezionato 18 presenze in pochi mesi con tensioni al minimo rispetto alle sue abitudini.

Lo sponsor di Osvaldo è Tevez, quindi ci sono probabilità che l'accordo si possa trovare. La Juve sta alla finestra, vorrebbe prendere subito Zaza (ci sta pensando da mesi e lo avevamo anticipato), ma il Sassuolo non vuole smontare una squadra fantastica. Di sicuro tutto succederà a giugno, però la Juve ora teme un calo di tensione di Giovinco già con la testa e il contratto in Canada e vuol prendere un'altra punta. Meglio sarebbe se Giovinco andasse via ora, ma vuole una liquidazione che la Juve dopo averlo perso a parametro zero, non intende dargli. Almeno per ora. Con Sturaro tutto fatto, ma resterà a Genova fino alla fine del mese: un centrocampista in più serviva. Non serve invece il difensore per il recupero di Caceres e Barzagli.

La Juve, infatti, guarda più al futuro e la presenza di Raiola a Torino nei giorni scorsi ha confermato tutto quanto da noi scritto una settimana fa. Nonostante le buone parole, Marotta sa benissimo che un ingaggio da 10 milioni a Pogba non lo potrà mai pagare. Così Raiola ha il mandato dai bianconeri di fare il regista dell'asta che porterà alla vendita di giugno, ma la Juve sta già facendo uno screening con Raiola e la sua scuderia per individuare i giocatori giusti sui quali investire i 90-100 milioni che arriveranno da Pogba. Gli obiettivi sono stati individuati in linea di massima, la caccia è partita, si profila un'operazione simile a quella di Zidane.

Intanto oggi a Vinovo arriva Conte per la visita pastorale. Finalmente c'è stata un'apertura, ma la situazione è sempre tesa perché la Juve non vuol cedere sugli stage. Vedremo oggi cosa accadrà intanto anche Tavecchio ha confidato di aver trovato un allenatore molto esigente e poco duttile che gli crea problemi. Lunedì a Coverciano c'è stato un lungo faccia a faccia tra il Ct e il presidente per chiarire diversi punti, stage e non solo. Insomma Conte non è felicissimo del suo rapporto con l'azzurro. Anche qui un fronte aperto.

Sicuramente più difficile la situazione al Milan. Se Inzaghi dovesse perdere la doppia sfida con la Lazio c'è chi pensa all'esonero per affidare la squadra a Tassotti-Sacchi. Arrigo non è d'accordo, una volta scelto, secondo lui Inzaghi va fatto lavorare fino a fine stagione, ma saranno i risultati a far decidere. Sul mercato c'è la suggestione Osvaldo (ma chi lo gestisce?) e il pensiero a Borriello. Ma non c'è Pazzini? Sarebbe meglio un centrocampista vero, ma ormai siamo stanchi anche di scriverlo.

Stanco, ma del nostro calcio, è Rafa Benitez già con la valigia in mano. Ha problemi anche personali, tornerà a Liverpool e secondo alcuni l'avrebbe già confidato a De Laurentiis. Anche le ultime, strane, dichiarazioni contro gli arbitri, raccontano di un allenatore diverso, sembra davvero uno che ha già deciso di andar via. E qui si scatenerà il toto-panchina. C'è chi vuole Montella a Napoli con Di Francesco alla Fiorentina e Spalletti al Milan. Ma Spalletti e Mihajlovic sono altri due profili che il Napoli segue: il tempo per decidere non manca

TWITTER @EnzoBucchioni

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.