HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Inter, e siamo a otto...Roma, non perdere De Rossi! Il lupo Zabivaka e Miss Bum Bum

02.11.2016 00.00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    articolo letto 19957 volte
© foto di Federico De Luca

Lo ammetto: mi spiace molto per Frank. Ho la netta sensazione di non aver compreso a pieno questo olandese dallo sguardo torvo, alla Sentenza de Il Buono, il Brutto e il Cattivo... E' arrivato tardi, si è svegliato tardi, se ne va presto (85 giorni da condottiero nerazzurro). Forse, in un altro contesto, probabilmente ci avrebbe fatto divertire ma, si sa, l'Inter, almeno ultimamente, non ha tanta pazienza (e neppure se la può permettere). Ho fatto due calcoli. Dall'era del Triplete, quando Mourinho imperversava per le vie di Milano, sono già otto gli allenatori che hanno provato, senza riuscirci, a raccogliere l'eredità dello Special One. Il primo a cadere è stato Benitez, ancora oggi in lotta con la società per non avergli dato ciò che aveva chiesto in termini di giocatori. Poi, nell'ordine, sono andati al tappeto Leonardo, Gasperini (altra scelta affrettata), Ranieri, Stramaccioni, Mazzarri, Mancini e ora De Boer. Tanti, troppi. La conferma che, all'Inter, regna una gran confusione. Purtroppo, quando si è vinto tanto in passato, è dura tornare a vincere ma neppure impossibile (leggi Juventus). L'errore più grande resta quello di aver "convocato" De Boer fuori tempo massimo. Ci ha rimesso l'olandese, l'Inter e, soprattutto, la squadra che, seppur forte (la rosa nerazzurra resta, a mio avviso, la migliore dopo quella bianconera), si è persa nella nebbia... E ora? Almeno è stato scelto un tecnico italiano, Pioli, che conosce, alla perfezione, il calcio italiano (al momento in cui scrivo manca ufficialità, bel rischio quando si parla di "pazza Inter"). Non potrà fare miracoli ma, sicuramente, darà un'identità alla squadra. Tornerà l'ordine, regole ben precise e, sicuramente, una squadra molto più attenta in fase difensiva. Basterà per arrivare in Champions League? Sì, a patto che le altre rallentino...
Passiamo alla Roma... La sfiga, perché di questo parliamo, sta martoriando Spalletti. Ogni giorno, il popolo giallorosso prega che nessuno si faccia male. C'è però dell'altro: Daniele De Rossi. Il centrocampista, Campione del Mondo 2006 e bandiera giallorossa, è in scadenza di contratto. Chiaro, i 6,5 milioni di euro, a stagione, portati a casa fino ad ora, sono una cifra monster, impossibile da replicare per il futuro. Ma, da uomo intelligente quale è, De Rossi pare pronto a ridursi, sensibilmente, lo stipendio, pur di restare a Roma. Ecco, meglio arrivare ad un accordo in tempi brevi... Ricordate Pirlo? Sembrava finito al Milan, poi fece la fortuna della Juve... De Rossi è ancora un grandissimo campione e merita di continuare a giocare nella sua squadra, la Roma... Certo, la MLS spinge (Kansas City è pronta a fare follie per portarlo negli States) e la Juventus è sempre alla finestra, quindi, caro Pallotta, meglio intervenire...
Passo ad una notizia meravigliosa che mi ha fatto divertire. La mascotte dei Mondiali di Russia, anno 2018, sarà un lupo. Si chiama Zabivaka ed ha sbaragliato tutti i rivali, ossia un gattino e un tigrotto. Un lupo che ha già avuto la sua madrina d'eccezione: Suzy Cortez. Miss Bum Bum 2015, la procace brasiliana è stata invitata dalla Federazione Calcistica Russa per uno shooting fotografico, decisamente hot, per "mostrare" la nuova mascotte al mondo. Ovviamente tutti hanno notato altro nelle foto della Cortez... Vedere per credere!!!
Una battuta anche su Zidane. A 44 anni, è arrivato a quota 100 presenze da allenatore, con già una Champions League vinta alla guida del Real Madrid. Sembrava un tecnico "creato per esigenze mediatiche", forse l'abbiamo sottovalutato. Al Real, per resistere tanto, devi vincere e, in questo, Zizou continua ad essere uno dei migliori della pista... Invece, sento troppe critiche nei confronti di Ibra. Dicono che fa giocare male i compagni e che è troppo egoista. Ma vaaaaaa? Lo scoprono adesso? E' sempre stato così, è la sua forza... Comunque, se a Manchester, sponda United, sono stanchi di Ibra, credo che, in Italia, in tanti lo abbraccerebbero a braccia aperte, anche se è troppo egoista...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.