HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Inter ecco JoJo, Napoli scatenato, intrigo Salah: ci pensa anche ADL. Ibra apre al Milan e sul mercato irrompe il Sassuolo

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
23.07.2015 08.13 di Luca Marchetti   articolo letto 168668 volte
© foto di Federico De Luca

L'Inter - dopo il summit con il presidente in Cina - torna prepotentemente sul mercato. Sarà una questione di ore ma arriveranno in nerazzurro sia Jovetic che Perisic. E in mezzo ci sarà la cessione di Shaqiri, ma ormai è tutto definito.
La trattativa con il Manchester City è ai titoli di coda: gli inglesi hanno abbassato le pretese e hanno accettato i 15 (prestito con obbligo) che l'Inter ha proposto finora. Con il giocatore i nerazzurri erano d'accordo già da diverso tempo. Lo scoglio era solo la richiesta (finora sempre rigida) dei Citiziens. Ostacolo superato, montenegrino ad un passo. E soprattutto la freccia messa su Salah che ancora non ha risolto al 100% le sue pendenze legali fra Fiorentina e Chelsea e sul quale ci sono le attenzioni di Roma e anche del Napoli (ma ne parleremo fra poco). Anche per Perisic ormai è tutto fatto. Siamo allo scambio di documenti. Ma per far arrivare entrambi in nerazzurro è necessario però che parta Shaqiri. Perché di un giocatore l'Inter ha bisogno a prescindere. Ma per prendere il secondo deve arrivare una cessione. Arriverà quindi il momento giusto per anche per lo Schalke.
Dicevamo dell'intrigo su Salah. Ieri la Roma si è incontrata con l'agente del giocatore. Limati gli ultimi dettagli per l'ingaggio dell'egiziano, manca però l'accordo con il Chelsea che continua a chiedere 25 milioni. E in questo intrigo internazionale (su cui la Fiorentina vigila e da cui un po' di vantaggio lo avrebbe visto che si tratta Destro proprio per ammorbidire la posizione del no-Salah in Italia) ha provato ad inserirsi anche il Napoli. Nei giorni scorsi ha provato a fare la "Roma" della situazione. Proponendo al Chelsea di prendere il giocatore e alla Fiorentina un giocatore (fra cui anche Zuniga). Ma Salah, che sta parlando con la Roma e ha trovato un accordo, non è stato convinto. Così De Laurentiis vorrebbe cambiare strategia. Contattare direttamente l'agente dell'egiziano e proporre al Chelsea l'acquisto a titolo definitivo a 22 milioni di euro più due di bonus.
Vedremo come andrà a finire, ma la Roma ancora è nettamente avvantaggiata. Roma che continua a lavorare su Dzeko e che nel frattempo ha praticamente chiuso per Szczesny. Arriverà a prescindere dalla formula. Potrebbe addirittura essere prestito senza diritto di riscatto (e quindi se ne riparlerà il prossimo calciomercato del prezzo del cartellino) oppure un prestito con riscatto a 5. Va però trovato accordo con l'Arsenal per l'ingaggio del giocatore che guadagna 3 milioni netti (e per la Roma è un po' troppo). Nel frattempo il terzetto per la fascia sinistra si modifica. Perde quota Baba (sarebbe il terzo extracomunitario dopo Salah e Dzeko) Adriano ha detto sì (manca l'intesa con il Barcellona) le altre due piste portano a Masuaku e Mendy.
Anche il Napoli è letteralmente scatenato. Allan in ritiro, Astori arriverà in giornata. Ma Giuntoli non perde tempo e nella tarda serata si è incontrato con il procuratore di Vrsaljko e con il Sassuolo. Gli emiliani hanno fatto il prezzo: 14 milioni di euro. Il Napoli risponde con 11 più El Kaddouri che però non andrebbe bene al Sassuolo, Si dovrà necessariamente continuare a parlare. Ma allo stesso tempo il Napoli studia le alternative. La più esotica è Sakai, giapponese, terzino destro dell'Hannover, classe 1990. Proposto Iva Tomecak, esterno destro croato, 1989, del Rjieka. E non tramontano le piste "italiane": Hyasj e Sala.
A centrocampo il Napoli si inserisce su Walace, del Gremio, sul quale c'è anche la Fiorentina e che il Napoli (con Bigon direttore sportivo) aveva praticamente preso. E poi la difesa: Bartra, del Barcellona, ha detto sì al Napoli ora bisogna trovare l'accordo con i blaugrana con tre ipotesi di trattativa: 12 + 3 di bonus, 13 + 2 di bonus o 14 senza bonus.
Tanto per darvi l'idea di che tipo di giornata di mercato è stata basti pensare che delle parole di Ibra ne parliamo ora. Lui per la prima volta parla del suo futuro e dice che è nelle mani di Raiola. Quindi va al Milan? Tutti gli indizi portano lì, ma chiaramente non ora. Bisogna capire come si muoverà l'invocato Raiola per cercare di assecondare il volere del suo assistito. Sarà una vicenda da seguire con grandissima attenzione e senza tralasciare dettagli.
La Juventus continua ad avanzare piano sul trequartista. In questo momento Draxler in vantaggio. Lo Schalke cheide 30 milioni di euro, la Juve come prima offerta ha detto 20. Quindi c'è da lavorare, come sull'ingaggio del giocatore. Ma si va avanti. Come per Goetze, che però costa di più. In tanti ci chiedono quando si chiuderà: ci vuole pazienza. Ma non sarà uno solo l'arrivo in casa Juve: serve anche un esterno sinistro (spostando Asamoah in mezzo) o un altro centrocampista. Abbiamo ancora 40 giorni avanti a noi. Intanto su Llorente c'è anche l'Arsenal, oltre al Real.
La Lazio si sente sicura invece nella trattativa per Milinkovic-Savic. Il suo procuratore ha detto che fin tanto che la Lazio sarà nella trattativa avrà la preferenza del giocatore. Ecco perché ottimismo. E intanto si appresta a chiudere per Kishna, per cui sono previste le visite mediche. Unico ostacolo: il pagamento l'Ajax lo vuole tutto subito.
Anche il Sassuolo protagonista nella giornata appena conclusa: intanto strappa Duncan al Bologna. Gli ha praticamente offerto il doppio dell'ingaggio. E poi ha offerto al Palermo 6 milioni di euro per Belotti al Palermo. Su di lui ci sono anche Torino e Bologna, il Palermo vuole almeno 8 milioni. Ma iL Sassuolo è giàa avanti a tutti.
La Samp conta i soldi di Duncan (almeno 6 milioni) e lo vorrebbe sostituire con Carbonero. E sta per cedere anche Okaka: lo vuole l'Anderlecht.
Il Genoa ha chiesto informazioni su Andreolli e ha messo gli occhi su Criscito che vuole tornare a giocare in Italia (visto che con le nuove norme in Russia rischia di andare in panchina). Nella notte non è andato bene l'incontro con il Las Palmas e il Palermo per Araujo. Il Bologna in contatto con Belotti e Defrel incassa il no (al prestito) del San Lorenzo per Tito Villalba. L'Udinese ha presto Iturra dal Granada, il Frosinone valuta Longo dell'Inter, il Carpi continua a corteggiare quotidianamente Borriello e ha praticamente preso Lucas Evangelista, centrocampista brasiliano dell'Udinese. Spolli resta un nome validissimo per la difesa.
In B al Cesena piace Zanon dell'Inter, al Trapani triplo colpo: Eramo, Scognamiglio e Torregrossa. Lo Spezia vuole Galabinov. Il Parma in serie D riparte con Lucarelli e forse anche con Marchionni e tratta Arma.
Ma manca ancora troppo alla fine del mercato. Tenetevi forte.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.