HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B

12.01.2017 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 36725 volte
© foto di Federico De Luca

Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter di avere le mani più libere per il prossimo mercato, quello estivo. Che al netto delle difficoltà (che saranno superate) del FFP sarà il primo mercato pieno di Suning. Ecco perché i nomi di cui si parla già adesso sono nomi importanti. Italiani, giovani e forti, in via prioritaria. Quindi ecco che sullo sfondo ci sono Bernardeschi e Verratti. E non sarà italiano ma giovane e forte sì anche Manolas. Che non ha rinnovato con la Roma, dopo la corte serrata del Chelsea della scorsa estate, e che potrebbe essere ceduto nella prossima sessione. Al momento è un’idea, una traccia di lavoro. Con l’Inter che non è l’unica pretendente, ma che si è iscritta alla corsa. Lunga, ma affascinante.

Piccole curiosità su Gagliardini: l’Inter (e l’Atalanta) credono molto nelle potenzialità del ragazzo. Ci sono infatti circa 5 milioni di euro di bonus legati esclusivamente alla crescita del ragazzo: con l’Inter e anche in Nazionale. Quindi nella “peggiore” delle ipotesi Gagliardini costerà all’Inter (sempre fra due anni) 27 milioni di euro (prestito compreso).

Ora in nerazzurro sono previste cessioni: no Kondogbia, no Banega. Richieste per Ranocchia che interessa al Sassuolo (soprattutto dovesse partire Acerbi), Bologna (previsti incontri in settimana) più in Inghilterra Hull City e West Ham. Su Miangue c’è molto concretamente il Cagliari ma anche Bordeaux e Norimberga. Mentre invece su Gnoukouri continua il pressing del Crotone ma attenzione alla concorrenza, decisamente pesante: ci sta pensando l’Udinese (in prestito con diritto di riscatto) e anche il Leganes, in Liga Spagnola.

La Juve si coccola Dybala, dopo la serata di coppa Italia, ma nel pomeriggio si è vista con Zaza. La destinazione Valencia è sempre più valida, tanto più che nelle prossime ore ci sarà un incontro fra il giocatore e il nuovo ds Alesanco. Evra invece non ha ancora dato una risposta: aspetta la Premier. E’ per questo che la Juve continua il pressing su Kolasinac, nonostante la concorenza di Arsenal e Chelsea sul ragazzo. Mentre entro lunedì potrebbe chiudersi la trattativa Orsolini. Venerdì appuntamento in Lega con l’Ascoli, ad inizio settimana nuovamente con l’agente.

Il Milan continua a lavorare con gli intermediari per ottenere l’ok dell’Everton al prestito di Deulofeu. Ora il club inglese è impegnato a chiudere l’operazione con Schneiderlin con il Manchester e con Belfodil (costo 12 milioni di euro). Dopo queste operazioni penserà alle cessioni. A proposito di cessioni: ore calde anche per Luiz Adriano. Ormai è praticamente tutto a posto per il suo trasferimento allo Spartak Mosca. Previste le visite mediche in Germania poi ecco il contratto da quattro anni e mezzo per il brasiliano.

Il colpo di giornata lo mette a segno il Genoa: Cataldi arriva in prestito dalla Lazio, già oggi si allenerà con la squadra. Per la porta si aspetta ancora Rubinho del Como, ma è già pronto Agazzi. Insomma ballottaggio per il ruolo di dodicesimo, visto che Lamanna sarà il titolare (a proposito: in bocca al lupo a Perin).

La Fiorentina (non parliamo di Kalinic, tranquilli, anche perché l’offerta dalla Cina ancora non è arrivata e viste le nuove disposizioni del governo cinese non è detto che sia così munifica) ha presentato un’offerta le Joaquin Ardaiz. Ha compiuto 18 anni ieri, è per questo che è partita l’offensiva. E’ uruguaiano, gioca nel Danubio FC (la stessa squadra di Cavani). Nel suo paese è considerato la nuova stella emergente e giocherà il sub20 in Ecuador. Ha già segnato 3 gol in 10 partite, è seguito dalle grandi d’Europa, ma la Fiorentina si iscrive alla corsa.

E a Firenze arriverà Sportiello, convinto dal prestito di 18 mesi. Quest’anno sarà ancora dietro Tatarusanu, ma dal prossimo anno è convinto di potersela giocare alla pari. Lezzerini (se dovesse essere liberato) potrebbe andare ad Avellino e allora a quel punto Frattali (ora all’Avellino) potrebbe andare al Parma.

L’Atalanta invece per sostituire Sportiello ha puntato Gollini: già mandata un’offerta all’Aston Villa.

Il Chievo continua a lavorare per Paloschi, ma l’Atalanta non ha ancora dato il via libera e il Chievo non ha ancora affondato finché non vende un attaccante. Se va via Paloschi uno dei nomi della lista bergamasca è Seferovic (seguito anche dalla Fiorentina). L’Atalanta ha anche chiesto appuntamento alla Roma per il difensore centrale Marchizza (la Samp aveva offerto 3 milioni, rifiutati).

La Roma incassa la concorrenza di Garcia (al Marsiglia) per Sanson: chiesto ufficialmente ieri, il Montepellier ha chiesto 10 milioni. La Roma non può rilanciare ora, questo potrebbe essere un problema. Per l’attacco ancora contatti con il Chelsea per Musonda.

Il Benevento per Ciciretti non ha accettato le offerte di Napoli e Genoa, chiede 2,5 più 2,5 di bonus, ma il ragazzo ha scadenza contratto nel 2018 e il Napoli sembra avere una corsia preferenziale sul ragazzo.

Colpo dell’Udinese: preso Lasagna dal Carpi. Trasferimento a titolo definito per 4 milioni di euro e mezzo più bonus e anche una percentuale di futura rivendita sul ragazzo. Lasagna resterà in prestito a Carpi fino a giugno. Al Sassuolo piace Lazzari della Spal, su Diamanti c’è lo Swansea, a Bologna arriva Petkovic dal Trapani. Poi molti movimenti soprattutto in attacco in B. LA Spal sta per chiudere Floccari dal Bologna, il Bari ha incontrato l’agente di Lodi ma ancora non ha chiuso. Le alternative sono Salzano o Greco. In attacco visto che Budimir non vuole scendere di categoria si puntano: Raicevic (sul quale c’è anche il Pisa), Rodriguez (che interessa molto anche al Cesena) e Galabinov.

Lo Spezia si fionda su Ciano: offerta importante al Cesena che nella stessa operazione vorrebbe Catellani che è di proprietà proprio dello Spezia ma che gioca nel Carpi.

Siamo nel pieno del mercato: tenetevi forte.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.