HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Inter, il progetto c'è. Thohir porti pazienza. Garcia rivelazione e Totti vada al Mondiale. Napoli, offerti 10 milioni per Heurtaux

Nato ad Avellino il 30 Settembre 1983. Vive e lavora a Milano dal 2005. Ha diretto la Redazione di Sportitalia fino allo scorso novembre. Ha curato e condotto i Gran Galà del Calcio Aic 2011 e 2012. Mail: mcriscitiello@micri.it Twitter: MCriscitiello
31.03.2014 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:   articolo letto 31538 volte

Giustamente i tifosi dell'Inter non sono soddisfatti della stagione della squadra di Mazzarri. Hanno negli occhi il disastro di Stramaccioni (a proposito ma è normale che uno che ha allenatore l'Inter non abbia avuto mezza offerta neanche dal Livorno o dal Sassuolo?) e sono preoccupati che i tempi d'oro di Josè non torneranno. Probabile ma, al contrario del Milan, i nerazzurri hanno un progetto, un proprietario che qualcosa spenderà e un Direttore Sportivo che si occupa di calcio. Spiegare agli interisti che devono avere pazienza è un compito difficile ma Thohir ha la squadra per risorgere. Qualche campione come Guarin e Hernanes, un potenziale campioncino come Icardi e qualche parametro zero che non funge da figurina. Soprattutto, l'Inter ha un allenatore che, al primo anno, non può far miracoli ma che di calcio ne capisce tra la sua arroganza e mania di lamentarsi degli arbitri. Mazzarri ha bisogno di tempo; non tanto ma almeno necessita di un progetto biennale. Sarebbe perfetto, sappiamo di essere impopolari perchè adesso si scateneranno le bestie feroci patriottiche, non entrare in Europa League. Va bene che Thohir indichi l'Europa come valore aggiunto ma l'Europa League, per come l'ha disegnata Platini, non serve a nessuno. Giocare al giovedì ti porta via tempo ed energie e l'Inter, la prossima stagione, deve concentrarsi per tornare in Europa ma quella vera, che porta soldi nelle casse del club. Vedete la Roma che senza Europa League centra un grande obiettivo dopo anni di buio totale. La Fiorentina non ha più gamba per colpa delle cento partite giocate finora e il Milan, nonostante i suoi enormi limiti, ha pagato anche l'impegno Champions. L'Inter di oggi e di domani deve essere la Roma di ieri. Garcia ha stupito tutti. Chi si vanta di aver scommesso sulla Roma, ad inizio anno, racconta frottole. Il tecnico francese ha portato idee, esperienza e ottima gestione del gruppo. Zeman aveva portato entusiasmo alla sua presentazione, per poi ammazzare l'ambiente e il gruppo. Garcia chi? Dicevamo a luglio. Oggi non abbiamo mai sentito una lamentela di Totti, mai liti di De Rossi e perfetta gestione di Destro dal suo rientro. Garcia è il vero protagonista di questo campionato di serie A. Se conosci il calcio europeo ed internazionale, prima o poi, qualche colpo lo fai. Sabatini ha questo merito: appena liberatosi di Baldini, che prima aveva scommesso su Luis Enrique e poi sul boemo, ha piazzato i colpi giusti in entrata, incassato dalle uscite e si è inventato anche un allenatore capace per il nostro calcio. Il no di Allegri ai giallorossi, con il senno del poi, ha beneficiato soprattutto la Roma. Vi faccio una domanda: in vista del Brasile: vi sentite rappresentati da questa Nazionale? Gente come Nesta, Del Piero, Totti, Gattuso e Cannavaro non ci sono più. In Brasile chi vedrà l'Italia chiederà: chi è questo e chi è quest'altro. Francesco Totti, se il Mondiale durasse un anno, non servirebbe al progetto Italia ma in un campionato che dura un mese può servire eccome alla nostra Nazionale: porta esperienza, vetrina, sostanza ed entusiasmo. Un leader lo vogliamo. Totti capitano a Rio! Cassano? No, grazie. In un mese lui sarebbe capace anche di dare fuoco all'albergo di casa Italia. Una notizia di mercato: il Napoli pensa alla prossima campagna acquisti. I rapporti con l'Udinese, da Quagliarella ad Inler ed Armero, sono ottimi. De Laurentiis ha puntato il difensore francese, Thomas Heurtaux, degno erede ad Udine di Benatia. Uno che, in un anno, da difensore ti garantisce circa 5 gol a stagione; non male. L'Udinese non vorrebbe cederlo ma se il Napoli arriva ai famosi 12 milioni di euro potrebbe partire. Ad oggi siamo fermi a 10 e la trattativa, probabilmente, andrà in porto. Per il Napoli sarebbe un affare, per l'Udinese anche perchè rappresenterebbe l'ennesima plusvalenza milionaria: circa 8 milioni di euro in 2 stagioni. Beh, c'è chi sta peggio. No?

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.