HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Inter-Juve: guerra o... Vucinic? Le strade di Marotta se parte Mirko. Diamanti sedotto e abbandonato. Il giro degli attaccanti e le strategie di Sabatini. In B c'è un flop

Alfredo Pedullà è nato a Messina il 15 aprile 1964. Lavora a Rai Sport, giornalista per passione e convinzione. Il più bel premio ricevuto è l'affetto della gente
26.01.2014 00.00 di Alfredo Pedullà  Twitter:    articolo letto 45271 volte
© foto di Federico De Luca

Chissà se faranno la pace. Inter e Juve non si parlano, colpa dello scambio Vucinic-Guarin. Lo avevano concordato, poi Thohir e Moratti se lo sono rimangiati. Liberi di farlo, fino a quando non ci sono le firme. E forse le considerazioni tecniche non sono sbagliate. Ma se era stata l'Inter a chiederlo, come dice la Juve, e ad avallarlo beh un bel bicchiere di cianuro è inevitabile da mandare giù. Cosa può succedere adesso? Guarin è li che aspetta. Anzi, più che altro è l'Inter ad aspettare una proposta che sia da considerare molto cash. Tottenham o Galatasaray? United oppure chi? Per ora timidi sondaggi. Saranno giorni molto caldi sotto quest'aspetto. Una riapertura alla Juve? Mah, la vedo dura, avevano detto di no. E Vucinic può viaggiare su un binario completamente staccato dall'originaria idea di fare quel maledetto (maledetto, poi, per l'Inter che si è pentita) scambio? Vucinic può riaprirsi se Inter e Juve torneranno a dialogare. E se chiariranno alla larga da qualsiasi rancore. Si potrebbe fare un'operazione da circa nove-dieci milioni. Riscatto garantito compreso. Entro domani sapremo: se non si dovesse trovare un"intesa, Mirko valuterebbe le altre possibilità. Idea Monaco, l'Arsenal che vorrebbe prenderlo in prestito e a queste condizioni la Juve non ci sente.
E cosa accadrebbe se Marotta, com'è possibile, desse il via libera per la cessione di Vucinic in presenza di un'offerta congrua? La Juve farebbe un tentativo per Morata, profilo che piace moltissimo (anche all'Inter). Senza perdere d'occhio Nani, una priorità di Conte, gradimento totale. Cercando di capire cosa accadrà in casa Southampton per Osvaldo: da settimane diciamo che in prestito non ci sarebbe trippa per gatti, ma Pablo Daniel sta facendo le bizze, la situazione può cambiare. Il mercato negli ultimi giorni può essere una sorpresa continua. Non distraiamoci. Intanto la Juve ha ormai bloccato un difensore, ritenuto fortissimo in prospettiva, oggi in azione al Kansas City: Palmer-Brown, classe 1997, già nel giro dell'Under 20 malgrado la giovanissima età. La Juve ha già investito 250 mila dollari, ha studiato vari bonus e ha deciso di lasciarlo dov'è fino al compimento della maggiore età. Si lavora anche così, bloccando i talenti ritenuti di successo, per ipotecare un futuro sempre più luminoso.
Sei giorni scarsi allo stop, ci avviciniamo alla scadenza di venerdì alle 23. E come tutte le cose italiane, decidiamo sempre all'ultimo o al penultimo minuto di intervenire quando si potrebbe con quindici giorni di anticipo. Siamo italiani: pigri, lenti, riflessivi e con mille calcoli da fare. Diamanti al Guangzhou è saltato sul più bello, quando il Bologna aveva detto sì per motivi di bilancio. Ora Alino deve rimboccarsi le maniche: non è semplice ripartire quando avevano mandato in onda i titoli di coda. Ramirez sarebbe stato un'idea in caso di partenza, ora è possibile che Gaston resti in Inghilterra fino all'estate, considerato che i tempi di recupero dopo l'infortunio potrebbero allungarsi. Nel frattempo Borriello ha scelto di andare al West Ham, resta Gilardino come boccone prelibato per tutti: il Bologna vorrebbe, il Sassuolo (in pressing su Floccari) ci ha provato, ma il Genoa sa che prima di dar via Alberto bisogna avere un sostituto all'altezza. Era Borriello, ma il castello è crollato. Tutto questo mentre Mihajlovic pensa a Maxi Lopez da almeno un paio di giorni, con buone possibilità di riabbracciarlo ricordando la bellissima stagione di Catania, quando Maxi faceva pentole e coperchi sotto gli occhi di Sinisa. Non chiedetemi di D'Ambrosio, ormai non è più una notizia: per gennaio o per luglio sarà Inter. Vorrei capire il programma della Lazio, se non quello di resistere per Hernanes (ma senza rinnovo sarebbe poi dura arrivare vivi a luglio). Molto bene la Roma: sogna Pastore per luglio, più di un sogno, marca un difensore (Heitinga in lista) e continua a seguire talenti per il futuro, mi dicono che Souttar e Gauld - entrambi del Dundee United - abbiano stregato Sabatini, presto una probabile missione per chiudere o cercare di chiudere, doppia operazione per luglio.
Non commento Essien al Milan: con l'aria che tira in casa rossonera si tratta di un dato sicuro in attesa di tempi migliori. Mi aspetto che il Napoli si svegli: un difensore serve come il pieno di benzina prima di fare 700 chilometri di autostrada. Henrique sarebbe duttile (valorizzato da Scolari anche a centrocampo), Ralf resta nel mirino, l'importante è non sognare di notte Gonalons fino al 31 e poi svegliarsi in presa agli incubi. Sullo sfondo ancora Capoue, ma alle condizioni del Tottenham. Intanto, il Napoli continua a perdere punti assurdi, occhio. Aggiornamento su Agazzi: il Milan lo segue anche per giugno, come scritto il 23 novembre scorso, sul portiere in scadenza a Cagliari c'è anche un club della Premier. Intanto Agazzi spera di andare a giocare fino a giugno, sondaggi di Chievo e Udinese.
La serie B resta un campionato appassionante, la prima dopo la lunga sosta ha prodotto sorprese clamorose. Subito in sella Attilio Tesser, ha già restaurato la Ternana. Impressionante il flop di Carmine Gautieri: doveva restaurare il Varese, lo sta affondando, bisogna svegliarsi. Preoccupa l'andamento lentissimo del Padova, mentre Iachini anche quando pareggia allunga. Quindi, Palermo predestinato: nessuna sorpresa, almeno in questo caso.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter-Gagliardini: avere i soldi non significa buttarli. Juve, batti un colpo da Juve. Ferrero, posa i fazzoletti. Basta con le mogli-addette stampa! 09.01 - Gasperini dovrebbe spiegare meglio il significato della frase: "Gagliardini non convocato per rispetto dell'Inter". E il rispetto per i tifosi dell'Atalanta dov'è? La verità è che il Mister ha sbagliato la risposta e avrebbe fatto più bella figura a dire la verità. Le parole che non...

EditorialeDI: Marco Conterio

Ferrero, Sarri & co: ora basta! Una decisione arbitrale sbagliata non può portare ancora a simili reazioni. Juventus, perdere Witsel non è un peccato. Roma, Feghouli bel colpo. Caso Kalinic: cifre folli, immobilismo viola e la reazione di Sousa 08.01 - Renzo Ulivieri, presidente dell'Assoallenatori, disse chiaramente che i tecnici arebbero dovuto evitare di parlare di decisioni arbitrali. E siccome nell'universo calcio, nel posto gara, i microfoni sono accesi anche per i presidenti, sarebbe stata cosa buona e giusta se quelle parole...

EditorialeDI: Mauro Suma

Merdeka e le Cayman, passi - Huarong e le Vergini, alt! Romagnoli out e Caldara in - Rincon: maquillage perfetto 07.01 - Dalle altre parti sono diventati bravi. Quando, qualche mese fa, il Corriere della Sera scoprì che le azioni Inter di Thohir erano in pegno alla finanziaria Merdeka, senza centralino telefonico e senza uffici, una sorta di società virtuale online alle Isole Cayman, tutto venne tacitato...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Clamoroso dalla Cina: stop del governo alle spese folli per il calcio. Il Milan trema. Ma per Gagliardini all'Inter nessun problema. Juve, Dybala al Real per 100 milioni più Morata 06.01 - Qualcuno lo sperava, altri lo auspicavano, ieri sera a tarda ora è arrivata la vera bomba di mercato. Secondo il sito del Financial Times il governo cinese è stufo della corsa alle spese folli per i calciatori, non piace l’immagine negativa del Paese che viene fuori dal mercato calcistico...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.