HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Inter-Juve: guerra o... Vucinic? Le strade di Marotta se parte Mirko. Diamanti sedotto e abbandonato. Il giro degli attaccanti e le strategie di Sabatini. In B c'è un flop

Alfredo Pedullà è nato a Messina il 15 aprile 1964. Lavora a Rai Sport, giornalista per passione e convinzione. Il più bel premio ricevuto è l'affetto della gente
26.01.2014 00.00 di Alfredo Pedullà  Twitter:    articolo letto 45271 volte
© foto di Federico De Luca

Chissà se faranno la pace. Inter e Juve non si parlano, colpa dello scambio Vucinic-Guarin. Lo avevano concordato, poi Thohir e Moratti se lo sono rimangiati. Liberi di farlo, fino a quando non ci sono le firme. E forse le considerazioni tecniche non sono sbagliate. Ma se era stata l'Inter a chiederlo, come dice la Juve, e ad avallarlo beh un bel bicchiere di cianuro è inevitabile da mandare giù. Cosa può succedere adesso? Guarin è li che aspetta. Anzi, più che altro è l'Inter ad aspettare una proposta che sia da considerare molto cash. Tottenham o Galatasaray? United oppure chi? Per ora timidi sondaggi. Saranno giorni molto caldi sotto quest'aspetto. Una riapertura alla Juve? Mah, la vedo dura, avevano detto di no. E Vucinic può viaggiare su un binario completamente staccato dall'originaria idea di fare quel maledetto (maledetto, poi, per l'Inter che si è pentita) scambio? Vucinic può riaprirsi se Inter e Juve torneranno a dialogare. E se chiariranno alla larga da qualsiasi rancore. Si potrebbe fare un'operazione da circa nove-dieci milioni. Riscatto garantito compreso. Entro domani sapremo: se non si dovesse trovare un"intesa, Mirko valuterebbe le altre possibilità. Idea Monaco, l'Arsenal che vorrebbe prenderlo in prestito e a queste condizioni la Juve non ci sente.
E cosa accadrebbe se Marotta, com'è possibile, desse il via libera per la cessione di Vucinic in presenza di un'offerta congrua? La Juve farebbe un tentativo per Morata, profilo che piace moltissimo (anche all'Inter). Senza perdere d'occhio Nani, una priorità di Conte, gradimento totale. Cercando di capire cosa accadrà in casa Southampton per Osvaldo: da settimane diciamo che in prestito non ci sarebbe trippa per gatti, ma Pablo Daniel sta facendo le bizze, la situazione può cambiare. Il mercato negli ultimi giorni può essere una sorpresa continua. Non distraiamoci. Intanto la Juve ha ormai bloccato un difensore, ritenuto fortissimo in prospettiva, oggi in azione al Kansas City: Palmer-Brown, classe 1997, già nel giro dell'Under 20 malgrado la giovanissima età. La Juve ha già investito 250 mila dollari, ha studiato vari bonus e ha deciso di lasciarlo dov'è fino al compimento della maggiore età. Si lavora anche così, bloccando i talenti ritenuti di successo, per ipotecare un futuro sempre più luminoso.
Sei giorni scarsi allo stop, ci avviciniamo alla scadenza di venerdì alle 23. E come tutte le cose italiane, decidiamo sempre all'ultimo o al penultimo minuto di intervenire quando si potrebbe con quindici giorni di anticipo. Siamo italiani: pigri, lenti, riflessivi e con mille calcoli da fare. Diamanti al Guangzhou è saltato sul più bello, quando il Bologna aveva detto sì per motivi di bilancio. Ora Alino deve rimboccarsi le maniche: non è semplice ripartire quando avevano mandato in onda i titoli di coda. Ramirez sarebbe stato un'idea in caso di partenza, ora è possibile che Gaston resti in Inghilterra fino all'estate, considerato che i tempi di recupero dopo l'infortunio potrebbero allungarsi. Nel frattempo Borriello ha scelto di andare al West Ham, resta Gilardino come boccone prelibato per tutti: il Bologna vorrebbe, il Sassuolo (in pressing su Floccari) ci ha provato, ma il Genoa sa che prima di dar via Alberto bisogna avere un sostituto all'altezza. Era Borriello, ma il castello è crollato. Tutto questo mentre Mihajlovic pensa a Maxi Lopez da almeno un paio di giorni, con buone possibilità di riabbracciarlo ricordando la bellissima stagione di Catania, quando Maxi faceva pentole e coperchi sotto gli occhi di Sinisa. Non chiedetemi di D'Ambrosio, ormai non è più una notizia: per gennaio o per luglio sarà Inter. Vorrei capire il programma della Lazio, se non quello di resistere per Hernanes (ma senza rinnovo sarebbe poi dura arrivare vivi a luglio). Molto bene la Roma: sogna Pastore per luglio, più di un sogno, marca un difensore (Heitinga in lista) e continua a seguire talenti per il futuro, mi dicono che Souttar e Gauld - entrambi del Dundee United - abbiano stregato Sabatini, presto una probabile missione per chiudere o cercare di chiudere, doppia operazione per luglio.
Non commento Essien al Milan: con l'aria che tira in casa rossonera si tratta di un dato sicuro in attesa di tempi migliori. Mi aspetto che il Napoli si svegli: un difensore serve come il pieno di benzina prima di fare 700 chilometri di autostrada. Henrique sarebbe duttile (valorizzato da Scolari anche a centrocampo), Ralf resta nel mirino, l'importante è non sognare di notte Gonalons fino al 31 e poi svegliarsi in presa agli incubi. Sullo sfondo ancora Capoue, ma alle condizioni del Tottenham. Intanto, il Napoli continua a perdere punti assurdi, occhio. Aggiornamento su Agazzi: il Milan lo segue anche per giugno, come scritto il 23 novembre scorso, sul portiere in scadenza a Cagliari c'è anche un club della Premier. Intanto Agazzi spera di andare a giocare fino a giugno, sondaggi di Chievo e Udinese.
La serie B resta un campionato appassionante, la prima dopo la lunga sosta ha prodotto sorprese clamorose. Subito in sella Attilio Tesser, ha già restaurato la Ternana. Impressionante il flop di Carmine Gautieri: doveva restaurare il Varese, lo sta affondando, bisogna svegliarsi. Preoccupa l'andamento lentissimo del Padova, mentre Iachini anche quando pareggia allunga. Quindi, Palermo predestinato: nessuna sorpresa, almeno in questo caso.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Closing Milan: in un Paese normale sarebbe già intervenuta la Procura della Repubblica. Disastro Juve nel deserto delle rivali. Palermo, lo specchio di Zamparini. De Zerbi, te lo avevamo detto... 28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.