HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Inzaghi ha riacceso la fede rossonera ma per Balotelli non c'è spazio... Per fortuna c'è Raiola. Intanto Conte tradisce la Vecchia Signora

Nato a Magenta il 28/4/1974, giornalista professionista dal 2001. Vanta collaborazioni con diverse testate web e cartacee, oltre ad esperienze da telecronista. Opinionista Campionato dei Campioni. Direttore del mensile cartaceo CALCIO2000
16.07.2014 00.00 di Fabrizio Ponciroli   articolo letto 55908 volte
© foto di Federico De Luca

Che bello... Bello vedere i tifosi del Milan sorridenti e fiduciosi. Dopo un anno da dimenticare, il popolo del Diavolo ha ritrovato la fede, quella vera. Il merito? Solo di Pippo Inzaghi. Lui, l'uomo della dieta perfetta e delle regole ferree, ha riportato l'entusiasmo a Milanello. Certo, non è ancora un vero allenatore ma sa come farsi amare e, in un mondo in cui essere apprezzato significa moltissimo, è già tanta roba. E poi, non dimentichiamolo, SuperPippo è un perfezionista, uno che non lasciava nulla al caso da calciatore e non lo farà neanche ora che è il capo allenatore del Milan, del suo Milan. Insomma, tutto magnifico, un quadro splendido ma che, presto, rischia di essere rovinato da una macchia ingombrante quando schizzata. Eh sì, in questo Milan "inzaghiano" che muove i primi passi manca un certo Balotelli. SuperMario si sta rilassando, "sparando" ai nemici e lottando, tanto per cambiare, contro i suoi demoni e pure contro quelli degli altri. Balotelli, delle regole, se ne infischia (almeno fuori dal campo). L'impressione è che, nel Milan di Inzaghi, non ci sia spazio per uno come Balotelli. "E' mio compito valorizzarlo", ha fatto sapere il neo tecnico ma, onestamente, sarebbe meglio se ci pensasse qualcun altro. Il nuovo Diavolo non sembra pensato per gente "con la rabbia dentro". E allora? Che accadrà? Beh, bisognerà sperare in una magia, l'ennesima, del "mago" Raiola. Balotelli è uscito dal Mondiale ridimensionato. Anche il patron Berlusconi sa che, piazzarlo ora, sarà complicato, quasi impossibile, almeno alle cifre che vorrebbe incassare il Milan. Ma, signori e signore, Raiola non è, a caso, il miglior procuratore sulla piazza. Lui, come re Mida, rende oro tutto ciò che tocca e, allora, Balotelli stia pronto. L'offerta buona arriverà, non ci sono dubbi a proposito. C'è chi giura che Raiola stia già parlando con il Galatasaray, sicuro di convincere anche Prandelli, uno che ci è andato giù pesante nei confronti di SuperMario, che Balo è cambiato ed è pronto a diventare un campione. Lo sappiamo, sono frasi già sentite ma, quando le dice Raiola, di colpo diventano più reali... Balotelli, Robinho, Abate, nomi che stonano se si pensa al Milan di Inzaghi. Infatti, tutti sembrano avere le valigie in mano. Il problema è capire la destinazione... Alla ricerca della felicità al Milan, fredda programmazione a Torino. La Juve è ripartita, più glaciale che mai. Tutti a Vinovo, per 15 giorni di duro lavoro, a porte chiuse, senza la distrazione dei tifosi. Conte si veste da Elia, il protagonista de "Il bisbetico domato", film con Celentano in cui un agricoltore vive isolato dal mondo, nel suo amato cascinale in campagna, senza subire le regole di nessuno. Lui, Conte, voleva che la Juventus facesse quello tutto quello che chiedeva ma, alla fine, qualcosa non è andato per il verso giusto. La società gli ha ricordato che è lei a pagargli lo stipendio. Conte, da uomo incapace di accettare qualsiasi condizione quale è, ha detto basta. E adesso? Che accadrà? Niente, arriverà un nuovo allenatore (penso ad Allegri, Mancini o Deschamps) e Conte potrebbe finire a guidare la Nazionale. Lì, nell'azzurro, sarebbe l'unico vero padrone, nessuno oserebbe contraddirlo, sia in campo che in ufficio. Quello che alla Juve non poteva permettersi...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.