HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
Editoriale

Juve, era Anderson dello United l'alternativa segreta a Nainggolan. Roma, obiettivo Paredes: Sabatini lo vuole bloccare adesso per il 2014. Vrsaljko, osservato speciale dell'Inter nel derby

Nato a Castellammare di Stabia (NA) il 28 marzo 1974, inizia a collaborare per Telenuovo Padova. Giornalista Professionista dal 2001, è il massimo esperto di calciomercato per Sky Sport
18.09.2013 00.00 di Gianluca Di Marzio  Twitter:   articolo letto 30940 volte
© foto di Balti Touati/PhotoViews

E' bastato un infortunio, quello di Gomez, per riaccendere la macchina del mercato: voci e pensieri, indiscrezioni e telefonate. Pradè ha passato la notte di domenica in bianco, spulciando i nomi degli svincolati, soffermandosi su Marica e Rocchi. L'attaccante rumeno sarebbe stato un profilo interessante: ha ancora 28 anni, esperienza da Champions, ma il suo carattere non convince fino in fondo. I suoi corteggiatori, al momento, sono soprattutto inglesi. L'Arsenal lo voleva ma poi ha lasciato perdere, adesso c'è il West Ham (offre 1,5 e lui chiede 2 a stagione) e potrebbe spuntare il Tottenham se divorzierà da Adebayor, Villas Boas è molto tentato. Tornando a Pradè, la scelta di prendere uno svincolato è stata poi sospesa. Gli ultimi esami effettuati da Gomez sono stati infatti incoraggianti e Rocchi, la soluzione più gradita, avrebbe bisogno di un mese per entrare in forma. Fosse stato pronto subito, per giocare, la Fiorentina avrebbe forse valutato diversamente la sua candidatura. Per sostituire il tedesco, quindi, Montella si affiderà a Rebic in campionato e Ilicic in Europa League, con le alternative rappresentate da Mati Fernandez, Yakovenko e Joaquin per un modulo con una sola punta (pregando che Rossi non abbia mai il raffreddore) e tanti centrocampisti che s'inseriscono. Il mercato insomma inizia a svegliarsi dal breve letargo, domenica ero a Marassi per vedere il derby e ho visto Mariolino Corso, osservatore dell'Inter. La sua presenza è stata abbinata a Obiang, ma -da quanto mi risulta- i nerazzurri sono sulle tracce di Vrsaljko, un amore mai svanito. A gennaio, durante l'operazione Kovacic, Branca e Ausilio si informarono con la Dinamo Zagabria anche sul prezzo del giovane esterno destro, la risposta fu gelida: 8 cash, niente da fare. L'avvocato Bozzo (ottimo feeling con il presidente Mamic) ha comunque memorizzato e ritentato col Genoa durante l'estate, la cifra diventata nel frattempo più accettabile. 4 milioni e operazione chiusa, per la gioia di Delli Carri che ci ha sempre creduto. Ad Appiano, nel frattempo, Vrsaljko è tornato nei radar dell'Inter che ha deciso di seguirlo quasi tutte le settimane con un inviato speciale. E i primi esami italiani sono stati superati a pieni voti. Genoa che si gode anche un Gilardino versione mondiale e Calaiò partner ideale per il nuovo attacco a due punte. Liverani ha insistito molto per prenderlo dal Napoli, una trattativa concretizzata nel finale dopo gli assalti (vani) ad Abel Hernandez e Bergessio. Sì, perché Gonzalo Bergessio è stato davvero a un passo dal Genoa, contatti mantenuti segreti con il Catania e una differenza di circa 1 milione mai colmata. A proposito di retroscena e di nomi emersi solo adesso, ecco l'alternativa bianconera a Nainggolan, storia degli ultimi frenetici giorni di calciomercato: era Anderson del Manchester United, poco impiegato da Moyes e valutato attentamente da Marotta e Paratici. La Juve ha sperato fino all'ultimo di convincere il Cagliari a cedere il belga, decidendo così di non spingere troppo per il brasiliano. Chissà che l'idea non possa però concretizzarsi alla riapertura. Quando la Roma non potrà tesserare Paredes del Boca perché extracomunitario. Ma l'intenzione di Sabatini è quella di bloccare già adesso il suo nuovo pupillo per portarlo poi l'estate prossima. Leandro Paredes, classe 94, è uno dei nuovi talenti d'Argentina: adesso è infortunato e davanti ha sempre Riquelme, ma il suo repertorio ha fatto da tempo innamorare il ds della Roma. Che ne sta parlando con il suo agente Pablo Sabbag. Lo stesso di Lamela...

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
30.10 - Prima le notizie di giornata, poi un'altra analisi, sempre interessante, sui giovani. Cominciano i rinnovi, quelli pesanti, quelli interessanti. Quelli da programmare con attenzione. Sono arrivati gli accordi per Cuadrado e Pogba, si cerca quello con Lichsteiner (sul...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
29.10 - Anche la Panini ha deciso di schierarsi dalla parte degli italiani. Nella nuova collezione Adrenalyn, la cover (e le bustine) sono tutte dedicate a talenti di casa nostra e, per giunta, con meno di 30 anni sulle spalle... Spazio agli azzurri, spazio ai giovani. Lo sento dire...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
28.10 - Un grosso interrogativo ottombrino affligge tutti noi laidi malpensanti: che caspiterella ci faceva Roberto Mancini in tribuna a Cesena? A) È stato invitato a un clamoroso pranzo domenicale dai parenti a Jesi e ha pensato di fare una capatina al Manuzzi per sfuggire a una...
Editoriale DI: Michele Criscitiello
27.10 - Il violino di Garcia ha smesso di suonare troppo presto. Le note erano "solo" 7 e in Champions ha rimediato una figuraccia, purtroppo per lui e la Roma con precedenti. E' stata una settimana maledetta per tutto il calcio italiano. La Roma merita la prima pagina per le...
Editoriale DI: Raffaele Auriemma
26.10 - Una settimana campale, cruciale, al limite delle considerazioni estreme. Da oggi a sabato prossimo, sette giorni di fuoco. Si comincia con la sfida casalinga contro il Verona, per proseguire con l'infrasettimanale di Bergamo e il big match di sabato al San Paolo contro la...
Editoriale DI: Mauro Suma
25.10 - Mancavano solo le dimissioni dell'icona dell'Inter sul conto del tecnico toscano. Puntualmente arrivate anche quelle. Il tifoso dell'Inter, medio o non medio, non può non essere legato. grato e devoto ad un uomo che ha gravemente intaccato il patrimonio di famiglia per le...
Editoriale DI: Enzo Bucchioni
24.10 - Quello che non ti aspetti capita un banale giovedì di ottobre: Moratti dice addio all'Inter e al calcio. Non è più niente, lascia la presidenza onoraria e un mondo che l'ha visto protagonista per vent'anni e che prima di lui ha visto protagonista il padre Angelo. Che il...
Editoriale DI: Luca Marchetti
23.10 - Ancora una volta la Champions non regala sorrisi alle italiane. E' sempre un campanello d'allarme. Non più di due settimane fa eravamo soddisfatti perché sembrava che il peggio fosse passato. All'inizio di questa stagione tuttosommato non era andata male: le due italiane...
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
22.10 - Se ne stanno vedendo di tutti i colori. Icardi che chiede al popolo nerazzurro di non fischiare, Gasperini che duella, dialetticamente parlando, con i tifosi del Grifone, Galliani che "sente un profumo diverso a San Siro" e, nello stesso tempo, predica massima collaborazione...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
21.10 - Dieci cose/fatti/persone (sportive e non) che ho visto nell'ultima settimana e che mi sono rimaste particolarmente in mente: 1) Ho visto Inter-Napoli a San Siro. Ero seduto in una zona mista di tifosi napoletani e interisti. Molti erano concordi sul fatto che Mazzarri si...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.