HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
Editoriale

Juve, era Anderson dello United l'alternativa segreta a Nainggolan. Roma, obiettivo Paredes: Sabatini lo vuole bloccare adesso per il 2014. Vrsaljko, osservato speciale dell'Inter nel derby

Nato a Castellammare di Stabia (NA) il 28 marzo 1974, inizia a collaborare per Telenuovo Padova. Giornalista Professionista dal 2001, è il massimo esperto di calciomercato per Sky Sport
18.09.2013 00.00 di Gianluca Di Marzio  Twitter:   articolo letto 30542 volte
© foto di Balti Touati/PhotoViews

E' bastato un infortunio, quello di Gomez, per riaccendere la macchina del mercato: voci e pensieri, indiscrezioni e telefonate. Pradè ha passato la notte di domenica in bianco, spulciando i nomi degli svincolati, soffermandosi su Marica e Rocchi. L'attaccante rumeno sarebbe stato un profilo interessante: ha ancora 28 anni, esperienza da Champions, ma il suo carattere non convince fino in fondo. I suoi corteggiatori, al momento, sono soprattutto inglesi. L'Arsenal lo voleva ma poi ha lasciato perdere, adesso c'è il West Ham (offre 1,5 e lui chiede 2 a stagione) e potrebbe spuntare il Tottenham se divorzierà da Adebayor, Villas Boas è molto tentato. Tornando a Pradè, la scelta di prendere uno svincolato è stata poi sospesa. Gli ultimi esami effettuati da Gomez sono stati infatti incoraggianti e Rocchi, la soluzione più gradita, avrebbe bisogno di un mese per entrare in forma. Fosse stato pronto subito, per giocare, la Fiorentina avrebbe forse valutato diversamente la sua candidatura. Per sostituire il tedesco, quindi, Montella si affiderà a Rebic in campionato e Ilicic in Europa League, con le alternative rappresentate da Mati Fernandez, Yakovenko e Joaquin per un modulo con una sola punta (pregando che Rossi non abbia mai il raffreddore) e tanti centrocampisti che s'inseriscono. Il mercato insomma inizia a svegliarsi dal breve letargo, domenica ero a Marassi per vedere il derby e ho visto Mariolino Corso, osservatore dell'Inter. La sua presenza è stata abbinata a Obiang, ma -da quanto mi risulta- i nerazzurri sono sulle tracce di Vrsaljko, un amore mai svanito. A gennaio, durante l'operazione Kovacic, Branca e Ausilio si informarono con la Dinamo Zagabria anche sul prezzo del giovane esterno destro, la risposta fu gelida: 8 cash, niente da fare. L'avvocato Bozzo (ottimo feeling con il presidente Mamic) ha comunque memorizzato e ritentato col Genoa durante l'estate, la cifra diventata nel frattempo più accettabile. 4 milioni e operazione chiusa, per la gioia di Delli Carri che ci ha sempre creduto. Ad Appiano, nel frattempo, Vrsaljko è tornato nei radar dell'Inter che ha deciso di seguirlo quasi tutte le settimane con un inviato speciale. E i primi esami italiani sono stati superati a pieni voti. Genoa che si gode anche un Gilardino versione mondiale e Calaiò partner ideale per il nuovo attacco a due punte. Liverani ha insistito molto per prenderlo dal Napoli, una trattativa concretizzata nel finale dopo gli assalti (vani) ad Abel Hernandez e Bergessio. Sì, perché Gonzalo Bergessio è stato davvero a un passo dal Genoa, contatti mantenuti segreti con il Catania e una differenza di circa 1 milione mai colmata. A proposito di retroscena e di nomi emersi solo adesso, ecco l'alternativa bianconera a Nainggolan, storia degli ultimi frenetici giorni di calciomercato: era Anderson del Manchester United, poco impiegato da Moyes e valutato attentamente da Marotta e Paratici. La Juve ha sperato fino all'ultimo di convincere il Cagliari a cedere il belga, decidendo così di non spingere troppo per il brasiliano. Chissà che l'idea non possa però concretizzarsi alla riapertura. Quando la Roma non potrà tesserare Paredes del Boca perché extracomunitario. Ma l'intenzione di Sabatini è quella di bloccare già adesso il suo nuovo pupillo per portarlo poi l'estate prossima. Leandro Paredes, classe 94, è uno dei nuovi talenti d'Argentina: adesso è infortunato e davanti ha sempre Riquelme, ma il suo repertorio ha fatto da tempo innamorare il ds della Roma. Che ne sta parlando con il suo agente Pablo Sabbag. Lo stesso di Lamela...

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
29.07 - E niente, questa settimana tento l'esperimento "editoriale live". L'ennesima boiata insomma. Il fatto è che non potevo non approfittare dell'invito nella lussuosissima sede Sky di Rogoredo per il mega sorteggione galattico dei calendari e, quindi, scrivo direttamente dal...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
Editoriale DI: Michele Criscitiello
28.07 - Se il buongiorno si vede dal mattino, allora, è preferibile rimettersi a letto e rimboccarsi le coperte. Se il Milan perde una partita a luglio o agosto, Galliani fa venire giù il finimondo perché il Milan è il Milan 12 mesi all'anno e non può fare brutte figure neanche in...
Editoriale DI: Mauro Suma
26.07 - Inutile girarci attorno. Un buon Mondiale da parte di Balotelli avrebbe dato il via ad una serie di operazioni importanti per il Milan, in vero e proprio stile fuochi d'artificio. Oggi invece, nonostante la partenza di Kakà, non ci sono prospettive di accelerazioni immediate...
Editoriale DI: Enzo Bucchioni
25.07 - Sappiamo bene che oggi basta un tweet o un procuratore che passa per Place Vendome e gli sembra di avere visto un sosia di Conte, per far diventare una non notizia in una quasi notizia. Ma nessuno si sbagli e nessuno cerchi di inquinare le acque di un addio limpido e genuino...
Editoriale DI: Luca Marchetti
24.07 - La scena se l'è presa tutta Astori, senza dubbio. Già era una vicenda intricata con il Cagliari che non lo voleva mollare e la Lazio che lo corteggiava da un mese. Nel giro di poche ore si è passati dal rinnovo con il Cagliari alla cessione alla Roma ad un passo. Com'è stati...
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
23.07 - Oggi mi sento più mistico del solito. Merito (o colpa) di De Laurentiis. Quando parla il patron del Napoli, tutto può accadere. E' una sorta di certezza incrollabile. Ospite ad Aspettando il Calciomercato, mi sono cuccato l'intero show del grande DeLa. Ad una platea formata...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
22.07 - "Cinque giorni che ti ho perso" cantava uno straordinario Michele Zarrillo in un Sanremo di qualche anno fa. Solo che oggi siamo al settimo giorno di "Juve senza Conte" e quindi Zarrillo c'azzecca una fava, al limite solo perché la tristezza della sua canzonetta ben si sposa...
Editoriale DI: Michele Criscitiello
21.07 - Antonio, secondo me hai già nostalgia del tuo lavoro. Quando ti svegli la mattina cosa fai? Va bene coccolarsi figlia e moglie ma tu sei uno da battaglia. Non ti vedo proprio al sole 12 ore al giorno, anche se nell'intervista di addio ero nero più per la rabbia che per...
Editoriale DI: Italo Cucci
20.07 - Riflettete. Comunque ce la raccontino, la storia di Antonio Conte ha un solo titolo: lo hanno licenziato. Le rivelazioni, le ricostruzioni e i commenti non possono ignorare un dato di fondo: il tecnico voleva partecipare in termini decisivi alla campagna acquisti-cessioni...
Editoriale DI: Mauro Suma
19.07 - Le cose si vedono. E la fretta di ripulire la fedina sportiva di Max Allegri per farlo digerire il prima possibile ai tifosi bianconeri, non è una buona cosa. Con tutte le aperture di credito cui Allegri ha comunque diritto, prima, se permettete, lui, Antonio Conte. Merita di...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510