HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Juve, Inter, Milan, Napoli e Roma: ecco tutti gli obiettivi di mercato. Tre dall'Atalanta in bianconero. Per Biglia Lotito vuole 20 milioni. Verratti verso il Chelsea. Il closing rossonero il 21 novembre. Muriel per Sarri

11.11.2016 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 30414 volte
Juve, Inter, Milan, Napoli e Roma: ecco tutti gli obiettivi di mercato. Tre dall'Atalanta in bianconero. Per Biglia Lotito vuole 20 milioni. Verratti verso il Chelsea. Il closing rossonero il 21 novembre. Muriel per Sarri

Se il mercato non si ferma mai e lo sappiamo, dopo quasi un terzo del campionato sono chiare anche le esigenze delle varie squadre e gli interventi che dovranno essere fatti a gennaio.

La Juventus ha bisogno assoluto di un centrocampista, forse due. Se l'obiettivo è provare a scalare la Champions, quel reparto ha bisogno di maggior qualità e quantità. Su Witsel abbiamo scritto da mesi. Ha un accordo con la Juve, arriverà a giugno a parametro zero. Se lo Zenit lo molla a gennaio può incassare 5-6 milioni offerti da Marotta. Comunque il belga non può bastare, servono giocatori che possano giocare in Europa. Lo stesso discorso vale per Matuidi (vecchio pallino) promesso da Raiola, ma il Psg non molla. Idem per Herrera del Porto che, fra l'altro, costa 40 milioni. Troppo. Tolisso del Lione è un altro obiettivo, ma anche lui non può fare la Champions. E' vero che consentirebbe a Khedira, Pjanic e Marchisio di riposare in campionato, ma è una consolazione parziale. Ecco allora che Paratici sta cercando delle strade alternative e la prima porta a Kessie' dell'Atalanta, uno che si ispira a Yaya Tourè. Forza fisica, capacità di inserirsi senza palla, buona tecnica, sa fare anche il difensore: ma è pronto? Per la Juve sarebbe una scommessa, ma Paratici sta provando a fare un pacchetto. Piacciono molto anche Caldara e Conti. Se Kessie' interessa per subito, i due difensori potrebbero rimanere nerazzurri fino a giugno. La pista è calda, l'Atalanta non ha problemi a vendere, fa una valutazione elevata per Kessiè (dieci milioni), ma la Juve è decisa.

In arrivo anche un altro giovane, classe 1997, vale a dire l'uruguaiano Bentancur. Il Boca lo vorrebbe liberare per l'estate, Marotta sta provando a prenderlo da subito, ma ambientarsi nel nostro campionato per un sud americano non è mai automatico. Sembra svanito invece l'obiettivo di sempre, vale a dire Verratti. La Juve stava cercando di mettere in piedi un'operazione per la prossima stagione, ma sull'ex pescarese si è inserito il Chelsea. Verratti è un pallino di Conte da sempre, se scende in campo Abramovich è facile capire come finirà.

Scenderanno in campo anche i cinesi dell'Inter. Oltre a cambiare l'allenatore, hanno deciso di cambiare anche qualcosa in rosa. Intanto 29 giocatori sono troppi (aveva ragione De Boer) almeno in quattro lasceranno Appiano. E' chiaro poi che a questa squadra manchino un grande centrale difensivo, un esterno di difesa e un regista. Dopo aver esaminato da vicino le caratteristiche dei giocatori, sarà Pioli a decidere su chi puntare e chi tagliare. Per la regia non è escluso che venga fatto un tentativo di trasformare Banega in un centrocampista basso. Se protetto nella fase difensiva, può essere una carta importante. Nel caso contrario si proverà a convincere Lotito per Biglia. Il presidente laziale sa che rischia di perdere il giocatore a zero nel 2018, oggi chiede venti milioni, vedremo. Per la difesa il sogno è Lindelof, svedese del Benfica con una clausola rescissoria da 30 milioni. Si può fare questa follia? Se Ausilio riuscirà a piazzare qualche esubero pesante non è escluso. L'esterno sarà Darmian, da tempo Mourinho ha dato l'ok alla cessione proprio alla sua ex società.

Su Darmian si potrebbe inserire il Milan per cedere poi De Sciglio, ma in attesa del closing e della nuova proprietà cinese, le idee non sono chiarissime. A proposito, il closing è fissato per il 21 novembre, SinoEurope sta completando l'iter dell'operazione che dovrebbe portare al versamento di altri 440 milioni nelle casse della Fininvest. Arrivato il bonifico ci sarà l'assemblea dei soci, fissata per il due dicembre per sancire l'addio a Silvio Berlusconi che diventerà presidente onorario, ma soprattutto per prendere atto della nuova proprietà cinese al 99 per cento o poco più. In caso di slittamento è pronta una seconda convocazione per il 13 dicembre. Insomma, entro l'anno l'operazione sarà chiusa. Difficile pensare a immediati investimenti sul mercato. Al Milan servirebbe un centrocampista davanti alla difesa per dare il cambio a Locatelli ed evitare di usurarlo troppo ( è un '98), ma servirebbe anche un vice Niang. Montella vorrebbe Badelj che ha avuto a Firenze, ma la Fiorentina non mollerà il giocatore a gennaio, soprattutto a una concorrente per l'Europa League. Salvo offerte irrinunciabili, ma non credo.

I problemi più grossi, comunque, li ha il Napoli. Dopo l'infortunio di Milik dovevano prendere subito uno svincolato, hanno perso tre mesi. Il falso nueve non funziona e Gabbiadini patisce la pressione e l'ambiente, oltre a non essere un centroavanti vero. Fra l'altro Milik ha già fatto sapere che prima della primavera non si parli del suo ritorno e giustamente. Zaza è stato offerto. E' adatto al gioco di Sarri? Ho qualche dubbio. Meglio Pavoletti, ma il colpo vero sarebbe Muriel. Con Sarri potrebbe fare davvero l'ultimo step del suo tormentato percorso per diventare un grande giocatore. Ma Gabbiadini tornerebbe alla Samp? L'operazione, comunque, si sta imbastendo con Ferrero che, come al solito, parla troppo. Ma il Napoli è tornato a pensare anche al portiere (troppo tardi) dopo gli ultimi exploit di Reina. Sportiello messo in panchina da Gasperini è già una pesante idea di ritorno. C'è solo da battere la Fiorentina.

La Roma, all'apparenza, non avrebbe bisogno di grandi cose. Spalletti, però, ha paura che la coppa d'Africa condizioni Salah. Non è tanto per l'assenza di un mese, preoccupa il dopo. Di solito dopo questa manifestazione i giocatori sono sgonfi e fisicamente a pezzi. Nel mirino c'è il Papu Gomez, all'Atalanta offerto Iturbe che, però guadagna troppo. I giallorossi sono anche su Zampano e visti gli ottimi rapporti con Sebastiani, a tre milioni e mezzo l'affare si farà. Probabilmente già a gennaio, molto dipenderà dalla classifica del Pescara.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.