HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Juve: Pogba resta fino al 2015, si insiste per Lamela, no a Morata. Inter: allarme Thohir, ha finito i soldi? Napoli, tra Capoue e Jorginho spunta Ralf del Corinthians. Milan, Seedorf vuole Hernanes

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
17.01.2014 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 35486 volte
© foto di Federico De Luca

Inter, che succede? Due mesi dopo l'arrivo di Thohir tutti gli entusiasmi si sono già raffreddati. L'indonesiano ha già sborsato 75 milioni di euro e presto dovrà rimettere mano al portafogli visto che il debito di gestione si aggira al 30 giugno del 2013 attorno ai 157 milioni mentre l'Uefa chiede un rientro a 45 per rispettare il fair play finanziario e consentire l'iscrizione alle coppe Europee nel 2015. Una situazione complessa e difficile con le banche che soffiano sul collo e una squadra che avrebbe bisogno di un management e di ritocchi di mercato.

Invece niente di tutto questo, i dirigenti sono ancora gli stessi di Moratti e Thohir non ha nessun piano di rinnovamento, mentre per il mercato non è stato stanziato un euro. Anzi, l'ordine è vendere tutto il vendibile di una rosa molto vasta con giocatori dimenticati che hanno giocato pochissimo o niente. Thohir vuole liberarsi di tutta questa zavorra e degli stipendi più pesanti tanto che ha dato un altro imput: a giugno via tutti i senatori, senza guardare in faccia a nessuno, da Zanetti a Milito, da Cambiasso a Samuel è arrivata l'ordine di dire stop con il calcio o con l'Inter. Anche le dichiarazione hanno lasciato perplessi i tifosi.

Come andrà a finire? Difficile dirlo anche se Moratti pensava sinceramente che il passaggio fosse più indolore. E forse anche più felice. E' vero che c'è una clausola nel contratto che consentirebbe all'ex presidente di riprendersi il club, ma in questo momento anche Moratti non ha la forza finanziaria per rimettere a posto i conti dell'Inter.

La trattativa è andata avanti per mesi, i conti sono stati spulciati e rispulciati, fatti e rifatti da noti studi economici-finanziari, ma ora ci raccontano di un Thohir sempre più perplesso e preoccupato per la montagna di milioni che dovrà ancora tirar fuori. Pentito? Può darsi, sicuramente non è una bella situazione e l'Inter in questa sessione quasi sicuramente non farà mercato.

Farà poco anche la Juventus. Intanto come vi abbiamo anticipato la scorsa settimana, è arrivata la fumata bianca per Pirlo. E questo è un bell'investimento. Il giocatore ha detto ok, si sta limando il contratto nei dettagli. Marotta ha però sempre il suo sogno nel cassetto e aspetta che il Tottenham rifletta sul possibile scambio alla pari Lamela-Vucinic con parametri economici ed esborsi fissati per giugno. Per gli inglesi è troppo alta la valutazione che fa la Juve di Vucinic (15 milioni) e alcune perplessità sono nate anche sulle condizioni del giocatore. La Juve ha provato a rilanciare offrendo un difensore. Il Tottenham vorrebbe Bonucci, la Juve potrebbe mettere sul piatto Vucinic e Ogbonna. Vedremo. Morata, invece, è una falsa pista, oggi non ci sono dodici milioni da spendere. Buona invece la traccia che porta Quagliarella alla Lazio. Lotito ha cercato fino all'ultimo di soffiare Matri alla Fiorentina, ora si è buttato sull'attaccante della Juve che però teme di finire a fare la riserva di Klose. Allora tanto vale restare in bianconero a vincere lo scudetto.

Marotta, in attesa di qualche scambio finale (Armero-Peluso?) si è buttato a capofitto sul rinnovo di Pogba. Con il procuratore Raiola si sta studiando un rinnovo al 2019 con stipendio portato a 4 milioni netti. Il giocatore si impegna a restare fino al 2015, un altro anno, a patto però che poi la Juve gli dia via libera a una cifra fissata non inferiore ai 70 milioni di euro. La firma sul rinnovo dovrebbe arrivare a breve.

Il Napoli sta cercando di accontentare Benitez che ha chiesto due centrocampisti di alto livello e un difensore. Non è facile a gennaio, ma De Laurentiis colpito dalla contestazione dell'altra sera ha deciso che spenderà. Bigon è volato a Londra per chiudere con l'incontrista francese Capoue del Tottenham che Benitez conosce molto bene. E' proseguito fino a tarda notte anche il contatto con il procuratore del veronese Jorginho, ma restano delle perplessità in rapporto al prezzo, sul passaggio del giocatore a un ruolo e una società con maggiori pressioni. Benitez preferirebbe Ralf del Corinthians, un centrocampista di maggior caratura internazionale, già nel giro della nazionale brasiliana, per molto tempo inseguito anche dalla Fiorentina. L'operazione si può chiudere con una decina di milioni.

Seedorf ha chiesto un a Berlusconi, ma invece di un centrocampista vero, visto che farà giocare i piedi buoni, ha chiesto di sondare la Lazio per Hernanes, più duttile. Il brasiliano andrà in scadenza nel 2015 e non vuole rinnovare, a Lotito conviene monetizzare magari chiedendo in cambio soldi e qualche giocatore (Saponara?). Per il resto il Milan ha chiuso, la campagna rafforzamento vera e propria si farà a giugno, ma Seedorf lo sa. Tra l'altro con il 4-2-3-1 e tutte le mezze punte che ci sono in rosa, se riuscirà a dare un equilibrio ci sarà un maggiore utilizzo dei tanti doppioni in zona offensiva.

La Fiorentina dopo i colpi Matri e Anderson si è buttata sui giovani Rosseti, attaccante del Siena, e Baselli centrocampista dell'Atalanta che davanti alla difesa ha grande talento. La concorrenza è forte: c'è la Juve. L'agente di Gaston Ramirez, intanto, ha offerto il giocatore alla Fiorentina. Nel Southampton non sta andando benissimo, vuol tornare in Italia, ma i viola non vogliono spendere più di due milioni. Potrebbe essere un affare.

Infine Gilardino. Tornerebbe volentieri a Bologna per cercare di contribuire alla salvezza, ma uno scambio con Bianchi sembra improbabile. Si può fare solo se Borriello dovesse accettare l'ennesimo ritorno a casa.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: le pulci al Pipita e l'ultima (scomoda) parola sul caso-arbitri. Inter: la "scoperta" di Pioli, un partente...Eun nuovo arrivo! Turbolenze Milan, strane telefonate, risposte sul campo: occhio alle scelte cinesi...Napoli: dimentica i complimenti 14.02 - Ciao. È finito Sanremo. Ha vinto uno che cantava con uno scimmione di fianco. Davvero bravo (anche il cantante). Sanremo è incredibile perché puoi avere tutte le rotture di balle del mondo ma fa niente "tanto c'è Sanremo". "Mamma hai cambiato le pile del polmone d'acciaio della...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Forza Napoli, regalaci la notte perfetta! Juve-Ascoli e il paradosso di mercato. Toni, ti presento Avellino. Abodi contro Tavecchio: la scimmia nuda balla 13.02 - Se dieci anni fa avessero detto a Gabbani che, sul palco dell'Ariston, uno contro uno avrebbe battuto Sua Maestà Mannoia, anche lui si sarebbe messo a ridere. Invece i tempi cambiano e, a volte, i miracoli esistono. Se il Napoli non si presenterà battuto al Bernabeu, il pronostico...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.