HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

L'Inter pensa al grande ritorno di Mancini in panchina. Icardi in partenza per Wanda Nara. Juve, slitta il rinnovo di Conte. I piani del Milan per trovare un socio e rifare la squadra. Cuadrado all'asta

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
04.04.2014 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 38579 volte
© foto di Federico De Luca

Al di là del valore del tecnico, dei risultati ottenuti in quindici anni di serie A e di quello che potrà ancora dare, Mazzarri dovrebbe porsi soltanto una domanda: se io fossi Thohir terrei sulla panchina dell'Inter l'allenatore scelto da Moratti? E su questo Mazzarri dovrebbe cominciare a ragionare e a guardarsi attorno. Le probabilità che il tecnico resti in nerazzurro sono veramente poche e al di là di De Boer e Laudrup che piacciono molto per lo spessore internazionale, nelle ultime ore è arrivata una soffiata niente male non da uno dei soliti giornalisti che alimentano il fuoco, ma da un allenatore che sulla panchina dell'Inter c'è stato: Hector Cuper.
Proprio Cuper fa sapere che sarebbe stato consigliato a Thohir di riprendersi Roberto Mancini. Le considerazioni che sarebbero state fatte sono tutte pertinenti, l'identikit potrebbe davvero essere quello giusto. Mancini è un vincente, ovunque sia stato da allenatore e da giocatore ha portato a casa campionati nazionali e coppe. Ha un profilo internazionale, ha vinto la Premier con il City e da giocatore è stato un grande. Conosce l'Inter e gli interismi come pochi altri, dalla società ai tifosi, passando per lo spogliatoio, il nerazzurro non ha segreti per Roberto Mancini. Ora è al Galatasaray, ma si tratta di una soluzione di passaggio, tanto che sul contratto ha fatto scrivere che in qualsiasi momento può liberarsi. L'unico problema potrebbe essere l'ingaggio, Mancini è uno abituato a guadagnare cifre molto importanti (al City 5 milioni più i premi), ma per tornare all'Inter e nel grande giro è disposto a tagliare le pretese.
A Mancini aveva già pensato anche la Juventus nella eventualità che la trattativa per il rinnovo con Conte non dovesse andare a buon fine, ma nelle ultime settimane la candidatura di Spalletti (proposto ai bianconeri) sempre come alternativa a Conte, sta prendendo forza.
La rivelazione di Cuper, dunque, è una novità che anima ancora di più questo finale di campionato e Mazzarri per sperare in una riconferma dovrebbe conquistare un posto in Europa League, ma anche dimostrare di avere la squadra in mano con grande lucidità cosa che non è sembrata a Livorno. La gara di domani sera con il Bologna, sulla carta semplice, nasconde quindi molte insidie con un candidato pesante come Roberto Mancini alle spalle.
Tra l'altro Mancini ha sempre dimostrato di saperci fare con i giovani e Thohir vuol fare una squadra di giovani. Il suo carisma è importante quando devi insegnare calcio. A proposito di giovani, però, c'è Icardi che non sembra molto gradito al presidente indonesiano attento anche alla immagine del suo club. La vicenda personale con la moglie di Maxi Lopez e l'ostentata relazione sui social, la maglia con Wanda Nara sbandierata alle telecamere, non ha fatto impazzire Thohir . Icardi sarà messo sul mercato per monetizzare, ma anche per togliersi un motivo di gossip che non fa bene quando si parla di sport. Anche Guarin è nella lista dei partenti per fare cassa anche in questo caso, ma anche per eliminare un problema dopo la vicenda con la Juve e la contestazione dei tifosi. Lo vogliono soprattutto in Spagna e in Inghilterra.
In tema allenatori, è slittata la firma sul rinnovo di Conte. Come vi abbiamo detto qualche settimana fa, la trattativa sta andando bene, molto meglio rispetto all'autunno scorso, i piani di rafforzamento prospettati dalla società sono stati approvati dall'allenatore, ma nero su bianco non c'è ancora. Conte non vuole distrazioni, ha chiesto di far slittare tutto dopo la conquista matematica dello scudetto che se tutto va bene dovrebbe avvenire fra tre-quattro domeniche. Insomma, ancora un mese per sapere.
Grande attenzione hanno destato anche le parole di Barbara Berlusconi sulla ricerca di un partner per rilanciare il Milan. Un socio al 30 per cento avrebbe la possibilità di trovare una importante apertura sul mercato italiano per la costruzione del nuovo stadio e tutto il relativo business che ne può derivare, il rilancio del brand Milan uno dei più importanti nel mondo, ma anche l'eventuale testa di ponte per l'ingresso nel mercato dei diritti televisivi del campionato italiano attraverso la Fininvest. Tutte situazioni capaci di stimolare magnati dei paesi emergenti con i quali Barbara Berlusconi si incontrerà nelle prossime settimane.
Infine un'altra vicenda che sta tenendo banco: dove andrà Cuadrado? Fino a qualche tempo fa Andrea Della Valle era fermamente deciso a riscattare il giocatore dall'Udinese pagando l'altra metà per tenerlo poi alla Fiorentina. C'è già stato anche un contatto con l'entourage del colombiano per strappare l'ok alla permanenza a Firenze per almeno un altro anno con adeguamento dell'ingaggio. La mancata partecipazione alla Champions League della Fiorentina e le numerose richieste per il giocatore arrivate dalle più grandi società d'Europa ( Bayern, Barcellona prima del blocco del mercato, Arsenal, Manchester e Juventus) stanno facendo vacillare la Fiorentina e il giocatore potrebbe finire all'asta per finanziare il mercato viola con l'obiettivo di fare una squadra ancora più forte. Come è successo in sostanza nel 2012 con Nastasic e nel 2013 con Jovetic. Il riscatto sarà comunque trattato con Pozzo forse domenica prossima prima di Fiorentina-Udinese. I viola propongono dodici milioni per la metà, l'Udinese ne vuole 15. A Montella piace molto anche Muriel e non da oggi, potrebbe essere inserito nell'affare con le solite modalità adottate per Cuadrado due anni fa. Anche la Juventus è alla finestra, ha proposto all'Udinese l'acquisto del giovanissimo portiere Scuffett, ma piace da sempre pure Cuadrado. Anche di questo hanno parlato quindici giorni fa Andrea Della Valle e Andrea Agnelli, ma Cuadrado in bianconero non si può fare. Dappertutto, ma non alla Juve, una storia simile a quella di Jovetic.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.