HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

La settimana della Juve. Mercato da 3x2! Pippo, poche illusioni e molto lavoro. Samp, marca Ferrero che rischia di fare danni. Sms per Palazzi: Marchetti-Gerardi, qualcuno ci spieghi...

Nato ad Avellino il 30-09-1983 vive e lavora a Milano dal 2005. Direttore di Sportitalia. Direttore di Tuttomercatoweb. Organizzatore e conduttore del Gran Galà del Calcio Aic 2011 e 2012. Twitter: MCriscitiello
14.07.2014 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 75967 volte
La settimana della Juve. Mercato da 3x2! Pippo, poche illusioni e molto lavoro. Samp, marca Ferrero che rischia di fare danni. Sms per Palazzi: Marchetti-Gerardi, qualcuno ci spieghi...

Saranno due, forse tre, gli acquisti della Juventus nella settimana che sta per cominciare. Mentre scrivo stanno cominciando i supplementari della finale mondiale. Che tristezza, aspettiamo 4 anni per goderci l'estate dei mondiali e adesso pensiamo che non abbiamo visto neanche il sole a ferragosto. Prandelli è scappato in Turchia e le parole di Della Valle vanno sottoscritte una ad una. Il problema è che neanche dovevamo presentarci, in Brasile, con un ct così. Va bene, torniamo al mercato che è meglio. Tre acquisti e due cessioni per la Juventus. Questa settimana apre le porte agli ingressi di Evra, Morata e Iturbe. Se ne va Quagliarella e potrebbe partire anche Giovinco, sempre più chiuso dagli ultimi colpi in entrata di Marotta; anche se Conte stravede per Sebastian. I campioni d'Italia rischiano, in questa stagione, per tre ragioni. La prima: l'anno post mondiale rischia sempre di portare brutte sorprese, soprattutto per le squadre che hanno avuto molti calciatori impiegati nella competizione mondiale. Altro problema: alzare l'asticella. Si parte con la Juve che ha già lo scudetto in tasca, errore gravissimo. Se in Champions non arrivi almeno in semifinale hai ancora fallito in Europa. Conte è consapevole che questo è l'anno delle trappole. Ne troverà una ad ogni angolo di Vinovo. 
Benvenuto a Pippo Inzaghi. Tifiamo per lui, gran ragazzo e ottimo professionista ma da allenatore è tutto da scoprire. Le esperienze nel settore giovanile non fanno minimamente testo. Per Inzaghi è l'anno zero. Sarà il nuovo Montella o il nuovo Seedorf? Ha le idee e sta sempre sul pezzo. Parte bene. Abbiamo qualche perplessità sulla gestione del gruppo. Se dovesse restare Balotelli sarebbe un guaio grosso per Pippo. Criscito farebbe al caso suo. Il primo passo è stato quello giusto: ha strappato a Montella e alla Fiorentina il tattico sulle palle inattive che con l'aeroplanino aveva smesso di volare.
Un passaggio per Genova, dove ci giungono voci poco confortanti. Non ci vogliamo far trarre in inganno dall'apparenza ma dal giorno della conferenza stampa di Ferrero, il nuovo patron della Samp non ci ha per nulla convinto. Adesso anche le prime voci e mosse non ci sembrano confortanti per una società gloriosa come quella blucerchiata. Il taglio dei dipendenti, la poca chiarezza con Braida e un chiaro immobilismo sul mercato non lasciano sperare nulla di buono. La minaccia a Delio Rossi di affidargli la guida delle riserve è stucchevole. Sembra un De Laurentiis uscito male. Speriamo per la Samp che le nostre siano impressioni sbagliate e prive di fondamento.
In chiusura il mercato di Serie B, dove i riflettori sono spenti e un Direttore di Provincia crede di poter fare quello che vuole. Sollevammo il problema due mesi fa ma la Procura Federale ignorò completamente il nostro appello. Chiedemmo chiarezza su quanto accaduto in Reggina-Cittadella. Rigore sbagliato da Gerardi della Reggina al 94', sullo 0-1 per i veneti, con le pressioni di Coly e compagni su Gerardi di sbagliare quel rigore. Chiedemmo a Palazzi di spiegarci come erano andate realmente le cose. Giusto per chiarezza, perché a pensar male si fa peccato ma molte volte ci si azzecca. Tutto nel dimenticatoio. Gerardi rilasciò una dichiarazione sbalordito dal clamore e Marchetti, DG Cittadella, che ci querela per diffamazione. Passano due mesi e Gerardi firma per il Cittadella. Tutto normale, proprio tutto. Però continuiamo a chiedere a Palazzi e alla Procura Federale se ci può dire realmente come sono andate le cose, quel sabato a Reggio Calabria. Abbattiamo questa omertà e apriamo un fascicolo su Marchetti, questo personaggio che parla poco ma si muove tanto, a tal punto da fregarsene di tutto e tutti e non si pone il problema di mettere sotto contratto l'attaccante che due mesi prima, con un suo errore dal dischetto, ha di fatto regalato la salvezza al Cittadella. Usciamo allo scopetto, Palazzi. Confidiamo in Lei. Faccia pulizia, quando ancora non è troppo tardi e dimostri al nuovo presidente Federale che la Procura funziona e previene, anche se in questo caso dovrebbe curare. Basta partite all'italiana e un mercato dove tutto è consentito. Abbiamo chiesto il parere su questo trasferimento a Direttori Sportivi, procuratori e potenti del settore. Risposta unica: "Cosa volete che vi risponda. Tutta Italia sa... Ma non fatemi parlare, non posso rilasciare dichiarazioni". Solo Palazzi può salvare il Palazzo. Stop! Ha segnato la Germania, fatemi vedere questi ultimi 8 minuti. Vediamo se Marchetti salva anche l'Argentina al 120'...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.