HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Ma perché nessuno dice la verità? Soldi zero, improbabili salvatori della patria a bizzeffe

18.02.2015 00.00 di Fabrizio Ponciroli  articolo letto 36427 volte
© foto di Federico De Luca

"Buongiorno Ponciroli, chi prende il Milan il prossimo anno?". Esordisce così un tifoso rossonero al bar… Che rispondere? La verità: "Dipende da chi guiderà il Milan il prossimo anno. Se restano i vertici attuali, credo non ci sarà nessuno colpo di mercato importante…". Semplicemente la verità. Certo per me, senza nessun peso specifico all'interno del "Governo Calcio", è facile dire quello che va detto eppure, a volte e in certe situazioni, la verità farebbe meno male che sparate senza senso… Quello che stiamo vendendo, nel folle e contorto mondo del pallone italiano, è davvero di difficile decifrazione. Di tutto e di più, con personaggi che, pur di occultare la verità, sono pronti a convincersi delle baggianate che ci rifilano… Caso Milan. Mi chiedo: Inzaghi è persona intelligente, di quelle con cui è piacevole disquisire. Dal giorno dell'esordio, sulla panchina rossonera, con la Lazio ad oggi sembrano passati decenni. Pippo è cambiato. I numeri lo condannano (peggior tecnico, dati alla mano, dell'era Berlusconi) eppure Inzaghi non ci dice tutto. Va bene difendere il gruppo, va bene gli infortunati, va bene la crisi ma, su, c'è dell'altro. Forse sarebbe più onesto dire ai tifosi che il Milan, quello che hanno amato per anni, non c'è più (e da un pezzo). Sarebbe bello sentire dire, almeno una volta, quali giocatori non dovrebbero essere al Diavolo, fare una lista di chi non serve, provare a strigliare anche pubblicamente chi non va. "Hanno dato tutto quello che potevano", questo il ritornello che va per la maggiore. Mourinho che avrebbe detto in una situazione simile? Seedorf che aveva detto? Passiamo a Manenti. Parma è una città speciale. La conosco bene. Chi ci vive, ha un forte senso del dovere, conosce il significato di certi valori, su tutti il rispetto. La situazione è ancora in divenire ma la mia sensazione è la stessa di sempre: se uno ha i soldi, perché ci dovrebbero essere problemi? Dicono che "…servono tempi tecnici". Se fosse così, allora, questi "tempi tecnici" andavano applicati anche prima del patatrac, no? Perché, anche in questo caso, Manenti non ci dice come stanno veramente le cose? Il solo mostrare i soldi (carta canta, si diceva una volta) farebbe tutta la differenza del mondo, no? Ed invece, via ad una sequela infinita di "E' tutto ok, ci siamo" o "I soldi ci sono, dateci fiducia"… Intanto, però, giocatori e dipendenti, a furia di digitare il tasto refresh sul proprio conto bancario on-line, lo hanno quasi consumato… Ma fa così' male la verità? Così pare… Il pensiero va a Sacchi. "Troppi giocatori di colore nei vivai". Semplicemente la verità, condivisa da tanti, me in primis. E, invece, che accade? Tutti a dargli del razzista, senza riflettere sul fatto che Arrigo ha semplicemente detto la verità (date più spazio ai giocatori italiani, il suo monito) e non voleva offendere nessuno (dare del razzista a Sacchi equivale a dire che Charlize Theron è un obbrobrio). Il problema vero è che, a casa nostra, tutti si dimenticano, in fretta, di quello che è stato e sperano sempre in quello che sarà. A noi piacciono le sfumature, siano esse di grigio, nero o rosso… Si pensi alla questione designazioni arbitrali. Quando c'era il sorteggio, tutti a criticarlo. Ora, dimenticati i problemi legati al sorteggio (tanti, tantissimi), lo si invoca nuovamente… Anche qui, la verità no? Se non si crede nel sistema arbitrale, perché fare parte di questo calcio? Chi non crede nella buona fede degli arbitri, che se ne vada, no? Tra i tanti salvatori della patria che stanno facendo capolino ultimamente, si "prega" affinché il governo faccia piazza pulita… Non so se ridere o piangere… Il governo? E che potrebbe fare? In America, le massime leghe professionistiche (NBA, NHL, NFL e MLB, ora anche la MLS) funzionano perché c'è un vertice ben definito. La Lega ha in mano tutto e decide tutto. Se uno alza la voce, viene multato. Se uno critica l'operato degli arbitri, viene multato e ripreso in maniera forte. Se uno manda una mail a sfondo razzista, viene obbligato a vendere la franchigia. Se uno non crede nel sistema, viene allontanato dal sistema. La Lega calcio dove è? L'ubicazione mi è nota, la sua autorità no. Per fortuna sta per iniziare il programma di Buffa sulle glorie del passato. Racconti di calcio vero… Buffa la verità la dice e in un modo tanto avvolgente quando affascinante…

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.