HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
-10 alla fine del mercato: da chi aspettarsi il grande colpo?
  Atalanta
  Bologna
  Cagliari
  Chievo Verona
  Crotone
  Empoli
  Fiorentina
  Genoa
  Inter
  Juventus
  Lazio
  Milan
  Napoli
  Palermo
  Pescara
  Roma
  Sampdoria
  Sassuolo
  Torino
  Udinese

TMW Mob
Editoriale

Mazzarri tutelati. Benitez, capito come funziona in Italia? I colpi dell'ultima settimana. Tmw Awards: "Marotta Re del Mercato"

Nato ad Avellino il 30-09-1983, vive e lavora a Milano. Dal 2007 Dirige Tuttomercatoweb. Per 8 anni ha diretto la Redazione Calcio di Sportitalia. Ha condotto il Gran Galà del Calcio AIC 2011 e 2012. Twitter: @MCriscitiello
27.01.2014 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 58229 volte
© foto di Federico De Luca

Ogni sessione di mercato viene ricordata per i colpi, fatti o mancati. Gennaio 2014 sarà ricordata per Guarin e Vucinic, la Juve che se la prende con l'Inter e l'Inter che rievoca la farsa Isla della scorsa estate. Non ci aspettiamo grandi cose, in questi ultimi giorni di mercato invernale. Diciamolo apertamente: grazie ad Inter e Juve ci siamo un pò divertiti, altrimenti la noia sarebbe stata mortale. Sapete che negli ultimi giorni l'Inter ha provato ad acquistare un attaccante e Mazzarri non ha avuto neanche quello? Walter era arrivato a Milano, felice e contento. Felice per essere approdato finalmente in un top club con una bacheca piena , dopo la lunga gavetta, e contento di poter ottenere sul mercato quello che De Laurentiis gli aveva negato a Napoli. Invece il treno è passato nel giorno sbagliato all'ora sbagliata. Thohir non investe, anzi prima o poi ci dovranno spiegare questa cessione del club come sia avvenuta. Thohir prende le decisioni ma prima deve chiedere il permesso a Moratti. Se vado in una casa in affitto, per me il proprietario non esiste più; la lampadina la cambio senza chiedere autorizzazioni a chi c'era prima di me. Mazzarri dovrebbe tutelarsi, altrimenti tra tre giorni sentiremo i sapientoni sentenziare: "Avete visto? La colpa non era di Stramaccioni..." L'Inter non ha una guida societaria, Branca è il vero male di questa società e l'unico capace a fare mercato si chiama Piero Ausilio ma contagiato dall'erba cattiva non riesce a far fiorire nulla da solo. Adesso insistono per Morata a giugno ma a giugno potrebbe essere troppo tardi. I nerazzurri ancora fuori dall'Europa? Sarebbe un dramma. Immaginate il prossimo anno San Siro chiuso di martedì, mercoledì e giovedì... Facciamo una cosa, andiamoci a giocare a calciotto con gli amici. Gli "amici" di Galliani contro gli "amici" di Moratti, almeno paghiamo la luce a San Siro, prima che Roberto Vecchioni si offenda. Stanno distruggendo Milano ma nessuno se ne accorge.
Parliamo anche di Napoli perchè, purtroppo, i nostri dubbi di inizio stagione stanno trovando conferme. Benitez sta steccando la stagione azzurra. Fuori dalla Champions, con onore ma sempre fuori, completamente segato dalla corsa scudetto, rischia seriamente di perdere anche il preliminare di Champions League. La Fiorentina, senza Rossi, Borja Valero e Gomez comunque se la giocherà fino alla fine. Il Napoli ha dimostratto tutte le sue debolezze al San Paolo. Quando diciamo che gli scudetti si vincono contro le piccole, lo sosteniamo perchè il passato ha insegnato qualcosa a tutti. Il Napoli ha perso punti a Fuorigrotta con Sassuolo, Parma, Udinese e Chievo. I punti che avrebbero consentito al Napoli di giocarsi lo scudetto con la Juventus, anche se il confronto diretto ha rispedito al mittente le velleità partenopee. Benitez non ha ancora capito come funziona in Italia. Bisogna allenarsi, la preparazione atletica è fondamentale anche contro le piccole squadre e se non curi il dettaglio non sei in Inghilterra che qualcuno ti perdona. Ci sono grandi allenatori, come Benitez, che in Europa hanno vinto tanto ma poi arrivano in un Paese, come il nostro, e fanno cilecca. Perché? Semplice, non capisce il buon Rafa che è lui a doversi adeguare al calcio italiano e non viceversa. Ci aspettiamo pochi colpi, in questi ultimi giorno di calciomercato. Si muoveranno soprattutto le piccole e, alla fine, vedrete che qualcosa dovranno inventarsi per far felice Guarin, che sognava il Chelsea e Thohir sognava i 14 milioni di euro. Potremmo raccontarvi tanti retroscena ma evitiamo perchè non vogliamo fare la collezione di nemici, preferiamo ancora quella delle figurine Panini. Giovedì 30 gennaio Tuttomercatoweb scenderà di nuovo in campo, per la premiazione del Miglior Direttore del 2013. In passato abbiamo consegnato il premio a Corvino (Fiorentina), Marino (Atalanta), Lo Monaco (Catania) e Pradè (Fiorentina). Non votano i giornalisti, altrimenti i Direttori se ne infischierebbero. Votano le migliaia di lettori del nostro portale. Un'enormità. Tutti i Direttori, Sportivi e generali, ci tengono a questo riconoscimento; anche perchè è il primo e l'unico dedicato alla categoria, su un sito specializzato di calciomercato. Ha trionfato Giuseppe Marotta. Il DG della Juventus, giovedì ritirerà il premio a Milano. Ha vinto perchè sta dimostrando di essere il più bravo e perchè, visti i consensi ricevuti, non è stato votato solo dai tifosi della Juventus. Per Marotta è stata la rivincita più bella. A Torino non lo volevano, lo insultavano (anche noi il primo anno). Poi ha cambiato marcia e non ha sbagliato un colpo. Eroici gli affari Pirlo e Pogba a zero. Da mestro di mercato l'acquisto di Vidal e da Oscar lo scippo di Tevez al vecchio amico Galliani. Gli avevano bollato Llorente; ha avuto ancora ragione. Che fate? Non gli date un premio? Beppe, giovedì ti aspettiamo...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Una settimana da Kalinic. La Juventus chiude il mercato, la Roma lo apre, il Milan con Deulofeu aspetta Gomez dall'anno prossimo. Serie A più divertente: sarebbe meglio ridistribuire i proventi televisivi 22.01 - Non mi capita molto spesso di parlare bene della mia categoria professionale. Anche perché è in continuo movimento, c'è chi si ancora a vecchi capisaldi - perché nato con la carta stampata e, più in generale, non digitale - e chi mette zizzania perché pensa di cambiare completamente...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Mauro Suma

Cercasi fotografo per Deulofeu. Juve-Milinkovic Savic: qualcosa è cambiato. Allegri circondato dagli Inzaghi. Simeone, nuovo snodo Inter-Juve 21.01 - Esattamente due anni fa. Il sabato precedente Milan-Atalanta, il Milan sognava Witsel. Ma nel frattempo si preparava ad accontentarsi di Suso. Svanito infatti in poche ore il sogno Witsel, stessa sorte che sarebbe capitata ad altri Club notoriamente più capaci sul mercato, e persa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Verratti alla Juve, la chiave è Orsolini. Tolisso, dieci giorni per il colpo. Idea Rakitic. Inter, Moratti prende le quote di Thohir? Kalinic bloccato: la Viola non trova il sostituto 20.01 - Inutile girarci attorno: i problemi della Juve nascono tutti dal centrocampo. Le colpe e i ritardi di Allegri ci sono (ne parlerò dopo), ma non si possono non chiamare in causa anche Marotta e Paratici che in due mercati estivi non sono stati in grado di comprare un centrocampista...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.