HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Mercato finito (non per tutti). Il Pagellone dei migliori procuratori dell'estate 2015. La B riparte e che disastri...

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
07.09.2015 13.30 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 66471 volte
© foto di Federico De Luca

Ve lo dico ora e non lo negherò per tutta la stagione. Quest'anno la serie B sarà più entusiasmante della serie A. Tolte le big del nostro calcio, in B ci sono piazze clamorose. Ma avete visto le inquadrature di Sky (esclusiva per i prossimi tre anni) delle curve di Salerno, Perugia e Bari?Stasera toccherà al Cagliari ma anche a Trapani erano belli carichi. Cesena solito gran colore. Una B pazzesca. Anche grandi contenuti con tante stelle. La Salernitana ha vinto il derby con l'Avellino ed è partita alla grande. Vi avevo detto 7 giorni fa che i granata quest'anno puntano ai play off... Il Pescara capirà presto che Oddo per i play off dello scorso anno non ha mezzo merito. Il Cagliari andrà in A, se non sottovaluterà nessuno; ma - conoscendo Rastelli - terrà tutti sul pezzo. Ho visto gli hlts delle gare, sono reduce dal Piola di Novara dove ho visto due belle squadre e rivisto in tribuna Pietro Leonardi. Mancava in uno stadio dallo scorso anno, dopo i fatti di Parma. La barba, qualche chilo in più, ma in ottima forma. I capitani di casa hanno giurato rispetto e lealtà, a Catania chissà cosa hanno giurato. Le prime note stonate, però, dispiace dirlo, vengono ancora dagli arbitri. Posso giudicare solo Illuzzi di Molfetta, perché questa domenica ho visto dal vivo solo lui ma il personaggio già lo conoscevo. In campo corre male, è uno dei promossi dalla C alla B, lo trovi sempre sulla direzione della palla, è scarso come pochi e dovrebbe tornare in C se non in D per come ha esordito. Un rosso a Garofalo al 40' con l'attaccante avversario in fuorigioco di 3 metri, gialli a go go ai padroni di casa e un rosso dopo 94' ad un calciatore del Latina e non ha mai avuto in pugno l'incontro. Gli assistenti? Peggio del signore di Molfetta. Dalla C alla B sono stati promossi molti arbitri, ai quali mancano i fondamentali. Come ebbi modo di dire questa estate ad un mio amico arbitro top player, la categoria è a pezzi e dei nuovi arrivati in B si salva solo Rapuano di Rimini. Il resto improvvisazione. Vedremo come andrà più avanti. Nel frattempo il mercato va avanti per qualcuno. Entella ed Ascoli costruiranno due grandi squadre. Mi dicono che sta giocando l'Italia. Che barba, che noia. Poveri Sandra e Raimondo, quanto ci mancano. Lunedì è finito un mercato clamoroso e, come sempre, da buoni italiani facciamo la figura dei polli. Soriano a Napoli non si è fatta perché tre mesi di mercato non sono bastati a depositare un contratto. Dedichiamoci al motore del mercato: i procuratori. I migliori 5 di tutta l'estate 2015.

1) Giuseppe Bozzo
L'avvocato calabrese guida ancora una volta la classifica dei top di categoria. Se facessi il calciatore mi affiderei a lui. Se mi volesse la Giana Erminio, lui minimo mi manderebbe a giocare nell'Empoli di Carli. Ha portato Fernando alla Sampdoria in massimo silenzio e chiuso una grande operazione, lontano da occhi indiscreti. Marrone al Carpi, Okaka all'Anderlecht e non ha mai mollato per Cassano alla Sampdoria. Ha vinto una clamorosa partita a scacchi con Walter Zenga. Quando Bozzo decide di fare una cosa la fa. Vince sempre. Ha dato il via all'operazione Gerson alla Roma prima di strane infiltrazioni. Bravo a rinnovare a Firenze con Bernardeschi. Classico esempio di procuratore che fa gli interessi del ragazzo e non del proprio iban. Kovacic al Real Madrid è una sua vittoria postdatata. Dal vuoto alla maxi plusvalenza. Quando lo portò a Milano, neanche la mamma di Kovacic credeva un giorno di poter dire "mio figlio gioca al Real Madrid". Olè!

2) Roberto Calenda
Non è una provocazione ma gli riconosciamo grandi meriti. Nonostante chiuda il telefono in faccia alle signore che fanno le giornaliste, quindi, il loro lavoro, entrando nelle grazie di Walter Sabatini e facendo operazioni con la Roma che comunque la Roma avrebbe fatto, dimostra di avere grande abilità. Calenda chiude anche Palmieri dal Palermo alla Roma, fate un po' voi... E si siede a tavola quando Gerson era già con un piede nella Capitale. C'è chi preferisce mangiare essendo servito a tavola e chi il buffet.

3) Fali Ramadani
Doppio colpo con l'Inter che potrebbe cambiare la fisionomia dell'attacco del Mancio. Con Auslio chiude prima Jovetic e poi Lijaic. Porta Behrami in Premier, al Watford, e si muove bene sull'asse Italia-Inghilterra. Sempre puntuale ed operativo.

4) Riccardo Calleri
Protagonista - insieme al collega Vittorio Sabbatini - di un super contratto a Rodriguez con la Sampdoria, si muove bene su più fronti. Doveva riscattare diverse estati da non protagonista e l'ha fatto. Per colpe non sue, gli salta il colpo Zuniga dal Napoli alla Samp. Piazza Ibarbo al Watford l'ultimo giorno di mercato e stringe numerose sinergie con i direttori sportivi di serie A. Buon colpo Quintero al Rennes.

5) Patrick Bastianelli
Procuratore galantuomo e persona educata. Questo mondo non gli appartiene. I suoi assistiti sono in una botte di ferro. Lavora con eleganza ma ottiene sempre grandi risultati. Meriterebbe qualche top player in più. Quest'estate ha sistemato Agazzi e Pisano in Premier, Andreolli al Siviglia e ha rinnovato Babacar alla Fiorentina. Si muove con scioltezza su mercati italiani anche di livello più basso e su mercati esteri, come quelli inglese e spagnolo, con la stessa disinvoltura. Protagonista dal primo all'ultimo giorno.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.