HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Mercato finito, promossi e rimandati. E qualche questione in sospeso...

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
05.02.2015 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 36868 volte
© foto di Federico De Luca

Bisogna sempre lasciar decantare un po' gli affari dell'ultima settimana o quelli addirittura dell'ultima ora. Lunedì è stato il giorno dei difensori centrali e quindi è ovvio che i voti o i giudizi per le varie squadre non siano alti: l'attaccante tira di più, ma non è arrivato, dove ci sarebbe stato bisogno almeno.
Fra i promossi (anche se non per forza con la lode) il Napoli che non ha perso tempo e ha preso quello che c'era da prendere. Poi ha aspettato l'occasione che per poco non arrivava. A mio avviso anche l'Inter, almeno per la prima parte del mercato. Qui ci sarebbe da fare un appunto per il discorso del difensore centrale: ultima pedina che sarebbe servita a Mancini, non è arrivato, quindi nessuna eccellenza. Ma non possiamo nasconderci: il mercato nerazzurro è stato molto importante e fatto in mezzo alle difficoltà finanziarie. Ora per giudicarlo però ci vuole tempo: altrimenti all'Inter continueranno a fare una rivoluzione ogni sei mesi.
Anche al Milan hanno provato a cambiare. Destro e Cerci sono potenzialmente fra gli italiani piu forti, ora però lo devono dimostrare. Di sicuro è rossonera l'immagine dell'anno: Galliani che citofona a casa destro. Machiavelli diceva che il fine giustifica i mezzi...
Promosso il mercato della Fiorentina. Intanto una super cessione (e di questi tempi è sempre una bella notizia) poi due ritorni (si spera non bolliti) e un giocatore praticamente a zero come Salah che è decisamente interessante. Anche qui, la lode non c'è, anzi. In attesa di capire come verranno spesi quei 35 milioni in estate.
Rimandato il mercato della Roma. Non perché Ibarbo, Doumbia e Spolli non siano buoni giocatori, anzi. Intanto via Destro, dentro un giocatore che arriverà ancora fra una settimana. Lo stesso Ibarbo non è pronto. Ma come abbiamo detto il mercato va valutato con qualche tempo di decompressione. Vedremo chi ci ha guadagnato. Per questo giudizio in sospeso. In estate ci saranno delle grandi chiacchierate con il Cagliari (promosso) che ora vanta nei confronti della Roma almeno una 30 di milioni di euro di credito. Marroccu e Sabatini diventeranno una coppia di fatto, a forza di chiamarsi!
Rimandato anche il mercato Samp esattamente con la stessa motivazione. I giocatori che sono arrivati probabilmente meriterebbero un 8 in pagella per la qualità. Ma sicuramente si vanno a spostare alcuni equilibri e bisogna quindi aspettare se il gioco è valso la candela. A giudicare dalle prime 48 ore saranno sei mesi turbolenti.
Rimandato anche il Genoa, che ha fatto di necessità virtu. Vende per comprare nuove scommesse. Il Palermo il suo mercato l'ha rimandato da solo: tutto spostato a luglio, ora non c'era bisogno di far nulla, solo rinnovi.
Rimandato anche il Verona. Dopo le faville dello scorso campionato è stato proprio il campo a dire che forse ci sarebbe stato bisogno di un po' di freschezza in più (oltre che al nome). Ma la salvezza, almeno a guardare la classifica, non sembra lontana.
Bocciato, anche se di poco, il mercato della Lazio. L'infortunio a Djodrjevic non era previsto, rimanere senza un attaccante (a mio avviso) per la corsa alla Champions, potrebbe essere una grave mancanza. Bergessio ha detto no (anzi Ederson): Lotito ha fatto i conti e preferisce rimanere così, evidentemente.
Sicuramente bocciato il mercato del Parma. Qui la responsabilità è della nuova proprietà. Dove sono i soldi promessi? Senza soldi non puoi fare nulla. Ma l'unica alternativa non è neanche svendere tutto. Tutto tranne Mendes, a cui è stata negata all'ultimo giorno la possibilità di prendere stipendi. La situazione è molto critica, tra pochi giorni la prima vera sentenza. A Parma hanno tutti paura che salti in aria la società.
Le altre, quelle non nominate, hanno semplicemente fatto quello che potevano o dovevano. Utilizzando la finestra di gennaio esattamente per come è chiamata: riparazione. Piccoli aggiustamenti come l'attaccante per Juve (più qualche operazione sui giovani interessanti in B) e Atalanta, come per i centrocampisti di Empoli. Al Torino hanno chiesto a Cairo di spendere. Ma spendere tanto per spendere non serve a nulla. Menzione dovuta per il Sassuolo: ha detto di no alla Juve per Zaza. È diventato grande...
E le questioni in sospeso? Una su tutte: Antonio Cassano. Parleremo ancora di lui a lungo... È il destino dei grandi giocatori

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Troppe polemiche, ci si mette anche Mourinho... Spalletti-Totti, uno è di troppo! Milan, Donnarumma resta. 15.03 - La primavera è alle porte, speriamo che, con l’arrivo delle belle giornate, le menti più fumantine riescano a rilassarsi… Basta polemiche. Non mi interessa chi ha torto e chi ha ragione, so solo che stiamo esagerando (mi ci metto anche io). Seguiamo ogni partita con occhio clinico,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: tira una strana e “nuova” aria attorno alla Signora. Inter: Zhang e il destino di Pioli (occhio al dato su Simeone). Milan: ultime sul closing (con sorpresa sulla data?). Napoli: un assist a Sarri. E sul regolamento… 14.03 - Eccoci qui. Volevo spiegarvi le regole del calcio. Che sono semplici. Perché se non lo fossero, allora sarebbe un problema. E noi non vogliamo problemi. Quindi eccovi le regole del calcio, così come le abbiamo capite. REGOLA DEL FALLO DI MANO A meno che tu non sia il portiere...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.