HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Mihajlovic: l’ultima spiaggia di Balotelli. Juventus: molto più Cavani di Dybala. Zeman: canto del cigno in serie A. Quote Milan: fa tutto il presidente. Klopp non allenerà in Italia

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dopo le esperienze professionali di carta stampata (La Notte e Il Giorno) e televisive (Telelombardia, Telenova, Eurosport), dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
25.04.2015 00.00 di Mauro Suma   articolo letto 58043 volte

Genova smobilita. Dopo un Campionato ad alto livello per entrambe le squadre, tecnico e giocatori su entrambe le sponde sono raggiunti e distratti dalle voci di mercato. E' normale. Samp e Genoa oggi sono rampe di lancio, non punti di arrivo. Con tutto il rispetto per due grandi tifoserie e una grande città. Soriano, Okaka, Iago, Perotti, voci e interessamenti. Per non parlare di Mihajlovic, il partente sicuro per eccellenza. Avevamo ipotizzato che il Napoli rischiava di arrivare lungo, di essere in ritardo su di lui. Se come sembra così non sarà, potrebbe essere la chiusura del cerchio per Mario Balotelli. In tanti nel calcio se lo ripetono: ma che fine ha fatto Mario? Poco campo, sprazzi social, un talento così...il solito. Sinisa è un allenatore duro e stimolante, alla Caoello. Pensa e urla, strattona e ottiene. Ruvido all'inverosimile, finchè non fa scattare la molla. Se Mihajlovic andrà davvero al Napoli, Raiola e Balotelli non dovrebbero aspettare un minuto di più a indirizzare il navigatore verso il San Paolo. L'ultima speranza di scuotersi, per Balo, è targata Sinisa. L'allenatore giusto e la città gusta, Naspoli. Una città che Mario sente, al punto che, per non essere riuscito a dare il meglio in quello stadio, una sera di Febbraio di un anno fa arrivò addirittura alle lacrime...

Potrebbero ribattezzarlo Matador Stadium. Lo danno per fatto, Cavani alla Juventus. Molto più di Dybala. Dalle parti di Torino, sanno bene che il presidente Zamparini sopravvaluta e ipervaluta e non vogliono a tutti i costi ripetere l'esperienza Amauri. Sembra dunque proprio Edinson Cavani il profilo giusto per la Juventus di questi anni. Un po' scottata dall'esperienza Llorente, la Società bianconera non vuole puntare su un attaccante d'area, ma su punte di costruzione, di movimento e di gol. E in questo senso il profilo di Cavani è il più vicino che ci sia a quello di Tevez. Attaccanti che ribaltano la situazione di gioco, che tornano a difendere e che sanno dov'è la porta come l'ex Napoli e come lo stesso Morata che è già in casa, questi sono i punti di riferimento. Ecco perché Dybala, che costa troppo e che bazzica da prima punta più degli altri, rischia seriamente di non indossare il bianconero la prossima stagione.

Il presidente innovativo e l'eroe di Calciopoli erano scesi a Cagliari per fare un prodotto nuovo, originale, glamour, mediatico. Tutto il contrario della lezione, tutta polpa e tutta sostanza, di Massimo Cellino. Risultato: sotto gli occhi di tutti. Ecco cosa succede a realizzare qualcosa nel calcio, avendo come unica ossessione quella di marcare la differenza: si perde il contatto con la realtà, con le necessità reali di un ambiente, di una squadra. Il criticato e vituperato Cellino il Cagliari in Serie A, soffrendo e barcollando, ce lo ha sempre tenuto. Il nuovo Cagliari è andato sui giornali come cartina di tornasole del personaggio Zeman, sai che soddisfazione. Gli ultimi sospiri sardi del grande boemo sono destinati ad essere gli ultimi nel massimo Campionato. Anche l'highlander della battuta raffinata saluta. Che cosa centrasse con il Cagliari di questa stagione e con la lotta per la salvezza, non lo ha capito nessuno. Intanto, registriamo, rispettiamo e salutiamo.

Il Milan è lucido, sereno e allineato. Le parole di Marina Berlusconi hanno dettato l'agenda e monitorano il momento. La sensazione è di fluidità e sviluppo. Il presidente Berlusconi cura tutto in prima persona. Bee Tauchebol e la sua intraprendenza raccolgono rispetto. Non ancora entusiasmo. C'è aria di Cina sia nella cordata, termine che al pari dei fondi deve tenere tutti all'erta sempre, sia fra altri interlocutori curati direttamente e solo da Silvio Berlusconi. Non è il momento dei tifosi, annidati sia fra chi punta a sovvertire alleanze mediatiche e quindi politico - sportive sia fra chi coltiva meschine rivendicazioni personali da pura e semplice cartina di tornasole per le proprie amicizie vere o presunte. È il momento del bene del Milan. Del suo Futuro con la maiuscola. Ed è sacrosanto che a stabilirlo, a verificarlo e a soppesarlo fino in fondo, sia chi, il presidente Berlusconi, si appresta a garantire la sopravvivenza del Milan coprendo passivo di gestione e partita fiscale dell'esercizio di bilancio 2014. Sopravvivenza. Non è una parola magica, ma nemmeno qualcosa di scontato. Nel calcio italiano non è e non sarà da tutti e per tutti.

Jurgen Klopp non allenerà in Italia. Non lo convincono le condizioni, le strutture, la pressione che nel caso di un noviziato come il suo potrebbe raggiungere in un amen livelli insopportabili. Spiace se dovesse esserci in tutto questo, qualche pregiudizio di stampo tedesco. Speriamo di no. Chi dovesse finire peggio la stagione fra Real Madrid e Barcellona o il solito PSG, è qui che con ogni probabilità andrà a parare il demiurgo del Dortmund. E' simpatico e solare, buona fortuna.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri, Sousa, Spalletti, Sarri e la carta Ranieri: novità e previsioni su uno dei più grandi domini degli allenatori del calcio italiano 26.02 - Mentre il Napoli ha ufficialmente detto addio ai sogni Scudetto, la Juventus vola spedita verso l'ennesimo titolo. Sì, dietro c'è la Roma, arrembante, vigorosa, ma la sensazione è che per l'ennesima volta la proprietà americana resterà a bocca asciutta mentre a festeggiare sarà Massimiliano...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.