HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Milan-Berlusconi+Cina= Ibra!!! Inter, la rivoluzione che non t'aspetti... Pato, chiamata dall'Italia?

Nato a Magenta, il 28/04/1974, è giornalista professionista dal 2003. Direttore di Calcio2000, collabora con Corriere dello Sport, Leggo, Sportal, Giochimania e Supergiochi. Telecronista sportivo e opinionista TV (SportItalia e Calcissimo TV)
11.05.2016 00.00 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:   articolo letto 44459 volte
© foto di Federico De Luca

Alla fine il grande capo ha detto sì... E' stato sottoscritto un promemoria di intesa, partendo dal quale si darà il via a un approfondimento della trattativa"... si legge nel comunicato Finivest. Di fatto una "piccola" apertura alla cordata cinese, in realtà un "grande" passo da parte di Silvio. Non deve essere stato semplice, per Berlusconi padre, decidere di ascoltare le preghiere, piuttosto assordanti, di figli e popolo rossonero... Il Milan deve cambiare padrone, è chiaro a tutti, ora anche a Silvio... Ecco, l'importante è ora smettere con i comunicati (e le parole) e passare ai fatti. La cordata cinese (chissà quando vedremo i veri volti che si celano dietro a questa benedetta holding sulle tracce del Diavolo) spinge per fare tutto in tempi rapidi. Il motivo? Prendere possesso del club prima possibile, così da allestire il nuovo Milan. Sembra ormai chiaro che, se sarà Milan Made in China, tutto ripartirà da una vecchia conoscenza del nostro calcio, ossia Zlatan Ibrahimovic. In tanti dicono: "Ma dai, Ibra ha quasi 35 anni (il prossimo 3 ottobre, ndr)... Non possiamo ripartire da uno come lui". Sbagliato!!! Ibra avrà tanti chilometri macinati sul campo ma, in circolazione, non c'è giocatore che possa rimettere al posto il Diavolo più di lui. Perché? Tre motivi: 1) Conosce il calcio italiano, l'ha dominato e, quindi, sa a cosa va incontro... 2) Ha la personalità per ricostruire lo spogliatoio. Chi lo seguirà, sarà felice, gli altri saranno out... 3) E' nato per le grandi sfide, rilanciare il Milan sarebbe la sfida più complicata della sua carriera... Quindi, ben venga Re Zlatan (insieme ai cinesi)... Passiamo ai cugini nerazzurri... Speravo che, dopo anni di rivoluzioni, l'Inter fosse giunta a quel momento in cui non devi ricominciare da zero... Probabilmente mi sbagliavo... L'Inter, anno di grazie 2016/17, sarà completamente diversa da quella vista all'opera in questa stagione. La rivoluzione sarà sui generis. Mentre gli altri club di prima fascia punteranno a trattenere i migliori, Thohir starebbe pensando, insieme al Mancio, di vendere tutti i migliori (Icardi a parte) per comporre una rosa diversa nell'anima. Più spazio ai giovani, agli italiani e a gente che dà del tu alla palla. Addio ai giganti dal fisico possente (Kondogbia a parte) e ai mille esterni dal dribbling facile. Saluti eccellenti anche in difesa con Handa, Murilo e Juan Jesus da non considerarsi incedibili. Una bella sfida, azzardata ma comunque affascinante... Finiamo con Pato... Mamma mia, come sono lontani i tempi in cui il Papero correva, come un levriero, con la casacca del Milan... A 26 anni suonati, il brasiliano pare essere diventato un giocatore di cristallo, di quelli da mettere in vetrina ma che non puoi maneggiare per paura di romperli... Al Chelsea, di fatto, non si è visto. E ora? Ha detto che sarà lui a farci sapere la sua prossima destinazione. C'è chi giura che lo vedremo, nuovamente, in Italia. Dove? Domanda da un milione di dollari. Io lo vedrei bene alla Lazio, anche alla Fiorentina... Ma, tranquilli, sarà lui a dircelo... Sperando che sia il Pato dei primi anni al Milan...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.