HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Milan, cambio sugli esterni. Sorpresa Juve, ricambi Genoa e il futuro di Cassano

26.01.2017 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 36707 volte
© foto di Federico De Luca

Ora anche Niang lascia il Milan. E pensare che un anno fa la musica era completamente diversa. Il Leicester chiedeva Milan e Niang dicevano "no, non me ne vado". Dodici mesi dopo è cambiato tutto, ma decisivi sono stati gli ultimi due. Il rapporto con Montella è andato scemando fino ad arrivare a delle frizioni non più sanabili. Ecco perché Niang vuole andar via, ecco perché vuole andar via a titolo definitivo e non in prestito. Ecco perché vuole la Premier e non il Genoa. Ora tocca a lui decidere se il Watford va bene o no. Il Milan ha fatto tutto: prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni di euro con l'obbligo legato ai gol (10) di Niang in Inghilterra. Questo l'accordo con i Pozzo (che sarebbe potuto essere diverso se non ci fosse stato anche l'inserimento nella trattativa della componente cinese che hanno voluto tenere alto il valore del giocatore inizialmente fissato a 16). Ora ci vuole la firma del ragazzo che ha l'autorizzazione per andare a Londra a fare le visite mediche. E il Milan? La prima scelta è Ocamos, la seconda Lazovic, sempre dal Genoa. I rossoblu, che hanno un ottimo rapporto con il Milan, non hanno ancora detto né no né si. Galliani aspetterà tre giorni e poi eventualmente cambierà strategia.

Cosa può succedere in questi tre giorni? Intanto che il Genoa si risistemi e trovi un sostituto. Al momento stanno cercando un centrocampista. Anzi in realtà l'hanno già trovato: Hjiliemark, a Genova già dalla serata. Ma non basta. E infatti i rossoblu continuano a puntare Hernanes dalla Juventus. Con entrambi questi giocatori non è escluso a priori che il Genoa non possa cambiare sistema di gioco e quindi poter rinunciare in maniera meno complicata a un esterno. Ma chiaramente deve essere d'accordo Juric che al momento non vorrebbe cambiare, visto anche il momento difficile. Dovessero decidere di cedere Ocampos poi andrebbe trovata una soluzione con il Marsiglia, titolare ancora del cartellino.

La sorprsa di serata arriva dalla Juventus che si butta nella corsa a Quaison del Palermo. Il ragazzo a giugno va a scadenza, Zamparini e Marotta ne hanno parlato in Lega e la Juventus potrebbe prenderlo e lasciarlo fino a giugno in Sicilia. Questa soluzione interessa molto al Palermo, e la Juve nel frattempo si metterebbe in casa un giovane trequartista nazionale svedese da poter valutare con calma e pazienza nei prossimi mesi. Il tutto per una cifra relativamente bassa: poco meno di 3 milioni di euro visto che il ragazzo è in scadenza, appunto. In questo caso la Juve vincerebbe la concorrenza della Sampdoria che aveva offerto al Palermo 400 mila euro di prestito biennale più un obbligo di riscatto fissato a 2,4 (con la necessità però che il ragazzo rinnovasse con i siciliani). Intanto si conclude la vicenda Evra con la Juve. Va a Marsiglia. Un anno e mezzo di contratto e visite mediche già nelle prossime ore. L'Italia saluta un altro grande personaggio. Così come la Samp saluta ufficialmente un grandissimo giocatore: Antonio Cassano, che speriamo di vedere ancora in Italia, in serie A, ma che sta valutando la possibilità di andare a giocare in Dubai.

A Napoli comincia a muoversi qualcosa su Gabbiadini in maniera più che concreta: è arrivata l'offerta ufficiale del Southampton: 16 milioni di euro più 4 di bonus legati ai gol di Manolo. La trattativa la sta portando avanti direttamente Giuntoli e la fatidica cifra 20 milioni (seppure con i bonus, ma che dipendono dalla bravura del ragazzo) è stata toccata. Ora naturalmente la palla passa a De Laurentiis. Che dovrà decidere anche del futuro di Giaccherini. Curiosamente il suo agente lo vedrà venerdì (per chiudere una trattativa per Zerbin, ragazzo della Primavera ora a Carpi, ala sinistra). Le prime richieste sono arrivate da parte di Fiorentina e Torino.

La Roma ha intenzione di contattare nuovamente il Sassuolo per Defrel. Il Sassuolo valuta il ragazzo non meno di 25 milioni, la Roma era arrivata a 18 con alcuni giocatori di cui poter parlare (della propria Primavera). Non basta. Se la Roma dovesse ingolosire il Sassuolo allora la trattativa potrebbe avere una svolta importante, visti i buoni rapporti fra società.

La Samp oltre alla vicenda Cassano si guarda intorno per un eventuale sostituzione di Budimir (chiesto anche dal Benevento). Paloschi costa troppo, in questo momento più Ibarbo di Quaison.

La Fiorentina dopo aver ceduto Zarate al Watford, raccoglie altri rumors provenienti dalla Cina. Eh sì, perché Cannavaro non si è arreso e sarebbe pronto a sferrare un nuovo attacco a Kalinic. Ma da quello che sappiamo il ragazzo dovrebbe rimanere della propria idea.

L'Atalanta ha chiuso per Cristante, prestito di un anno e mezzo con un riscatto fissato a 4 milioni. Nle frattempo però i nerazzurri continuano a corteggiare Emiliano Rigoni dell'Independiente e non è escluso che possa rientrare subito Emmanuello. L'Udinese è a un passo da Gnoukouri, il Sassuolo sta trattando col Perugia Monaco, difensore che rimarrebbe in B fino a fine stagione.

Il Bologna pensa a Budimir e anche a Borriello. Tratta El Kaddouri per giugno (in scadenza quindi) a meno che non lo prenda l'Empoli in prestito (con rinnovo a Napoli).

Il Crotone ha un avversario decisamente importante per Mariga, il NewYorkCity di Vieira. Il Verona vorrebbe far tornare prima Besea dal Modena, il Bari è su Mance sloveno del Domzale e porta avanti con il Vicenza lo scambio De Luca Raicevic. L'alternativa è Nené dello Spezia. La Pro Vercelli vira su Bacinovic e svincola Malonga (che poi andrà all'Elche) il Benevento oltre a Giannetti e Budimir ha puntato Acosty del Latina, la Ternana insiste per Martinho. Tenetevi forte. È solo l'ultima settimana.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.