HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Milan e Inter si accapigliano spendendo e spandendo, mentre il Napoli centellina le risorse comprando ciò che serve e trattenendo ciò che già aveva. Anche Higuain, che ieri De Laurentiis ha confermato di cedere solo in cambio della clausola da 94

Laureato in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
12.07.2015 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 49208 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Volano i droni sul Napoli che si affida alla tecnologia per migliorare la difesa, ma la notizia del giorno arriva dalla telecamera sbiadita di un telefonino. "Higuain va via? Ma magari non rimanesse... Con 90 milioni di euro ne compro 8 di giocatori": la confessione resa da De Laurentiis ad un tifoso è stata ripresa in semiclandestinità da un apparato di pochi euro e rimbalzata in tutto il mondo dei tifosi partenopei. "Ma come, De Laurentiis sta scaricando il Pipita?", la reazione a caldo è stata questa, con l'imbarazzo e lo stupore di chi pensa che nella prossima stagione dovrà essere il Pipita a fare la differenza. Io credo che il senso delle parole pronunciate dal presidente sia totalmente opposto rispetto alla reazione emozionale di chi teme in un ridimensionamento della squadra. Quel "ma magari" deve essere un elemento di conforto e non un nefasto presagio, testimone di una determinazione forte che il patron ha sviluppato immediatamente dopo aver salutato Benitez con il ghigno sardonico di chi avrebbe ben volentieri accompagnato il suo addio con una lunga di scia di poco cortesi parole. Quella clausola rescissoria-choc esiste, vale e va rispettata dagli eventuali acquirenti del Pipita. Poi, con 90 milioni di euro in cassa, il Napoli potrà mettersi al passo delle milanesi che hanno fatto il bello ed il cattivo tempo sul mercato, grazie a prestiti multi milionari e facoltosi investitori asiatici. Fino a quando il club azzurro non farà cessioni eccellenti, non c'è alcuna necessità di lanciarsi a capofitto sul mercato, se non per prendere quei calciatori che realmente occorrono per migliorare il gruppo che ha clamorosamente chiuso lo scorso campionato al quinto posto. Con il 33enne Reina in porta, il 29enne Valdifiori nel ruolo di regista da sempre assente in casa azzurra ed il 28enne Astori appena arrivato per potenziare la difesa, la squadra è diventata molto più equilibrata rispetto al passato, con un investimento minimo (a Reina è stato pagato solo l'ingaggio triennale) di 10,5 milioni di euro per i cartellini di Valdifiori ed Astori. Dicesi: mercato intelligente. Purchè al 31 agosto non ci siano cessioni dolorose e nella considerazione che gli arrivi di due italiani come Valdifiori ed Astori, permettano al Napoli di rispettare i criteri previsti dalla Figc nella prossima stagione (almeno quattro calciatori provenienti da vivai italiani ed altri quattro dal settore giovanile della società). Con l'organico attuale il Napoli resta competitivo pur nella sua fase di intrigante normalizzazione. A cominciare da quella difesa che nelle ultime due stagioni ha rappresentato il tallone di Achille di una squadra che ancora grida vendetta per gli investimenti effettuati (135 milioni di euro in cartellini) e gli ingaggi somministrati (circa 70 milioni) a calciatori che hanno reso al di sotto delle loro reali possibilità. Tra questi c'è anche Albiol, sicuramente in grado di restituire se stesso ai fasti del Mondiale vinto, grazie al lavoro certosino che Sarri ha cominciato a fare fin dal primo giorno in ritiro. Dopo tre giri di campo ha messo la squadra sul terreno di gioco, a cominciare dalla linea dei difensori, a 4 e composta inizialmente da Maggio, Albiol, Henrique e Ghoulam. Con il supporto del drone, guidato e letto dall'ex calciatore azzurro Bonomi, ha ricevuto le immagini in tempo reale, spiegando ai quattro interessati come bisogna comportarsi in fase di non possesso e perché un anno fa ciò non accadeva. Semplice, perché Benitez trascurava per intero la fase difensiva, non spiegava ai calciatori le caratteristiche degli avversari se non per pochi minuti prima della rifinitura finale. Ora c'è Sarri con il suo drone e De Laurentiis ripreso da un vecchio telefonino: tutta sostanza, dopo un breve periodo periodo di fumo spagnolo.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri, Sousa, Spalletti, Sarri e la carta Ranieri: novità e previsioni su uno dei più grandi domini degli allenatori del calcio italiano 26.02 - Mentre il Napoli ha ufficialmente detto addio ai sogni Scudetto, la Juventus vola spedita verso l'ennesimo titolo. Sì, dietro c'è la Roma, arrembante, vigorosa, ma la sensazione è che per l'ennesima volta la proprietà americana resterà a bocca asciutta mentre a festeggiare sarà Massimiliano...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.