HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Milan, Mr. Bee pensa sempre ai tifosi. Juve: se parte Morata, arriva Higuain. Samp, Ferrero in mezzo al guado. Bologna-Parma: la differenza è Saputo. Roma, Ancelotti? No, Montella

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dopo le esperienze professionali di carta stampata (La Notte e Il Giorno) e televisive (Telelombardia, Telenova, Eurosport), dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
03.10.2015 09.00 di Mauro Suma  articolo letto 80900 volte

Silvio Berlusconi ha valorizzato la forma e il rapporto personale, con le sue dichiarazioni romane al termine della lunga giornata di Mr. Bee Taechaubol a Villa San Martino. Classica "sfacchinata" quella del magnate thailandese: volo su Milano, primo intervento con 2 ore filate di parole costellate da fogli, impegni e documenti, nuovo volo da Milano. Ma attenzione: non solo la forma. C'è la sostanza. Credeteci: Pasquale Cannatelli, Alessandro Franzosi e Danilo Pellegrino, i manager Fininvest che tirano le fila della trattativa, sono di valore multiplo. Non li porti via con qualche enunciazione di principio. Li tieni al tavolo della trattativa solo ed esclusivamente con documenti e impegni veri, verificati, confermati, schedulati. E' per questo che è tutto vero e tutto trasparente. C'è qualcuno che la chiama farsa? Pazienza, Fininvest e Mr. Bee sanno che è solo il lavoro quello che paga. Non le parole di un inutile fuoco di sbarramento, non le eventuali parole di reazione polemica. Ma c'è soprattutto un fatto che riguarda da vicino i tifosi rossoneri. Se il rapporto fra Silvio Berlusconi e Mr. Bee è forte, è dovuto al fatto che 9 pensieri su 10 dell'operatore economico thailandese sono dedicati ai tifosi del Milan. I nostri tifosi devono sapere, i nostri tifosi pensano, i nostri tifosi sperano. Avanti.

Il diritto di recompra, questo spauracchio. Ora che Morata si è confermato splendido cavallo di categoria in Champions League, di più rispetto al Campionato, lo spettro chiamato recompra torna a profilarsi all'orizzonte. Sarebbero 32 in questo caso i milioni di euro che da Madrid prenderebbero la direzione di Torino. E a questo punto, aggiungendo gli introiti Champions stagionali, la Juventus non potrà che dirottare su Napoli. Non per tirare le fila del discorso Hamsik, ma per regalare ai propri tifosi il Pipita Higuain. L'uono giusto per attutire anche l'impatto dell'eventuale partenza di Pogba.

La voce arriva da chi ci aveva messo in guardia sul fatto che non sarebbero stati ne Donadoni ne altri il futuro allenatore della Sampdoria, ma Zenga. Stesso fonte e stessa sensazione: la Sampdoria è in vendita. Non ufficialmente, ma sostanzialmente. Il presidente Ferrero fa bene al calcio: le sue uscite anche se a volte un po' spinte e il suo istrionismo in tribuna d'onore rendono la Samp e Marassi più easy, più alla mano, più alla portata. Poi lui è così naif da non cedere Eder e Soriano al momento giusto e al posto giusto, ma non così tanto da non cogliere che affievolendosi l'ombrello protettivo dei Garrone anche lui dovrà fare di conto molto molto bene, rigorosamente e con attenzione. E quindi si guarderà in giro, anzi lo sta già facendo.

Se oggi il Bologna è in Serie A con Destro e Giaccherini e il Parma in Serie D, la differenza è Joey Saputo. Probabilmente a Parma lo sanno che il crack canadese stava per andare proprio nella città ducale, ma un po' per i conti davvero problematici e un po' per l'insistenza di Di Vaio, il punto di svolta dello sbarco di Saputo in Italia è stato Bologna. Saputo è un patrimonio per il calcio italiano: ha tanti soldi e, se possibile, ancora più entusiasmo. Bologna se lo tenga caro, buono e stretto.

No, Carlo Ancelotti non interromperà il buen retiro canadese. Crediamo lo debba ad Adriano Galliani, anche se questo gli costerà non poco, perché allenare la Roma è sempre stato un suo sogno. E' vero che lo spogliatoio di campioni giallorossi sembra fatto apposta per Re Carlo, ma attenzione all'uomo nell'ombra, anzi forse mica tanto da come è tornato a presidiare sistematicamente la Capitale: Vincenzo Montella. In caso di ulteriore sfilacciamento fra Rudi Garcia, Roma e la Roma, tutta quella tecnica presente a Trigoria è la "morte sua" proprio per Vincenzo Montella. Potrebbe toccare a lui dare calma, fluidità e serenità al gioco di passaggi e rilanci che centrocampisti ed esterni della Roma sono potenzialmente in grado di costruire. Vero che per Montella c'è la clausola di 5 milioni cui i Della Valle non rinunceranno ma, nel caso, nello stesso modo in cui sono riuscite a non litigare per Salah, Roma e Fiorentina sarebbero prontissime a fare esattamente la stessa cosa per l'Aeroplanino.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Andrea Losapio

04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.