HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Milan, Romagnoli: lo "scarto" della Roma. Spalletti, 4 difensori bruciati e una Champions sfumata. Inter, due grandi botti ma solo in attacco. Amatrice: complimenti ai tifosi

27.08.2016 00.00 di Mauro Suma  articolo letto 44927 volte

Sul Milan? Ma sul Milan non c'è più nulla da dire. Hanno già detto tutto. Il mantra lo conosciamo, da un anno: "Estate 2015, gli 80 milioni sono stati spesi male. Male". Un anno dopo in una sola settimana rifiuti 70 milioni, 40 per Romagnoli e 30 per Bacca: offerte per i giocatori acquistati proprio un anno prima. Gli 80 milioni quindi, certo, non hanno reso sul campo come dovevano, la stagione è andata male, doveva essere almeno quella del ritorno in Europa ma il Milan se la è complicata da solo, critiche tutte giuste. Ma in una logica di numeri, economica e di mercato la frase 80 milioni spesi male è tecnicamente sbagliata e manifestamente in malafede. Poi certo gli avvelenatori di pozzi mica si placano: l'offerta del Chelsea non è vera (certo, baby, il Milan scomoda il nome del Chelsea in un comunicato ufficiale senza avere ricevuto nessuna offerta.....senza parole), oppure ma dai Conte non lo convoca in Nazionale e poi lo vuole a tutti i costi al Chelsea...come se fosse possibile accostare le scelte di un torneo di un mese per Nazionali ad un progetto di lungo periodo per un Club. Non solo: la Gazzetta dello Sport questa settimana ha fatto un servizio, con tanto di grafica, sui 5 giocatori da 155 milioni, non c'era nemmeno Bacca, del tesoretto del Milan. Uno era Donnarumma, giocatore di Raiola e due erano Suso e Niang, giocatori che senza il rilancio e il pieno di autostima fatto nel Genoa di Preziosi oggi sarebbero due ferrivecchi senza valore. L'altro era De Sciglio, quello che...era già alla Juve. E poi Romagnoli, ma come ci ricordiamo bene: bravo bravo Sabatini, ti sei fatto strapagare una giovane riserva...bravo bravo. Raiola ha raccolto 56 milioni dall'operazione Pogba dal 2012 al 2016 fra Juventus e Manchester United, Preziosi vende giocatori a tutti, da Iago Falque ad Ansaldi a chi volete voi. Ma sembra che i due lavorino e facciano affari solo con il Milan, se stessimo ad ascoltare gli ossessionatissimi. a proposito di Preziosi, Lapadula è assolutamente incedibile. Questa la dedichiamo al genio che su twitter ci compatisce perchè non facciamo domande scomode a Galliani. Povero, ha ragione il geniettino, allora ne facciamo una di domanda comoda anche alla sua tastiera: come mai Galliani dal 2007 in poi ha dovuto vivere per diversi anni sotto scorta?

A proposito di difensori e di Roma. Non abbiamo capito due cose della Roma eliminata dalla Champions League. La prima: tra Oporto e Olimpico, Spalletti ha alternato 4 difensori al fianco di Manolas: prima Vermaelen, poi Juan Jesus, poi Fazio e poi De Rossi. L'espulsione di Vermaelen è stata un problema, ma le soluzioni di Spalletti si commentano da sole. A proposito, domanda per tutti gli economisti che ci sono fra i tifosi e fra i colleghi di tutti i siti: ma se un anno fa Sabatini avesse tenuto Romagnoli senza farselo strapagare dal Milan...oggi quanto avrebbe risparmiato in cartellini e in ingaggi, visti tutti i tentativi di sostituzione di Alessio che sono stati fatti dai giallorossi, da Gyomber....in poi? Non solo, ma soprattutto: oggi la Roma sarebbe in Champions League? In attesa delle risposte, la seconda cosa che non abbiamo capito. Spalletti ha conquistato la Champions League con El Shaarawy, Perotti e Salah e il giovane Faraone fra andata e ritorno non l'abbiamo visto in campo nemmeno un minuto. In un playoff non bisogna pensare a stupire con Dzeko, bisogna portare a casa la qualificazione, soprattutto quando è fondamentale per il bilancio e la programmazione del Club.

La trionfale avanzata dell'Inter sul mercato. Verona è già archiviata. Servono esterni difensivi e difensori centrali per provare ad essere una anti-Juve sul serio, ma arrivano Joao Mario e Gabigol. Squilli di tromba, clamore mediatico, l'entusiasmo dei tifosi. Tutto giusto e comprensibile, sfoggio di grande potenza economica. Il grande rilancio dell'Inter c'è tutto, chapeau. Poi magari in coda al mercato, lunedì si vedrà se serve qualcosa dietro per l'equilibrio. Ci sta tutto ma ci sta anche di non chiamarla programmazione.

Gli ultrà sono stati i primi a capire e ad agire. Visto che di loro si scrive solo male, non desiderano nemmeno essere citati. Ma dietro i primi 5 camion degli ultrà della Lazio con generi di prima necessità per il centro Italia si è creata una scia meravigliosa. Tutte le curve, una sola curva di aiuto e di solidarietà. Poi, gli incassi delle partite. Poi, le donazioni dei giocatori. Va bene tutto. Ma i primi sono stati loro, i tifosi.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

Silvio, il difficile arriva adesso... Inter-James, si fa sul serio! Kean, un predestinato 23.11 - Lo capisco. Silvio Berlusconi sta soffrendo. Ormai ha capito che l'attimo in cui sarà costretto a dire addio, per sempre, al suo amato Milan è ormai alle porte. Il popolo rossonero gli ha tributato una coreografia da brividi, tutti lo hanno applaudito. Per ogni singolo tifoso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.