HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Doppio confronto Napoli-Juventus: come finirà?
  La Juve vincerà entrambe le gare
  Il Napoli avrà la meglio in entrambe le sfide
  La Juve mantiene il vantaggio in A ma perde in Coppa
  Il Napoli recupera in A ma esce in Tim Cup

TMW Mob
Editoriale

Milan, Romagnoli: lo "scarto" della Roma. Spalletti, 4 difensori bruciati e una Champions sfumata. Inter, due grandi botti ma solo in attacco. Amatrice: complimenti ai tifosi

27.08.2016 00.00 di Mauro Suma   articolo letto 45210 volte

Sul Milan? Ma sul Milan non c'è più nulla da dire. Hanno già detto tutto. Il mantra lo conosciamo, da un anno: "Estate 2015, gli 80 milioni sono stati spesi male. Male". Un anno dopo in una sola settimana rifiuti 70 milioni, 40 per Romagnoli e 30 per Bacca: offerte per i giocatori acquistati proprio un anno prima. Gli 80 milioni quindi, certo, non hanno reso sul campo come dovevano, la stagione è andata male, doveva essere almeno quella del ritorno in Europa ma il Milan se la è complicata da solo, critiche tutte giuste. Ma in una logica di numeri, economica e di mercato la frase 80 milioni spesi male è tecnicamente sbagliata e manifestamente in malafede. Poi certo gli avvelenatori di pozzi mica si placano: l'offerta del Chelsea non è vera (certo, baby, il Milan scomoda il nome del Chelsea in un comunicato ufficiale senza avere ricevuto nessuna offerta.....senza parole), oppure ma dai Conte non lo convoca in Nazionale e poi lo vuole a tutti i costi al Chelsea...come se fosse possibile accostare le scelte di un torneo di un mese per Nazionali ad un progetto di lungo periodo per un Club. Non solo: la Gazzetta dello Sport questa settimana ha fatto un servizio, con tanto di grafica, sui 5 giocatori da 155 milioni, non c'era nemmeno Bacca, del tesoretto del Milan. Uno era Donnarumma, giocatore di Raiola e due erano Suso e Niang, giocatori che senza il rilancio e il pieno di autostima fatto nel Genoa di Preziosi oggi sarebbero due ferrivecchi senza valore. L'altro era De Sciglio, quello che...era già alla Juve. E poi Romagnoli, ma come ci ricordiamo bene: bravo bravo Sabatini, ti sei fatto strapagare una giovane riserva...bravo bravo. Raiola ha raccolto 56 milioni dall'operazione Pogba dal 2012 al 2016 fra Juventus e Manchester United, Preziosi vende giocatori a tutti, da Iago Falque ad Ansaldi a chi volete voi. Ma sembra che i due lavorino e facciano affari solo con il Milan, se stessimo ad ascoltare gli ossessionatissimi. a proposito di Preziosi, Lapadula è assolutamente incedibile. Questa la dedichiamo al genio che su twitter ci compatisce perchè non facciamo domande scomode a Galliani. Povero, ha ragione il geniettino, allora ne facciamo una di domanda comoda anche alla sua tastiera: come mai Galliani dal 2007 in poi ha dovuto vivere per diversi anni sotto scorta?

A proposito di difensori e di Roma. Non abbiamo capito due cose della Roma eliminata dalla Champions League. La prima: tra Oporto e Olimpico, Spalletti ha alternato 4 difensori al fianco di Manolas: prima Vermaelen, poi Juan Jesus, poi Fazio e poi De Rossi. L'espulsione di Vermaelen è stata un problema, ma le soluzioni di Spalletti si commentano da sole. A proposito, domanda per tutti gli economisti che ci sono fra i tifosi e fra i colleghi di tutti i siti: ma se un anno fa Sabatini avesse tenuto Romagnoli senza farselo strapagare dal Milan...oggi quanto avrebbe risparmiato in cartellini e in ingaggi, visti tutti i tentativi di sostituzione di Alessio che sono stati fatti dai giallorossi, da Gyomber....in poi? Non solo, ma soprattutto: oggi la Roma sarebbe in Champions League? In attesa delle risposte, la seconda cosa che non abbiamo capito. Spalletti ha conquistato la Champions League con El Shaarawy, Perotti e Salah e il giovane Faraone fra andata e ritorno non l'abbiamo visto in campo nemmeno un minuto. In un playoff non bisogna pensare a stupire con Dzeko, bisogna portare a casa la qualificazione, soprattutto quando è fondamentale per il bilancio e la programmazione del Club.

La trionfale avanzata dell'Inter sul mercato. Verona è già archiviata. Servono esterni difensivi e difensori centrali per provare ad essere una anti-Juve sul serio, ma arrivano Joao Mario e Gabigol. Squilli di tromba, clamore mediatico, l'entusiasmo dei tifosi. Tutto giusto e comprensibile, sfoggio di grande potenza economica. Il grande rilancio dell'Inter c'è tutto, chapeau. Poi magari in coda al mercato, lunedì si vedrà se serve qualcosa dietro per l'equilibrio. Ci sta tutto ma ci sta anche di non chiamarla programmazione.

Gli ultrà sono stati i primi a capire e ad agire. Visto che di loro si scrive solo male, non desiderano nemmeno essere citati. Ma dietro i primi 5 camion degli ultrà della Lazio con generi di prima necessità per il centro Italia si è creata una scia meravigliosa. Tutte le curve, una sola curva di aiuto e di solidarietà. Poi, gli incassi delle partite. Poi, le donazioni dei giocatori. Va bene tutto. Ma i primi sono stati loro, i tifosi.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Ferragosto con la Serie A? Favorevole... Milan, ansia da closing! Conte-Neymar, la verità! Totti, ci siamo? 29.03 - Settimana all’insegna delle polemiche… Tutti a lamentarsi, tutti a discutere, tutti a parlare (spesso inutilmente). Perché? Forse la pausa per la Nazionale o, forse, non possiamo proprio farne a meno delle polemiche… Non ne parlo, come al solito mi interessa soffermarmi su altro....
Telegram

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: polemiche a raffica, un arrivo e un solo vero pericolo. Milan: la svolta, le ultime sul closing e i segreti di Mr Li. Inter: si sogna un colpo da sceicchi (ma occhio alle bufale)! Napoli sospeso tra Sarri e Higuain 28.03 - In quel tempo c'era la pausa per la Nazionale. E la pausa per la Nazionale portava polemiche sterili e invenzioni di mercato. E tu chiamavi i direttori sportivi e chiedevi "si parla molto di mercato, dimmi tutto!". E loro: "C'è la pausa per la nazionale, siamo in vacanza, vatti a...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Le infiltrazioni mafiose nel calcio e i falsi moralisti. Milan, dopo la colletta il problema sarà di Mirabelli. Verona, comunque andrà sarà un fallimento! Foggia, da De Zerbi a Stroppa il vero vincitore è Di Bari 27.03 - Quando c'è la Nazionale bisogna cercare altre notizie, altrimenti televisioni e giornali chiudono. Si punta sul mercato o su questioni extra. Hanno aiutato, in questa fase, il closing del Milan e le indagini della Procura Federale sulle intercettazioni della Juventus. Se a fare i...

EditorialeDI: Marco Conterio

Il closing del Milan: la figura di Yonghong Li e tutti gli scenari futuri del club. Valzer delle panchine: tanto ruota attorno a Spalletti. Tutti i colpi delle grandi da Bernardeschi a Manolas fino a Kessie 26.03 - Forse, ci siamo. Il Milan sta per diventare del misterioso Yonghong Li in... Prestito con obbligo di riscatto. Già. Perché i soldi per il closing arriverebbero al broker cinese dagli Stati Uniti, dal fondo Elliott, che finanzierebbe così la chiusura del passaggio del club. Li è rimasto...

EditorialeDI: Mauro Suma

Montella: Maiorino sa tutto. I 720 milioni di Sino, i 270 di Suning. Inter e Milan: Napoli e Roma col fiato corto. Balo e Darmian novità di mercato 25.03 - "Vediamo". In Casa Milan da diversi mesi a questa parte non è una espressione come le altre. Non è un intercalare o un modo per prendere tempo. E' una vera e propria parola d'ordine, un approccio costante nel tempo, l'unico modo per attendere una soluzione definitiva alla cessione...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.