HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Milan, solo gli slogan e le delusioni sono da Champions

27.11.2015 00.00 di Luca Serafini  Twitter:    articolo letto 12628 volte
© foto di Federico De Luca

Solo gli slogan e le delusioni sono da Champions
Travolte Bari e Inter in un trofeo collocato ancora una volta in una notte di Champions, il Milan attende la Sampdoria a San Siro: un evento allettante, considerato che i blucerchiati sono una delle peggiori squadre in assoluto per rendimento in trasferta. Con i rossoneri di Mihajlovic però non si sa mai: riescono a trasformare spesso la routine in imprese negative, quindi meglio ricorrere agli scongiuri di rito. Come quando ci si leccano i baffi osservando il calendario residuo da qui alla fine dell'anno. Il tecnico alle soglie di Natale sta ancora dando i numeri parlando di moduli, non essendo ancora chiaro se il 4-3-3 sia più funzionale del 4-4-2 e viceversa, non capendo soprattutto quali dovrebbero essere gli interpreti delle due differenti versioni e perché. La chiave resta sempre e comunque il centrocampo, in cui l'unica certezza è la giubilazione incondizionata di De Jong. Non stiamo parlando di Gerrard o di Pirlo, chiaro, si tratta comunque di uno che per Sinisa è certamente, indiscutibilmente peggio di tutti gli altri che giocano al suo posto. Così, con una mediana che non difende e non costruisce, la costante sono i tiri in porta numerati sulla punta delle dita (lo zero ricorre frequentemente), quindi l'assoluta incapacità di rimontare, sbilanciata dall'attitudine a passare in svantaggio. Senza Balotelli (sic!) e Menez ogni collina nell'area di rigore avversaria assume le sembianze dello Stelvio.

Lo spettacolo squallido di sabato scorso sul campo della Juventus ha rinfocolato la rabbia dell'amore. Alla pochezza cronica di un centrocampo molle, senza estro, nessuna vocazione all'inserimento, si aggiunge la povertà del gioco sugli esterni dove i terzini - quali essi siano - peggiorano regolarmente il proprio rendimento con il passare del tempo. Antonelli, protagonista di una stagione decente l'anno scorso, è finito inghiottito dalla modestia generale. Si vive di sussulti, di rari spunti individuali, di paure, incertezze che prendono il sopravvento alla prima difficoltà. Perché se la chiave resta sempre un mercato confuso per quanto spendaccione, il modulo da adottare e i suoi patetici interpeti, di sicuro la personalità labile rimane uno dei marchi di fabbrica più affermati nello spogliatoio dopo la caduta dei grandi senatori. Si sperava che Mihajlovic avrebbe dato almeno un po' di grinta, di rabbia e cattiveria agonistica, di corsa assennata, di voglia. Non vi è traccia di questo, non vi è traccia alcuna.

Da Champions restano i dubbi amletici, le delusioni, i numeri negativi, gli slogan. A chiacchiere questo derelitto Milan rimane uno dei Club più titolati al mondo: l'elenco è lungo, dallo stadio nuovo ai grandi ritorni strombazzati con caroselli mediatici, da colpi di mercato beffardamente sfumati a obiettivi di classifica irreali, da gap colmati nel sonno a hip hip hurrà danzati nella sala del caminetto, fino alla trattativa multimilionaria la scadenza della quale viene prorogata di settimana in settimana, di mese in mese, nel silenzio che Berlusconi (una volta il re della comunicazione) ha proclamato essere l'unica via nello smarrimento della sconfitta. Meglio il mutismo, allora, vista la frequenza con cui si succedono i rovesci. E vista la frequenza con cui viene interrotto da farneticazioni surreali e irritanti.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.