HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Morata più lontano, la Juve tra James e André Gomes. Pjanic, la Roma lo blocca. In arrivo Berardi, Duncan e Vrsaljko. Milan, ai cinesi non basta l'ok di Berlusconi. Montella bocciato da Lotito

Giornalista professionista e scrittore, editorialista del Quotidiano Sportivo che ha rifondato e diretto per cinque anni. Opinionista radio e tv. Twitter @EnzoBucchioni
20.05.2016 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 45997 volte
© foto di Federico De Luca

La Juve ha capito che stanno svanendo le ultime speranze di tenersi Morata. Il Real farà valere la clausola rescissoria fissata a trenta milioni per poi fare plusvalenza vendendo il giocatore al Chelsea o all'Arsenal che lo hanno chiesto proponendo oltre cinquanta milioni. Morata ha sempre detto di star bene anche alla Juve, ma le squadre inglesi gli hanno offerto 6 milioni di ingaggio. I bianconeri non ci possono arrivare. Prima di decidere il Real aspetta anche Ancelotti al quale Morata piace moltissimo per il suo Bayern. Si farà uno scambio con Lewandosky? Florentino Perez ci spera.

E' chiaro che senza Morata la Juventus avrà bisogno di un altro attaccante importante oltre che di un trequartista e di un centrocampista centrale. Che fare? Marotta ha più tavoli aperti e aspetta l'occasione favorevole.

Per il centrocampista il primo della lista è sempre il portoghese Andrè Gomez, che può giocare in diversi ruoli del centrocampo e fare all'occasione anche il trequartista. Qualche settimana fa il Valencia ha sparato alto (60 milioni) e la Juve si era raffreddata, salvo poi tornare alla carica nella speranza di poter chiudere attorno ai quaranta, cifra alta ma logica. Il Valencia tratta, ma ha chiesto in cambio Zaza che la Juve valuta 30 milioni e terrebbe ancora volentieri.

Ma, per cautelarsi, il riscatto di Berardi dal Sassuolo è praticamente cosa fatta anche se la partita è stata allargata a Duncan e Vrsalyko. Il terzino è nel mirino da tempo. Duncan, 23 anni, potrebbe essere il centrocampista fisico che Allegri vuole in rosa.

Tornando a Morata e al Real, la Juve ha proposto anche degli scambi. In alternativa a Gomez piacciono James (valutato 60 milioni) e Isco che con Zidane si sentono sacrificati, per i quali la Signora stravede da tempo. L'affare è complicato, Isco ha già detto di voler restare a Madrid, James è combattuto, ma per entrambi il problema sarebbe l'ingaggio. Ingaggio che ha bloccato anche il tentativo di prendere Cavani. Il Psg non si è messo a trattare, ma un'operazione del genere costerebbe cinquanta milioni più un ingaggio da 7-8 milioni. Non piace più di tanto Sanchez, troppo simile a Dybala, che l'Arsenal metterebbe sul mercato qualora riuscisse a prendere Morata.

Un altro grande sogno di Marotta è Pjanic. La trattativa è stata condotta bene, sott'acqua, per diverso tempo. La Juve era pronta a sborsare la clausola di 38 milioni, ma la Roma si è messa pesantemente di traverso. Sta cercando di convincere il ragazzo a restare, si sono mossi anche Nainggolan e De Rossi, per non smantellare il centrocampo e dimostrare di voler fare una squadra da scudetto, Sabatini ha deciso di non vendere il belga, mettendo invece sul mercato Rudiger. Ora Pjanic ha forti dubbi, forse resterà a Roma.

Comunque la Juve ha deciso che la priorità è avere un centrocampo più forte e più duttile, per un altro attaccante con Dybala, Mandzukic, Zaza e Berardi (in arrivo), si può ragionare con più calma aspettando il colpo giusto.

Colpo che la Roma spera di fare con l'Inter scambiando Dzeko con Icardi. Mancini in un primo tempo aveva dato l'ok all'operazione, ma l'argentino non vuole lasciare Milano per Roma, allora meglio l'estero. Le offerte non mancano. Ma se serviranno risorse per il fair play finanziario, l'Inter ha deciso di sacrificare Handanovic e nessun altro.

Berlusconi sta cercando di sacrificare se stesso, cioè il suo amore, per salvare il Milan, ma la cessione ai cinesi (dead line il 15 giugno) si complica. Trattare con una cordata è complesso e i cinesi sono pignolissimi e rigidissimi, sui conti e sulle clausole. Non è bastato il sì di Berlusconi alla vendita del pacchetto di maggioranza, troppe altre cose non tornano. Nel frattempo c'è da scegliere l'allenatore.

I cinesi vorrebbero un nome forte (Emery o Pellegrini) che costa, Berlusconi invece punterebbe su un profilo italiano più basso (Giampaolo? Brocchi?) e meno costoso. Se i cinesi non diranno sì alla svelta come finirà? C'è chi ha suggerito Garcia. Vedremo. Garcia è stato accostato anche alla Fiorentina che per altro dieci giorni fa ha confermato Sousa. Però alcuni discorsi del portoghese sul presidente Cognigni non sono piaciuti, c'è la sensazione che Sousa non abbia capito la volontà dei Della Valle. Sta ancora tirando la corda? Forse. Anche per questo la Fiorentina si sta cautelando e cautelandosi si è arrivati a Garcia, o addirittura a Giampaolo che piace molto a Corvino per molti nuovo Dt viola. Che succede? Il ritorno dei Della Valle da un viaggio di lavoro in Cina dovrebbe porre fine a questo stucchevole valzer e dira chiaramente e definitivamente da chi sarà guidata la Fiorentina l'anno prossimo.

Intanto però Pradè sta trattando Mario Rui con l'Empoli. Il terzino prenderebbe il posto di Pasqual che viceversa dovrebbe chiudere la carriera proprio a Empoli, vicino a casa.

Sempre in tema di allenatori, Sarri dovrebbe rinnovare a giorni. De Laurentiis ha speso grandi parole, ora è il tempo dei fatti. Fatti che arrivano dal mercato. Dopo Tonelli con Lapadula ai dettagli, viste le difficoltà di arrivare a Vecino, Giuntoli sta puntando su Klaassen e Hector Herrera nomi già inseguiti a gennaio. Non è sul mercato, invece, Koulibaly per il quale il Chelsea era pronto a sborsare 30 milioni.

Ieri si è accasato Iachini all'Udinese, martedì il Toro dovrebbe annunciare Mihajlovic. Ventura andrà in Nazionale come Ct con Lippi Dt . La candidatura forte era Montella, ma è caduta per l'opposizione di Lotito, "troppo romanista" lo ha bollato. E poi Tavecchio continua a dire che Lotito non conta...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Troppe polemiche, ci si mette anche Mourinho... Spalletti-Totti, uno è di troppo! Milan, Donnarumma resta. 15.03 - La primavera è alle porte, speriamo che, con l’arrivo delle belle giornate, le menti più fumantine riescano a rilassarsi… Basta polemiche. Non mi interessa chi ha torto e chi ha ragione, so solo che stiamo esagerando (mi ci metto anche io). Seguiamo ogni partita con occhio clinico,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.