HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus-Barcellona ai quarti: passare è possibile?
  Sì, la Juventus è cresciuta rispetto al 2015
  No, il Barcellona resta più forte dei bianconeri

TMW Mob
Editoriale

Napoli, blitz in Belgio per Witsel. Ecco il nuovo Milan pensato da Montella, l'Inter dei giovani (e bravi), le prime spine di Bielsa e Szczesny si avvicina alla Roma

30.06.2016 08.26 di Luca Marchetti   articolo letto 64269 volte
© foto di Federico De Luca

Il Napoli ci prova. Non è detto che ci riesca, ma almeno non avrà rimpianti. Nonostante le smentite di rito ieri il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, è stato in Belgio e ha incontrato all'aereoporto di Bruxelles all'Hotel Sheraton il papà procuratore di Axel Witsel. Il ragazzo chiede al Napoli lo stesso ingaggio che ha allo Zenit. Significano circa 4 milioni di euro lordi: la chiacchierata di oggi è servita per far capire bene che in Italia uno stipendio lordo da 4 milioni significa 2 milioni netti. Il Napoli è disposto anche ad arrivare a 2,5 magari più premi, spiegando che (almeno in serie A) non ci sono squadre interessate a Witsel che possono permettersi di pagarlo di più. Lui ci penserà, ma capite che la situazione non è affatto agevole. Il ragazzo ha un paio di offerte dalla Premier: Everton e Stoke City, se ne riparleranno fra qualche giorno. Meno problematica la trattativa con lo Zenit: Witsel non rinnova il contratto e quindi potrebbero bastare 15 milioni più bonus.
E' questo forse "l'antidoto" per la vicenda Higuain di cui si è parlato tanto in queste ultime ore. Vedremo come andrà a finire questa storia: di sicuro è stato tracciato un solco difficilmente risolvibile in poco tempo. E vedremo proprio il tempo sarà galantuomo o meno. Intanto lo sarà con Callejon che non ha alcun problema a rinnovare e a sposare il progetto ADL.
Sempre Napoli: per quanto riguarda il terzino, scende vertiginosamente la candidatura di Meunier che firmerà per il PSG e salgono le quotazioni di Widmer (visto che per Fabinho la situazione andrà per le lunghe, e visto che c'è anche la concorrenza del Manchester United).
Sempre Napoli e sempre centrocampo: su Herrera si va avanti ma ora deve essere il giocatore che dovrà chiedere la cessione al Porto dicendo che vuole andare via e farsi fare un prezzo. Su Zielinski è vero che il Liverpool si sta defilando (rimane una seconda scelta dei Reds) ma attenzione al Milan che potrebbe inserirsi nei prossimi giorni.
A proposito di Milan allora cerchiamo di scoprire le carte di Montella. Le prime idee sono: Zielinski (sul quale abbiamo appena detto dell'inserimento rossonero), Fernando (che ancora non ha trovato l'accordo con lo Spartak Mosca e per il quale Montella stravede, anche se non c'è stato nessun contatto con la Samp), Ljajic (che non ha ancora chiuso con il Torino e che è un altro giocatore che conosce benissimo) e Mati Fernandez, che Montella voleva anche alla Samp. Manteniamo anche il nome di Pjaca (se dovesse partire Bacca) e aspettiamo la prossima settimana la firma sul preliminare da parte di Berlusconi.
La Juventus sta facendo un mercato attendista, in questa fase. Un paio di idee da approfondire, che magari rimarranno solo idee. La prima è Kante, centrocampista del Leicester che ha una clausola a 20 milioni di pound. Ma attenzione perché i procuratori del giocatore hanno accordo con il club per cui lo venderebbero a più della clausola (quindi a un prezzo di mercato) e quindi in questo caso sarebbe favorito il Real. L'altro nome è il Chicharito Hernandez, 28enne messicano del Bayer Leverkusen. La Juventus lo aveva cercato qualche mercato fa. Lui quest'anno in Germania è letteralmente rinato, il Bayer non ha necessità di vendere. Al momento solo un'idea: approfondiranno i bianconeri?
L'Inter dei nuovi proprietari cinesi non molla affatto Gabriel Jesus, su cui c'è anche la Juve molto interessata. Va bene, in avanti c'è il Barcellona che avrebbe anche una sorta di sconto (e pagherebbe il giocatore 25 milioni di euro) ma la situazione è intricatissima. Il cartellino è frazionato (30% in mano al Palmeiras), il giocatore non ha deciso qual è il suo percorso di crescita migliore... Insomma l'Inter c'è e sgomita. La nuova proprietà vuole presentarsi con un colpo di grande prospettiva e di grande effetto. Insomma meglio Gabriel Jesus di Candreva tanto per capirci.
A Roma bloccato Zabaleta (ma l'Inter non lo molla) e attenzione alla situazione Szczesny per cui venerdì è previsto un incontro per cercare di riportare il portiere a Roma: le distanze fra le parti si stanno riducendo sempre più.
Non si sono ridotte le distanze invece fra Lotito e Bielsa. Ancora non è ufficiale: sicuramente perché ci sono da risolvere alcune pratiche burocratiche per il patentino per poter allenare in serie A (serve ok della Fifa) e perché vuole ulteriori rassicurazioni sul mercato: leggi vorrebbe il primo acquisto in dirittura d'arrivo. Potrebbe essere uno fra Mandanda e Thauvin.
La Samp sceglierà il suo allenatore: sarà uno fra Pioli e Giampaolo. Ferrero ha incontrato l'ex Empolese, incontrerà anche Pioli. Poi deciderà. Nel frattempo però arriva Castan, in prestito dalla Roma (che ha ricevuto ok da entrambi i candidati) e tratta con Viviani del Verona.
A Sassuolo l'erede di Vrsaljko non è solo l'erede di Zappacosta ma anche Sala, Conti e De Silvestri. Il Cagliari nelle prossime ore prova a chiudere per Ionita (il Napoli sta mollando la presa), il Genoa ha chiuso per Renzetti del Cesena, e ha preso Voltan dal Crotone. Sempre vigile su Alario, mentre su De Maio spinge l'Anderlecht. L'Atalanta tratta Spinazzola, l'Empoli prova a chiudere per Bellusci e intanto ha fatto firmare Di Marco, al Palermo interessa Ciano, il Pescara ha incontrato l'Atalanta per parlare di Suagher (che Gasperini vorrebbe tenere però), di Marilungo e Monacello, in arrivo Bizzarri e discorso Biraghi/Caprari sta andando avanti con l'Inter. Il Bologna vorrebbe D'Alessandro e ne ha parlato con l'Atalanta, al Crotone piace molto Ceccherini, difensore del Livorno che interessa anche al Palermo. In B il Novara ha sorpassato il Verona per Ganz, il Cittadella ha preso Arrighini, alla Spal ha firmato Antenucci e a Benevento ecco Baroni in panchina.
Tenetevi forte: il mercato ufficialmente non è neanche iniziato...

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve-'Ndrangheta, siamo alla follia. Le colpe di Agnelli. Allegri vuole Di María. Inter, lasciate in pace Pioli. Napoli, tieni Insigne non Mertens 24.03 - LL’ultimo scandalo del calcio italiano ha dei contorni inquietanti. Parlo, naturalmente, della vicenda Juventus-‘Ndrangheta e di tutto quello che sta scatenando. Qui non si tratta di essere juventini o antijuventini, credo che il discorso che sto per fare attenga alla civiltà più...
Telegram

EditorialeDI: Luca Marchetti

Caparre cene e allenatori, in Primavera si fa il mercato e si guarda al futuro 23.03 - Sono principalmente due le notizie che hanno movimentato la settimana della pausa di campionato e sono destinate entrambe ad avere strascichi durante tutta la settimana. A Milano la questione closing non si è ancora chiusa: né in un verso né nell'altro. I famosi 100 milioni che doveva...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Luis Enrique, non solo Roma... Milan-Donnarumma, è rimasta solo la fede! Napoli, Mertens va premiato oppure... 22.03 - Ogni volta che si manifesta la primavera mi sento meglio… Le giornate diventano più luminose, la natura rinasce, tutto siamo più felici o, almeno, così pare… Tuttavia, ancora una volta, a primavera c’è solo una rondine che tiene alto il buon nome dell’Italia pallonara in Europa. C’è...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Un'idea "folle" per la Juve e una cosa da chiarire su Agnelli. I soldi del Milan ci sono: ecco chi li ha davvero (da lì nascono i problemi). Il fastidio dietro la "non sconfitta" dell'Inter. E sul pranzo indigesto di Sarri... 21.03 - Questa volta non me la prendo con la “pausa per la Nazionale”. Non ci penso neanche. Al limite con il campionato. Quello delle ultime che perdono sempre, delle prime che vincono sempre, di quelle in mezzo che vincono se giocano con le ultime, perdono se giocano con le prime e pareggiano...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Pallotta, chiedi il conto a Spalletti. Giro di panchine: Bucchi e Semplici le new entry. Il Torino dalla “Padelli alla brace”. Lotito in B? Ecco perché conviene più alla B che alla A… 20.03 - Nel week end dell’addio dei sogni di gloria dell’Inter, si passa al sabato dove il Milan conferma di essere da Europa di serie B. Milano oggi è da Europa di serie B e la classifica confermerà che le due squadre di Milano ancora non sono pronte a rientrare dalla porta principale. Il...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

Il monopolio della Juve fa male al calcio italiano: o tornano le milanesi (dei giorni migliori...) o la Serie A in Europa perderà posizioni. E tanti saluti al regalo dell'UEFA 19.03 - Ci risiamo. Superati gli ottavi di finale ecco riaffiorare i soliti problemi e sempre gli stessi limiti. C'è la Juventus, che si avvia indisturbata a conquistare il sesto Scudetto consecutivo (record assoluto). Poi c'è il vuoto, in Serie A e nelle competizioni europee. La Roma in...

EditorialeDI: Mauro Suma

Sacchi-Dybala: juventini distratti. Bacca: nessuna grazia ricevuta. 200 milioni Closing e 200 milioni Guardiola. I derby estremi di Roma e Genova 18.03 - Era appena finita Juventus-Porto e dopo partite del genere, dove tutto va per filo e per segno, le tv devono cercare di ravvivare e movimentare. E' accaduto anche su Premium, dove Arrigo Sacchi ha stimolato Dybala: "Sei un modello per i giovani, sei un grandissimo giocatore, perchè...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Spalletti, ora è addio. E la Juve aspetta. Allegri più lontano. Inter, Suning 150 milioni per lo Scudetto. Milan, se salta il closing Donnarumma al Real 17.03 - La Roma è fuori dall’Europa nonostante la vittoria e una gara di grande spessore tecnico e agonistico e, se tanto mi da tanto, Spalletti è fuori dalla Roma. Non faccio altro che seguire le sue indicazioni e il suo ragionamento. Ancora pochi giorni fa ha ribadito che senza tituli (alla...

EditorialeDI: Luca Marchetti

I giovani, la Champions e le scadenze 2018? Vendi o firmi? 16.03 - La Champions sa ancora riservare sorprese. Non che il Monaco potenzialmente sia (stato) meno ricco del City, ma nell’anno in cui gli inglesi volevano la glorificazione in campo internazionale è arrivato il fracaso di Pep. Lontano dalla testa della classifica in Premier, uscito per...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Troppe polemiche, ci si mette anche Mourinho... Spalletti-Totti, uno è di troppo! Milan, Donnarumma resta. 15.03 - La primavera è alle porte, speriamo che, con l’arrivo delle belle giornate, le menti più fumantine riescano a rilassarsi… Basta polemiche. Non mi interessa chi ha torto e chi ha ragione, so solo che stiamo esagerando (mi ci metto anche io). Seguiamo ogni partita con occhio clinico,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.