HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Napoli, il centrocampo piange e si è perso tempo inseguendo Mascherano. Ma il Bilbao si può battere con l'organico attuale

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
10.08.2014 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 33932 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Non sono preoccupato per la doppia sfida all'Atletich Bilbao, formazione energica, se vogliamo anche rude, ma con pochi elementi di caratura medio-alta. Il Napoli no, il Napoli è squadra tecnicamente più forte, anche così come è adesso, senza il rinforzo tanto atteso a centrocampo. Magari sarò clamorosamente smentito nelle prossime ore, col Napoli che annuncerà un fuoriclasse in mediana da inserire anche nella lista Champions dei preliminari. Magari... No, non sono preoccupato, perché confido nel lavoro di Rafa Benitez e nell'addestramento degli ultimi 12 mesi: ora la squadra sa come interpretare il teorema tattico del suo coach. Piuttosto sono attraversato da un senso di perplessità: perché la dirigenza non ha preso per tempo quel centrocampista di riferimento reclamato da anni e da svariati allenatori? Possiamo divertirci a parlare dell'intero scibile umano, capire se tizio può giocare meglio a destra o più avanti, se sia preferibile utilizzare quattro attaccanti oppure no, ma sono soltanto sfumature rispetto all'handicap vero del Napoli: la tenuta del centrocampo. Non per la qualità dei calciatori oggi presenti in rosa, perché Inler, Jorginho e Dzemaili giocherebbero titolari in tutte le big della serie A. E' il modo con il quale Benitez intende impiegarli che non convince, ed è la stessa ragione per la quale si è accettato in maniera silente e accomodante l'addio di Behrami, unico vero guerriero nel pacchetto centrale del Napoli. Gli arrivi di Andujar, Koulibaly e Michu sono stati preziosi per il valore intrinseco del loro utilizzo, cioè, andare a completare tre reparti comunque già coperti per numero e qualità. Serviva soprattutto altro. Ecco perché lascia perplessi il mancato decisionismo del Napoli sull'acquisto del top player a centrocampo. Bisognava intervenire al termine dell'ultimo campionato, quando fu certa la notizia della partecipazione alla Champions soltanto attraverso i preliminari. Se la doppia sfida per l'accesso alla competizione più importante (soprattutto economicamente) d'Europa era stata rappresentata come il momento-bivio dell'intera stagione 2014-2015, allora sarebbe stato ragionevole e necessario dragare l'Europa tutta (ma questa operazione è di routine nello scouting del Napoli) per individuare, bloccare e subito acquistare ciò che serviva. Non vorrei che ciò non sia accaduto perché persi dietro l'illusione di prendere Mascherano. Tornando indietro nella memoria, il Napoli si era mosso con largo anticipo, proprio nel pressing sullo Jefecito attraverso il manager e lo stesso Rafa Benitez. "Prendiamo lui e diamo la svolta a tutto il centrocampo" sarà stata la spiegazione data da don Rafè a De Laurentiis. Giustissimo, con Mascherano davanti alla difesa tutta la squadra ne avrebbe acquistato in personalità e sicurezza. Giustissimo anche dare carta bianca a Benitez, perché lui dice di aver fatto il coach manager dovunque, tranne all'Inter. Però doveva avere subito il piano B nel caso in cui il Barcellona avesse trattenuto (come poi è accaduto) Mascherano. Per questo, anche Benitez ha le sue responsabilità, perché avrebbe dovuto proporre un nome sul quale il Napoli poteva avere maggiori chance di riuscita, un giovane di grande pregio e prospettiva e non altri big per avere i quali occorrono tempo e denaro. Ecco, il nome giusto doveva essere Christop Kramer. Prima di andare ai Mondiali sarebbe stato decisamente più semplice prenderlo dal Bayer secondo la cifra richiesta (13 milioni) e convincere il ragazzo a vivere una dimensione di calcio superiore a quella del Monchengladbach. Invece, si è perso altro tempo inseguendo i vari Lucas Leiva, Sandro, Mario Suarez, Javi Garcia e quelli come loro che non lasciano le realtà vincenti, a meno di non corrispondere un prezzo (in ingaggio e cartellino) superiori alla media. Queste sono riflessioni migliorative, considerazioni per provare a spiegare ciò che i tifosi del Napoli ancora ed a giusta ragione non comprendono. No, a Napoli non sono preoccupati per la doppia sfida con il Bilbao, sono sicuramente perplessi per la strategia di mercato avuta dal Napoli finora: cedere il miglior elemento del centrocampo per sostituirlo con il ritorno di Gargano, il cui addio nessuno aveva rimpianto.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Real Madrid-Napoli, il giorno del giudizio... Cassano, nessuno si fa avanti! C'è la fila per Allegri ma... 15.02 - Finalmente ci siamo. Oggi è il giorno della verità. Il blasonato Real Madrid, la squadra delle stelle, quella del Pallone d’Oro CR7, ospita, nel mitico Bernabeu, il bel Napoli di Sarri, ossia la compagine che gioca il miglior calcio in tutt’Europa. Una sfida “galattica”, un confronto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: le pulci al Pipita e l'ultima (scomoda) parola sul caso-arbitri. Inter: la "scoperta" di Pioli, un partente...Eun nuovo arrivo! Turbolenze Milan, strane telefonate, risposte sul campo: occhio alle scelte cinesi...Napoli: dimentica i complimenti 14.02 - Ciao. È finito Sanremo. Ha vinto uno che cantava con uno scimmione di fianco. Davvero bravo (anche il cantante). Sanremo è incredibile perché puoi avere tutte le rotture di balle del mondo ma fa niente "tanto c'è Sanremo". "Mamma hai cambiato le pile del polmone d'acciaio della...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Forza Napoli, regalaci la notte perfetta! Juve-Ascoli e il paradosso di mercato. Toni, ti presento Avellino. Abodi contro Tavecchio: la scimmia nuda balla 13.02 - Se dieci anni fa avessero detto a Gabbani che, sul palco dell'Ariston, uno contro uno avrebbe battuto Sua Maestà Mannoia, anche lui si sarebbe messo a ridere. Invece i tempi cambiano e, a volte, i miracoli esistono. Se il Napoli non si presenterà battuto al Bernabeu, il pronostico...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Juventus-Inter, una rivalità che si estenderà al mercato. Il Beijing vale più del Milan. Napoli e Roma hanno perso la loro occasione, a meno che non arrivi una Superlega. Gomez, ma dove vai? 12.02 - A metà gennaio il Beijing Guoan, club di Pechino, è stato venduto al gruppo immobiliare Sinobo Land per 3,6 miliardi di yuan. Poiché le quote acquistate erano del 64%, virtualmente la società cinese ne vale ben 2 in più. Significa che il valore intero è di circa 754 milioni di euro,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Juve-Inter: Andrea, il grande assente Deulofeu: peccato per Rabiot e Pjaca Sosa: M'Vila e Felipe Melo Radja: l'odio, no! Bernabeu: forza Napoli! 11.02 - Non è un derby, c'è qualcosa di molto più acre. Lo sappiamo per esperienza, ad esempio fra Milan e Inter: dopo un derby vero, gli sbertucciamenti e le frecciate durano al massimo 24 ore. Quella fra Juventus e Inter è ben altro, è un guanto si sfida di potere. La posta in palio non...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, per il dopo Allegri c'è Spalletti ma anche Montella. Sarri una bufala, Sousa in ribasso. Di Francesco per la Roma, Maran vicino alla Fiorentina 10.02 - Abbiamo già scritto da tempo e adesso stanno arrivando in tanti, che il matrimonio tra Allegri e la Juventus è destinato a finire. L’allenatore livornese sa che se dovesse vincere il terzo scudetto consecutivo (probabilissimo) sarebbe poi difficile andare oltre: anche i grandi cicli...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Mercato, soldi e Cina. Ecco cosa è successo a gennaio 09.02 - Tutti a dire che è stato forse il peggior mercato invernale della storia. E forse per emozioni (anche dell’ultimo giorno) è anche vero. Ma non siate così sicuri però. Anzi andate a guardare i numeri, guardiamoli insieme. Il Cies ha preso in analisi i trasferimenti delle big five...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.