HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Napoli, il centrocampo piange e si è perso tempo inseguendo Mascherano. Ma il Bilbao si può battere con l'organico attuale

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
10.08.2014 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 33930 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Non sono preoccupato per la doppia sfida all'Atletich Bilbao, formazione energica, se vogliamo anche rude, ma con pochi elementi di caratura medio-alta. Il Napoli no, il Napoli è squadra tecnicamente più forte, anche così come è adesso, senza il rinforzo tanto atteso a centrocampo. Magari sarò clamorosamente smentito nelle prossime ore, col Napoli che annuncerà un fuoriclasse in mediana da inserire anche nella lista Champions dei preliminari. Magari... No, non sono preoccupato, perché confido nel lavoro di Rafa Benitez e nell'addestramento degli ultimi 12 mesi: ora la squadra sa come interpretare il teorema tattico del suo coach. Piuttosto sono attraversato da un senso di perplessità: perché la dirigenza non ha preso per tempo quel centrocampista di riferimento reclamato da anni e da svariati allenatori? Possiamo divertirci a parlare dell'intero scibile umano, capire se tizio può giocare meglio a destra o più avanti, se sia preferibile utilizzare quattro attaccanti oppure no, ma sono soltanto sfumature rispetto all'handicap vero del Napoli: la tenuta del centrocampo. Non per la qualità dei calciatori oggi presenti in rosa, perché Inler, Jorginho e Dzemaili giocherebbero titolari in tutte le big della serie A. E' il modo con il quale Benitez intende impiegarli che non convince, ed è la stessa ragione per la quale si è accettato in maniera silente e accomodante l'addio di Behrami, unico vero guerriero nel pacchetto centrale del Napoli. Gli arrivi di Andujar, Koulibaly e Michu sono stati preziosi per il valore intrinseco del loro utilizzo, cioè, andare a completare tre reparti comunque già coperti per numero e qualità. Serviva soprattutto altro. Ecco perché lascia perplessi il mancato decisionismo del Napoli sull'acquisto del top player a centrocampo. Bisognava intervenire al termine dell'ultimo campionato, quando fu certa la notizia della partecipazione alla Champions soltanto attraverso i preliminari. Se la doppia sfida per l'accesso alla competizione più importante (soprattutto economicamente) d'Europa era stata rappresentata come il momento-bivio dell'intera stagione 2014-2015, allora sarebbe stato ragionevole e necessario dragare l'Europa tutta (ma questa operazione è di routine nello scouting del Napoli) per individuare, bloccare e subito acquistare ciò che serviva. Non vorrei che ciò non sia accaduto perché persi dietro l'illusione di prendere Mascherano. Tornando indietro nella memoria, il Napoli si era mosso con largo anticipo, proprio nel pressing sullo Jefecito attraverso il manager e lo stesso Rafa Benitez. "Prendiamo lui e diamo la svolta a tutto il centrocampo" sarà stata la spiegazione data da don Rafè a De Laurentiis. Giustissimo, con Mascherano davanti alla difesa tutta la squadra ne avrebbe acquistato in personalità e sicurezza. Giustissimo anche dare carta bianca a Benitez, perché lui dice di aver fatto il coach manager dovunque, tranne all'Inter. Però doveva avere subito il piano B nel caso in cui il Barcellona avesse trattenuto (come poi è accaduto) Mascherano. Per questo, anche Benitez ha le sue responsabilità, perché avrebbe dovuto proporre un nome sul quale il Napoli poteva avere maggiori chance di riuscita, un giovane di grande pregio e prospettiva e non altri big per avere i quali occorrono tempo e denaro. Ecco, il nome giusto doveva essere Christop Kramer. Prima di andare ai Mondiali sarebbe stato decisamente più semplice prenderlo dal Bayer secondo la cifra richiesta (13 milioni) e convincere il ragazzo a vivere una dimensione di calcio superiore a quella del Monchengladbach. Invece, si è perso altro tempo inseguendo i vari Lucas Leiva, Sandro, Mario Suarez, Javi Garcia e quelli come loro che non lasciano le realtà vincenti, a meno di non corrispondere un prezzo (in ingaggio e cartellino) superiori alla media. Queste sono riflessioni migliorative, considerazioni per provare a spiegare ciò che i tifosi del Napoli ancora ed a giusta ragione non comprendono. No, a Napoli non sono preoccupati per la doppia sfida con il Bilbao, sono sicuramente perplessi per la strategia di mercato avuta dal Napoli finora: cedere il miglior elemento del centrocampo per sostituirlo con il ritorno di Gargano, il cui addio nessuno aveva rimpianto.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.