HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Non solo italiani. Ecco i dieci giovani che hanno spaccato in questo avvio di campionato

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
01.10.2015 07.52 di Luca Marchetti   articolo letto 88942 volte
© foto di Federico De Luca

L'ordine è puramente alfabetico, non vorrete mica pure che vi dica l'ordine di preferenza! Ma dirvi chi sono i migliori 10 sì. Quelli che si sono tirati fuori dal limbo, quelli su cui la scommessa poteva anche essere forte, non vinta. Quelli che però vincerla ti da soddisfazione doppia.
Primo (e forse potrebbe essere primo anche nella classifica) è Ali Adnan, appena 23 anni ma a sentirlo parlare sembra che ne ha almeno 40. È un profugo di guerra, iracheno. Solo questo basterebbe per renderlo speciale. Ma il primo iracheno della serie A non è solo una (bellissima) storia da raccontare, ma è soprattutto un difensore difficilissimo da superare. Lo abbiamo cominciato a conoscere in queste prime partite e vedrete che a fine anno sarà un protagonista della nostra serie A.
Il secondo è Assane Dioussé, centrocampista centrale dell'Empoli. Giampaolo (e non solo) si è già innamorato di lui. Nato in Senegal, appena 18enne, il più giovane di questo pacchetto di giocatori e quello che già ha ricevuto delle avances dalle grandi: Milan in testa che ha provato a prenderlo negli ultimi giorni di mercato. Non è possibile definirlo un vero e proprio acquisto (visto che viene dal settore giovanile) ma una vera e propria scoperta si: è al suo primo anno fra i grandi.
Marten De Roon, olandese, centrocampista anche lui. L'Atalanta praticamente non ci ha mai rinunciato, forse perché la sua speciale formazione gli permett di avere un'impostazione di cui è possibile fare a meno. Nasce come difensore, ma ora gioca in mezzo al campo. Sa come bisogna coprire e il fisico lo aiuta.
Lucas Digne, francese, 22 anni. È stato l'acquisto più "atteso" a Roma. Garcia lo conosceva, lo ha voluto. La società lo ha accontentato e pur di accelerare la trattativa il diritto di riscatto è stato fissato altissimo a 17/18 miliooni di euro. Al momento, forse, non li vale, ma finora si è messo in mostra grazie al buon piede e alla sua personalità. Non disdegna scendere con frequenza sulla sua fascia, prova ne è il gol che ha già segnato in campionato.
Filip Helander, 22 anni, svedese, diffensore centrale. Bigon lo ha portato a Verona quasi di nascosto e noi lo abbiamo scoperto quasi per caso. Prime due partite, in tribuna, poi le successive due in panchina. Crescendo rossiniano con la prima da titolare contro l'Inter e poi all'Olimpico contro la Lazio condita dal gol. Fisico imponente
Oscar Hiljemark, 23 anni, anche lui svedese, del Palermo ora in Italia non c'è nessuno che non lo conosce. Dopo i gol realizzati contro il Milan tutti i giornali e tutte le tv hanno parlato di lui. Prima però non lo conosceva nessuno o quasi, ma in Olanda era già una star. Nazionale Under 21 e guida del Psv. I suoi compagni del Palermo, dopo pochi giorni di ritiro, lo avevano già definito come quasi un genio del calcio. Grande visione di gioco, intelligenza tattica e ottime capacità di inserimento. Centrocampista moderno, oltre che giovane.
Sergej Milinkovic Savic, 20 anni, serbo. Anche di lui sappiamo molto, se non tutto, dopo la vicenda che ha segnato la sua estate. Conteso fra Lazio e Fiorentina era arrivato a firmare il contratto in sede a Firenze. Poi le lacrime, la fidanzata e il ripensamento. Ora Milinkovic-Savic incanta a Roma. Chissà se a Firenze avrebbe avuto ancora più spazio, visto che nella Lazio soltanto nelle ultime due di campionato è stato titolare. Ma ha il tempo dalla sua e ha già dimostrato di saper reggere le pressioni.
Olivier Ntcham, 19 anni, francese. Straordinario talento di proprietà del Manchester City, sbarcato al Genoa in prestito biennale. Naturalmente con diritto di riscatto e controriscatto, perché un giocatore del genere non lo puoi lasciar andare a cuor leggero, soprattutto così presto. Gasperini l'ha capito subito e Ntcham ha giocato sempre e sempre titolare tranne la partita contro il Milan, l'ultima. Ancora non ha trovato il gol, pur giostrando nel reparto offensivo. Ma lo farà: e soprattutto Gasperini è uno dei migliori allenatori con cui crescere, anche sotto quell'aspetto.
Alex Telles, 22 anni, brasiliano. Quando è arrivato all'Inter tutti pensavano al pacco. All'accessorio per Felipe Melo. Insomma l'attenzione era tutta per il centocampista, corteggiato per tre mesi dai nerazzurri. Telles si, se ne parlava bene, ma insomma. Lui invece si presenta con grande personalità: subito derby e paragone (suo) con Roberto Carlos. Dopo di lui una sorta di maledizione a sinistra: finita?
Aleksander Tonev. 25 anni, bulgaro. Il più vecchio e il meno sponsorizzato. Forse perché gioca nel Frosinone, ma i numeri li ha fatti vedere lo stesso. Stellone punta su di lui e gioca praticamente sempre. Può giocare ala sia nel 4-3-3 che nel 4-4-2. Il suo periodo di maggior splendore lo aveva vissuto quando è passato all'Aston Villa. Non è un bomber ma i suoi assist li ha sempre fatti. Diamogli tempo.
Qualcuno è fuori? Può darsi. Anzi: meglio. Vorrà dire che la ricerca dei giovani all'estero quest'anno è stata più fruttuosa che mai...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Verratti nel mirino. Il Lione libera Tolisso. Il Real non fa paura ma Allegri deve far giocare Higuain, Mandzukic e Dybala. Roma, Strootmann indifendibile. Napoli: 26 milioni per Kalinic. Milan, niente mercato 09.12 - Il primo posto nel girone di Champions era un obiettivo e la Juve l’ha conquistato, cosa volete di più? Su questo Allegri ha ragione. E, pensando al sorteggio, è altrettanto vero che se ti chiami Juventus e vuoi andare avanti devi mettere in conto che prima o poi squadre...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.