HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Parte il Mondiale dei mondiali: ecco chi sogna, chi si trasferisce, chi vuole mettersi in mostra. Che incroci! E che estate !

12.06.2014 00.00 di Luca Marchetti  articolo letto 27513 volte
© foto di Federico De Luca

Non c'è vetrina più importante per consacrarsi nell'Olimpo. Parte il Mondiale e sono tante le stelle che vedremo, che scruteremo, di cui cercheremo storie, valutazioni e aneddoti. Il Mondiale serve a convincere che sei un big: fare bene in Brasile significa convincere chi ti sta comprando che sta facendo bene, significa far lievitare la tua valutazione se sei ancora più decisivo o più importante di quanto si pensava...
Ecco perché qualcuno ha provato a muoversi prima, come il Dortmund con Immobile, come il Barcellona con Rakitic. Oppure come il Chelsea che ha già messo le mani su Diego Costa e Fabregas (almeno di questo sono sicuri in Inghilterra). Altrimenti si rischia di dover pagare di più (o incassare di più). Il mercato italiano è a metà strada: fra il vendere e il comprare.
Prendete i due attaccanti che la Juventus sta seguendo a distanza: Eto'o ma soprattutto Drogba. Fare un buon Mondiale significa spazzare via tutti i dubbi su ingaggi e tenuta atletica. Dimostrare di essere ancora in grado di fare la differenza. Scommettiamo che le loro partite saranno analizzate da chiunque abbia bisogno di una prima punta?
Oppure gli olandesi Janmaat (che interessa tantissimo al Napoli e per cui sembra che addirittura Van Gaal stia pensando di cambiare sistema di gioco passando al 3-5-2 proprio per farlo rendere al meglio) e De Vrij, che magari non partirà titolare e che alla Lazio magari non dispiace neanche. Oppure Vertonghen che in Olanda ci gioca ma che in Brasile indosserà la maglia della sua nazionale (il Belgio). In tantissimi si sono interessati a lui, Napoli e Roma in testa (in Italia). Non sarà l'unico osservato speciale di un Belgio "sorpresa annunciata", ma di sicuro quello più "attenzionato", come si dice ora (bruttissima parola!!!).
Per non parlare dei centrocampisti come Xhaka o Behrami. Come giocano insieme? Presto detto: un occhio alla nazionale svizzera. L'Inter ci sta provando a ricomporre la coppia in nerazzurro, non sarà facile. Ma soprattutto adesso vorrebbe avere delle conferme su quanto Ausilio ha intravisto nel ragazzo del Borussia Moenchengladbach: nonostante la giovane età è convinto che già possa essere protagonista. Niente di meglio che il Brasile allora...
Come per togliersi gli ultimi dubbi sugli Hernandez: il Chicarito e Abel. Uno protagonista annunciato, l'altro possibile sorpresa. Entrambi nel mirino nerazzurro e anche in questo caso una buona prestazione potrebbe essere utile per far (finalmente) lanciare l'assalto. E lo stesso discorso vale per la Juventus su Lukaku (altro belga da tenere sotto ossevazione) che ora è in ballottaggio con Morata per un posto in bianconero. Oppure per Mandzukic, che il Milan avrebbe già puntato, nel caso in cui Balotelli dovesse veramente partire.
E qua veniamo alle cessioni, o alle vetrine che potrebbero essere "dannose" per il nostro campionato. Se qualcuno dovesse mettersi in mostra ancora di più. Come Pogba e Vidal, che sono stati inseriti di diritto fra i protagonisti di questo Mondiale e che invece la Juve vorrebbe tenersi stretti. Al di là dei problemi fisici del cileno tutti sanno che sono giocatori ambitissimi, soprattutto in Spagna.
Qualcuno può rilanciarsi invece, a livello internazionale. I napoletani Zuniga e Dzemaili (di Behrami abbiamo parlato poco fa), i nerazzurri Campagnaro, Alvarez e Guarin, il laziale Lulic. Oppure Cuadrado altro protagonista atteso già nel mirino del Barcellona.
Abbiamo solo fatto una rapida carrellata. Non abbiamo parlato degli azzurri che sul mercato ci sono eccome (Cerci, De Sciglio, Darmian, Balotelli e Ranocchia, anche se fuori dai 23). Non abbiamo parlato delle sorprese che potrebbero infiammare le notti brasiliane. Non abbiamo parlato dei sogni che fanno parte del mercato e che accarezzano le notti dei giocatori impegnati in brasile. Ci sarebbero mille storie da raccontare. Lo faremo, durante questo mese straordinario. Mondiale e mercato. Una volta ogni quattro anni non si può proprio chiedere di più dall'estate!

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.