HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Pogba, 120 milioni dal City e Tourè più Inter. Juve, Khedira firma ok. Caccia a Falcao. Allan o Nainggolan. Tevez e Pirlo legati alla Champions. Ancelotti, tutti i retroscena. Spalletti più viola

Giornalista professionista e scrittore, editorialista del Quotidiano Sportivo che ha rifondato e diretto per cinque anni. Opinionista radio e tv. Twitter @EnzoBucchioni
29.05.2015 07.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 112950 volte
© foto di Federico De Luca

La Juve sempre più regina del mercato. L'anticipazione di una settimana fa nonostante la smentita di Marotta è diventata realtà.

Sami Khedira, 28 anni, è un giocatore bianconero. Ha firmato un contratto per quattro anni a quattro milioni netti. Un gran colpo per la Juve, un campione del mondo che vuole rifarsi dopo una stagione tribolata, uno che può giocare interno o davanti alla difesa, fino a due anni fa tra i più forti in circolazione.

E' l'ennesimo parametro zero, dopo Pirlo e Pogba sempre grandi affari. Ora Marotta lavora su Dani Alves del Barcellona anche se la concorrenza del Psg è forte. Se ne parlerà dopo la finale di Champions.

Con il Barcellona, infatti, c'è in piedi anche il discorso Pogba.

Gli spagnoli offrono 80 milioni lasciando ancora un anno il giocatore a Torino. Questa è solo una delle ipotesi, da ieri rimbalza sui giornali inglesi un'idea del Manchester City che ha parecchio fondamento. Come abbiamo sempre detto, per Pogba Raiola sta lavorando su più tavoli, poi saranno tirate le somme, comunque entro la prima quindicina di giugno, per dar poi modo alla Juve di reinvestire eventualmente i soldi della cessione.

Il City avrebbe fatto una offerta monstre, 120 milioni alla Juve e dieci netti (quello che voleva) al giocatore. Questa ipotesi consentirebbe così anche la cessione di Yaya Tourè che da tempo si è offerto all'Inter, anzi è in parola con Mancini, ma che era stato bloccato dai City. Dai nerazzurri arriverebbero venti milioni destinati ad abbattere il costo di Pogba.

Sempre in piedi anche l'offerta del Psg che però non è più così pressante. La Juve, come sappiamo, ha chiesto in cambio Cavani valutandolo 40 milioni. I francesi prendendo Pogba a 100 non sono però tanti convinti di poter ricomprare con i soldi della Juve, un altro attaccante del valore dell'ex napoletano.

Il Real era alla finestra, c'era stato solo un colloquio fra Zidane e Pogba a Torino, ma ieri Florentino Perez ha smentito qualsiasi trattativa. E' logico che sia così, Benitez non è ancora arrivato, la lista della spesa dovrà essere concordata con lui e forse nel suo 4-2-3-1, servono due centrocampisti più tattici e più esperti di Pogba. Vedremo.

Comunque la Juve vuole fare una grande squadra, più giovane e più forte di quella attuale, con i soldi che arrivano dalla Champions e probabilmente quelli di una cessione eccellente.

Ricordiamo che sono già arrivati Dybala (ieri le visite), Khedira, Neto (altro parametro zero), Rugani dall'Empoli, mentre Zaza e Berardi saranno aggregati al ritiro estivo e poi d'accordo con Allegri sarà fatta la valutazione finale col Sassuolo. Probabile che alla fine i bianconeri decidano di riscattarli entrambi.

Congelato Cavani, l'attenzione dei bianconeri ora è tutta su Radamel Falcao che ha rotto con il Manchester che non l'ha riscattato e adesso torna al Monaco. L'anno scorso il giocatore era valutato 60 milioni, la Juve non vorrebbe spenderne più di 35. Ma si guarda con attenzione anche a Van Persie, 32 anni, in scadenza con il Manchester. Ha fatto una brutta annata forse per le fatiche mondiali, ma potrebbe essere un affare.

Tutto il mercato juventino delle prossime settimane è legato anche al futuro di Pirlo, ma soprattutto di Tevez. Marotta ha fatto capire che l'argentino potrebbe andare via subito e vi abbiamo già detto il perché un mese fa. Se la Juve dovesse vincere la Champions a Tevez sarebbe concesso di rescindere prima il contratto, non avrebbe più stimoli in bianconero dopo aver vinto tutto.

In caso di vittoria anche Pirlo se ne andrà, ma probabilmente lo farà comunque. Ecco spiegato l'acquisto di Khedira e il pressing su altri due centrocampisti importanti. Il primo è Allan dell'Udinese che come vi abbiamo già detto, vuole solo la Juve. Non a caso i friulani hanno detto no all'offerta dell'Inter e mesi fa avevano rifiutato la Fiorentina. Ma la Juve sta corteggiando anche Nainggolan viste le difficoltà tra Roma e Cagliari di chiudere la comproprietà.

Ma questa è stata anche la settimana di Ancelotti. Dobbiamo dire che Galliani è stato bravo. E' partito con zero possibilità e si porta a casa almeno qualche promessa di Ancelotti. Le possibilità non sono 50 su cento come ha detto Galliani, ma l'entourage di Carletto fa sapere che la percentuale giusta è il 25 per cento.

Comunque Ancelotti ci pensa, dopo l'operazione prevista per lunedì a Vancouver (niente di grave per fortuna) saprà quanta riabilitazione dovrà fare e mercoledi' darà una risposta definitiva. Abbiamo già scritto che il corteggiamento è partito da lontano, prima Galliani chiedeva consigli a Carletto, poi ha cominciato la stretta e il piano di rilancio del Milan unito alle ragioni di cuore potrebbero aver aperto una breccia nell'anno sabbatico programmatico dal tecnico di Reggiolo.

In bilico per altre ragioni anche la posizione di Montella. Domani ci sarà l'incontro con Andrea Della Valle, c'è molta freddezza dopo le dichiarazioni pubbliche del tecnico. Se la Fiorentina capirà che Montella non ha più le motivazioni giuste sarà divorzio e con lui potrebbe partire anche Pradè, da sempre grande sponsor del tecnico. Questione delicata. Intanto è in atto una grande manovra di molti amici toscani per convincere Luciano Spalletti ad abbassare le pretese-russe e accettare la Fiorentina, il suo sogno di sempre. Partita tutta aperta.

Apertissima anche la vicenda Thohir. Il Corriere della Sera ha squarciato la situazione economica del presidente dell'Inter, una situazione che deve far riflettere. L'indonesiano ha messo in piedi delle scatole cinesi...nel 2016 la situazione potrebbe diventare insostenibile.

Ecco allora spiegata anche l'indiscrezione che circola (seppure smentita) a Milano. Sarebbe in atto un tentativo di dar vita a una cordata di industriali interisti (anche Moratti e Tronchetti) capaci di mettere insieme capitali e poi far valore il famoso diritto di ricompra.

Guarda caso proprio Tronchetti sta pensando di chiudere con la sponsorizzazione Pirelli. Tutto succede per caso o c'è un collegamento? Quelli bravi direbbero...ai poster l'ardua sentenza...

Twitter @EnzoBucchioni


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Verratti nel mirino. Il Lione libera Tolisso. Il Real non fa paura ma Allegri deve far giocare Higuain, Mandzukic e Dybala. Roma, Strootmann indifendibile. Napoli: 26 milioni per Kalinic. Milan, niente mercato 09.12 - Il primo posto nel girone di Champions era un obiettivo e la Juve l’ha conquistato, cosa volete di più? Su questo Allegri ha ragione. E, pensando al sorteggio, è altrettanto vero che se ti chiami Juventus e vuoi andare avanti devi mettere in conto che prima o poi squadre...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.