HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Pogba ha deciso: resta un altro anno. Matic più di un'idea, Zaza può partire. Andre Gomes troppo caro, James Rodriguez l'alternativa. Mancini va al PSG? Sarri in alto mare...

06.05.2016 00.00 di Enzo Bucchioni  articolo letto 43023 volte
© foto di Federico De Luca

La Juventus non è soltanto la squadra più forte in campo, è anche la società più organizzata e molto più avanti rispetto alle rivali. I bianconeri non hanno ancora festeggiato il quinto scudetto consecutivo che stanno già formando la squadra per la prossima stagione con l'obiettivo neppure troppo nascosto di provare a vincere la Champions.

Il primo scoglio è stato aggirato alla grande: Pogba resterà. Quella che era una speranza da parte di Marotta ora è diventata realtà. Il giocatore aveva già manifestato l'intenzione di restare, ma adesso si è espresso decisamente anche il suo procuratore Mino Raiola con parole che non possono non essere condivise: conviene anche alla carriera del francese restare un altro anno a Torino.

L'offerta più concreta era quella del Chelsea (ottanta milioni più Oscar o Matic), ma è stata respinta.

La strategia di Marotta è chiara, vuole tenere tutto lo zoccolo duro di questa squadra matura e fortissima e poi con tre o quattro innesti di valore vuole puntare all'Europa. Servono un trequartista, un centrocampista, un difensore e un attaccante se andrà via Morata, tutti elementi di grande qualità. Il budget di spese è attorno ai cento milioni che la Juve può permettersi senza fare cessioni eccellenti.

Così i bianconeri, dopo aver rastrellato tutti i giovani italiani più in vista ( da Mandragora a Ganz), ora stanno facendo il mercato internazionale. I rapporti col Chelsea, nonostante il no a Pogba, sono buoni. Mentre Cuadrado tornerà in Inghilterra per volere di Conte, alla Juve piace molto il centrocampista serbo Matic e Oscar è un vecchio pallino. Il discorso è avviato, serve il definitivo ok di Conte che sta mettendo insieme organico e idee per la prossima stagione. Il Ct in scadenza non ama alcuni giocatori caratterialmente lontani dal suo modo di intendere il calcio, non dovrebbe opporsi a queste cessioni, ma aspetta di avere in cambio gli elementi che gradisce come Nainggolan che voleva già quando era alla Juve. La Signora ha però un attaccante come Zaza che Conte stima molto e ritiene adatto al calcio inglese. Alla Juve sta puntando i piedi per giocare di più, le ultime dichiarazioni non sono piaciute, potrebbe davvero essere una importante pedina di scambio.

Marotta però non si ferma la Chelsea, sta lavorando con il Real per tenere Morata. Le soluzioni sono due, l'acquisto definito della Juve a venti milioni oppure la recompra del Real a trenta con l'impegno di lasciare un altro anno l'attaccante in prestito a Torino. In cambio la Juve offrirebbe un'opzione sull'acquisto di Pogba, ma nel frattempo si è proposto James Rodriguez che non ha un buon rapporto con Zidane. Allegri ha dato l'ok, ma il giocatore guadagna troppo. Costa troppo, invece, Andrè Gomes. Il Valencia ha alzato il tiro fino a 60 milioni e quello che sembrava un affare già fatto si sta raffreddando. La Juve non partecipa ad aste, a quelle cifre Gomes resterà in Spagna. C'è anche chi vorrebbe ripiegare su Vazquez del Palermo, spalla ideale di Dybala, che quest'anno costa molto meno.

Per il difensore oltre a Benatia già bloccato, in attesa della chiusura della trattativa con il Bayern, si è offerto Savic che tornerebbe volentieri in Italia. La Juve ci pensa.

Dicevamo che mentre la Juve si muove e si muove bene, farà una squadra ancora più forte, le storiche rivali Milan e Inter sono ancora bloccate dalle vicissitudini societarie.

Senza i soci cinesi che vorrebbero comprare il venti per cento, Thohir non ha grande liquidità. O vende un gioiello (Jovetic?) o sarà difficile fare mercato. Mancini ha annusato l'aria e si guarda attorno. Se arrivasse la nazionale la prenderebbe al volo, ma nelle ultime ore si è fatto avanti anche il Psg e il Mancio ci pensa.

Il Milan, invece, aspetta la decisione di Berlusconi. Il consiglio di famiglia ha deciso: vendere.

Si stanno facendo le ultime valutazioni, si cercano garanzie bancarie, si vuole un ruolo futuro per il Cavaliere, ma dopo la finale di coppa Italia (21 maggio) se non prima, la riserva dovrebbe essere sciolta. Il mercato è fermo, l'unica follia è stato il rinnovo di Montolivo a 3.5 milioni di euro. Non ditelo ai cinesi.

Poco fondamento hanno invece le parole di Raiola che spingono Ibra al Milan. Raiola lo ha detto solo per dare una mano al suo amico Galliani in chiara difficoltà, ma Ibra per quello che guadagna, per le offerte che ha, non lo vediamo ritornare in un club che sta faticando a capire quale futuro avrà.

Il futuro di Sarri dovrebbe essere ancora a Napoli, ma De Laurentiis la fa troppo facile. Ribadisco che l'allenatore toscano ha intenzione di firmare per un altro anno solo se sarà stracciato il contratto vecchio e riformulato senza le clausole che considera vessatorie. Inoltre vuole come minimo due milioni di euro che merita per il campionato che ha fatto. Ora è giusto non fare polemiche per portare a casa il secondo posto meritato e Sarri non le fa, ma De Laurentiis non pensi di mettere un foglio sotto il naso dell'allenatore per ottenere l'ok. Non sarà facile.

Non è facile neppure la situazione a Firenze. Andrea Della Valle medita sul da farsi, ma gli ultimi rumors raccontano di un presidente moderatamente soddisfatto della stagione e del quinto posto che dovrebbe arrivare (manca un punto). Si poteva far meglio, ma con questo gruppo di lavoro (Sousa e Pradè compresi), evitando certi errori, rafforzando la squadra, Adv è convinto che si possa fare solo meglio. Ricambiare tecnico e ricominciare per Della Valle sarebbe più complesso e difficile. Tutti confermati? Possibile, probabile, ma non è detto. Ne sapremo di più quando l'Europa sarà certa.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Andrea Losapio

04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.