HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Presidente, mi consenta... Sabatini-Galliani: idea intrigante. Bologna, Corvino non meritava questa pugnalata. Pazza serie B: da Livorno ad Avellino

Direttore di Sportitalia e Tuttomercatoweb
28.03.2016 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:   articolo letto 33521 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Impieghiamo mesi per strappare una dichiarazione a Silvio Berlusconi, poi sotto le elezioni il Presidente del Milan ha piacere a parlare e le domande sul calcio si sprecano. Il problema è che non riusciamo più a stare dietro al Cavaliere. Una volta dice che Mihajlovic non ha gioco, un'altra spiega che il problema non è Sinisa e che, se vincesse la Coppa Italia, potrebbe anche rimanere, poi ribadisce che - se il Milan ha speso 90 milioni di euro e la posizione in classifica è quella che è - allora saranno stati sbagliati gli acquisti. Il mirino si sposta su Galliani che, comunque, resta un intoccabile. La verità è che gli acquisti non sono serviti a dare la svolta e, anche se i singoli possono essere considerati giocatori di valore, è l'insieme che lascia a desiderare. Bertolacci è stato strapagato, Romagnoli non può crescere se al suo fianco non ha un top player e Bacca è costato tanto anche se i suoi gol, al contrario di Luiz Adriano, li sta facendo. Il Milan ha giocatori modesti che trascina da anni un gruppo senza qualità. Inutile girarci troppo attorno, il Milan è morto quando quell'estate i vertici decisero di fare pulizia generale dei big. Potevano anche essere avanti con gli anni, ma l'esperienza e il gruppo sono fondamentali anche per fare da scuola ai giovani. Questo è stato l'errore più grande di Berlusconi e Galliani e una squadra competitiva non si rifonda in pochi anni e con pochi soldi. 90 milioni di euro, in un solo mercato, sono tanti da investire per la Juventus che ha già l'ossatura e può centrare due colpi da 45, ma sono pochi per rifondare una squadra intera come il Milan. Ora si parla di Sabatini. Sapete il nostro pensiero sull'attuale Direttore Sportivo della Roma. E' un grande intenditore di calcio e scopritore di buoni calciatori ma non può fare l'uomo società e l'uomo spogliatoio. Per questo la coppia Galliani-Sabatini sarebbe perfetta, ma - anche se vincente - è una coppia destinata a non comporsi mai perché Galliani difficilmente troverebbe la giusta sintonia con un collega dello stesso livello di competenza calcistica. Almeno sulla carta.
A Bologna stanno preparando la rivoluzione. A dire la verità ve ne stiamo parlando dallo scorso agosto, e - quando su Tuttomercatoweb e Sportitalia scrivemmo di qualcuno che tramava alle spalle di Corvino - Pantaleo ci rimase male. 10 mesi dopo si sta verificando tutto. Il Bologna è salvo, Corvino ha un contratto di altri due anni e Saputo sta pensando a trovare un nuovo Direttore Sportivo. I risultati danno ragione a Corvino: calciatori giovani per fare plusvalenze importanti, la serie A conquistata seppur giocando male e la serie A salvaguardata con largo anticipo. Mandare via Corvino non ha senso e non c'è un filo logico. Di Vaio non è ancora pronto per la promozione a Direttore, Pradè non convince gli attuali dirigenti e la probabilità di un arrivo di Pasquale Sensibile è sempre più concreta.
In serie B la rivoluzione dei Mister è costante. A Livorno Spinelli sta facendo la stessa confusione di Zamparini. Panucci non andava preso e neanche ripreso. Adesso Colomba ha l'arduo compito di salvare la squadra ma è il migliore per un ruolo così delicato. Ad Avellino meriti a Taccone e De Vito per aver difeso fino alla fine Tesser. Mister gentiluomo che, probabilmente, non aveva fatto bene i calcoli con tutto lo spogliatoio. Qualcuno ha remato contro, dal primo all'ultimo giorno, e alla fine la società doveva decidere di cambiare Tesser o mandare 4-5 calciatori a casa. Il problema è che i calciatori troppo spesso prendono in mano il comando dello spogliatoio, calciatori che sono leader o altri che neanche potrebbero giocare perché costantemente infortunati o altri pagati tanto ma pronti per l'Inps. Tesser ha rispettato in pieno i programmi dell'Avellino: doveva fare un campionato tranquillo e ha lasciato la squadra molto più vicina ai play off che ai play out. Squadre prestigiose come Salernitana, Vicenza e Livorno sono messe molto male. Tesser non ha avuto Castaldo per tutto il girone di andata e nel ritorno non ha più avuto Trotta. Non si può chiedere la luna ad un tecnico che ha ottenuto quasi il massimo. Certo, qualche errore l'ha commesso ma chi non li commette?

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Andrea Losapio

04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.