HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Real, il prossimo colpo è Neuer. Conte, da Agnelli a Lotito. Mancini, no io no. Cairo: Cerci non è Immobile. Milan, 10 milioni di speranze

Nato a Milano il 10 Maggio 1965; Giornalista Professionista dal 1994. Dopo le esperienze professionali di carta stampata (La Notte e Il Giorno) e televisive (Telelombardia, Telenova, Eurosport), dirige Milan Channel dal 16 Dicembre 1999.
16.08.2014 00.00 di Mauro Suma  articolo letto 63708 volte

L'ultimo Mondiale non è stato la kermesse degli attaccanti. A parte qualche bagliore, gli eroi di Brasile 2014 non sono stati prime e seconde punte. A riempire titoli e pagine sono stati invece loro, i portieri. La storia umana di Ochoa, la rivelazione tecnica di Keylor Navas, certo anche gli errori di Casillas comunque decisivi. E poi lui. Il cigno dei portieri. Neuer, alto, bello, forte e vincente. Il Real, che ha ceduto Diego Lopez al Milan per liberarsi del dualismo fra due numeri uno, o in questo mercato o nel prossimo andrà all'assalto del portiere bavarese. Il Bayern ha preso Pepe Reina e non si farà trovare impreparato. Prima o poi...

Siamo felici di Antonio Conte in Nazionale. Buon per i colori azzurri, buon per i tifosi dell'Italia. Meno codice etico e più fame di calcio. Si riparte da qui. Certo fa effetto. Pensate ad Andrea e Antonio. Nella scalata Figc il presidente Agnelli non ha saputo aggregare e su questo dovrà pensare. Ma fino a quaranta giorni fa Andrea Agnelli e Antonio Conte erano un blocco unico. La famiglia, la storia, la Juve più profonda e più autentica. Oggi Conte sta per diventare il CT del presidente Tavecchio. E quindi del presidente Lotito. Dello schieramento che Agnelli ha vissuto come Anti. Ecco invece Conte che lo sposa, che lo vuole rinvigorire. E la Juventus dà tanti giocatori alla Nazionale. Conte vuole più stage e più disponibilità dai Club. L'atteggiamento in risposta di Andrea e della Juventus sarà curiosissimo da studiare. C'è grande attesa.

Roberto Mancini si è chiamato fuori. Era da Nazionale anche lui. In cuor suo la preferenza era e resta per un grande Club. Ma se fosse passata la linea Albertini, Demetrio non demordere che ci sarà bisogno di te, il Mancio la zampata azzurra l'avrebbe piazzata volentieri. Invece si è chiamato fuori, no da quelli li non ci vado sembra abbia sussurrato agli amici.

Il presidente Cairo ci ha preso gusto. Su Immobile è stato bravo e fortunato. Ha trovato l'acquirente giusto e subito, al momento giusto e al posto giusto. Resta il fatto che la cessione Pre-Mondiale ad un colosso come il Borussia non è la regola, ma l'eccezione. Non va sempre così. Soprattutto in Italia, come il presidente Cairo ha già ben sperimentato sulla sua pelle, e nel calcio italiano con tutti i suoi problemi. Alessio Cerci è un giocatore importante, al Milan farebbe un gran comodo per i 10-12 gol che porta in dotazione nel campionato italiano. Ma quella di 20 milioni di euro è una valutazione legittima, rispettabile ma euforica, da effetto Immobile, che nessun Club italiano potrà onorare.

Discorso Cerci a parte, il mercato del Milan è presto descritto. Il Club rossonero non ha ricavi dalle coppe europee da iniettare nel bilancio. Non ha avuto il mercato dei Big in uscita, cosa con cui tutti gli altri Club italiani hanno finanziato tutto i loro acquisti di grido degli ultimi 2 anni. Il Milan ha acquistato Rami, ha riscattato Poli, si è rinforzato con un portiere top (Inzaghi: "tanta roba Diego Lopez"), ha aggiunto alla rosa Alex, Menez, Armero e Albertazzi. Non solo: il Milan ha risparmiato sugli ingaggi il 20 per cento e ha lavorato alla sistemazione, da Robinho e Constant a Benedicic, Iotti e Zigoni, di almeno 25 giocatori. Adesso resta da lavorare sulle uscite di Gabriel, Didac Vila e Zaccardo. È così che il Milan è riuscito a costruirsi una disponibilità attorno ai 10 milioni per sfruttare la giusta occasione al giusto prezzo in tema di attaccante destro esterno. Il centrocampista, codicillo emendabile solo in coda al mercato, no. Per il momento no. Perché si punta su Cristante e perché a Dicembre torna Montolivo. Questa è l'impalcatura di un mercato che uomini e addetti ai lavori come Giovanni Branchini ad esempio hanno capito e spiegato lucidamente prima di tutti. Nessuna speranza che facciano la stessa cosa gli apprendisti stregoni h 24. Non si può avere tutto dalla vita.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Berlusconi insiste: si chiude, ma altrimenti... il Napoli stoppato in Champions, prenota una stellina brasiliana. E i giovani... 24.11 - La notte dopo il derby Berlusconi aveva dato certezze: il closing ci sarà, ma se così non dovesse essere sarei pronto a rimanere e vincere con un Milan giovane e italiano. Sembrava più una sorta di rassicurazione ai tanti tifosi del Milan contenti per come stavano andando le...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.