HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Sacchi divide il Milan: Berlusconi vuole il grande vecchio, Inzaghi ne farebbe a meno. Seedorf con gli avvocati, Balotelli parte. Mazzarri vuole solo Luiz Gustavo. Thiago Silva al Barça può liberare Mascherano

Nato ad Aulla (Massa Carrara) il 16/03/54 comincia giovanissimo a collaborare con La Nazione portando la partita che giocava lui. Poi inviato speciale e commentatore, oggi direttore del Qs Quotidiano sportivo della Nazione, Resto del Carlino e Giorno
30.05.2014 00.00 di Enzo Bucchioni   articolo letto 42042 volte
© foto di Federico De Luca

Seedorf aspetta che qualcuno gli dica cosa deve fare da grande e intanto ha già messo in preallarme una squadra di avvocati che ha tenuto sotto controllo tutti gli eventi delle ultime settimane e le dichiarazioni di diversi tesserati del Milan. Che succede? L'ormai ex allenatore rossonero ha già ben chiaro in mente la strategia da adottare. Ha ancora due anni di contratto a due milioni e mezzo l'anno, pretenderà dal Milan tutto quello che gli spetta con la sola possibilità di concedere dilazioni nel pagamento. Sembra esclusa una transazione e se il Milan dovesse scegliere la linea dura, i legali sarebbero pronti a partire con una serie di rivendicazioni per danno d'immagine e quant'altro. Il materiale non manca. E' anche per questo se l'annuncio dell'ingaggio di Inzaghi non è ancora stato fatto ufficialmente. Una mossa del genere potrebbe arricchire il dossier di Seedorf, quindi il Milan sta cercando di risolvere prima il rapporto con l'olandese per poi passare alla firma con Inzaghi.
Superpippo è sostanzialmente d'accordo sulla cifra proposta (modesta, si parla di 400 mila euro) con un contratto a rendimento con incentivo. L'ex attaccante la considera una grande occasione, è il sogno della sua vita e sull'aspetto economico non ha fatto problemi. In questi giorni si è preoccupato invece delle questioni organizzative dello staff, un passaggio fondamentale. In zaghi ha incassato il no di Galli, probabilmente invece resterà Tassotti che è un po' il grande vecchio: fa il secondo da dodici anni.
Il discorso, però, si è incagliato sul ritorno di Arrigo Sacchi. Davanti alla inesperienza di Inzaghi e alle possibili soluzioni, è stato Berlusconi a pensare al grande ritorno di Arrigo che ha il contratto in scadenza con la Federcalcio. Galliani ha detto sì, un personaggio con il carisma e l'esperienza di Sacchi potrebbe davvero essere una sorta di parafulmine o di ombrello per Inzaghi, un po' come fece con il giovane Prandelli a Parma.
La soluzione, però, ha mostraro subito diverse controindicazioni. Sacchi non è perso entusiasta, vorrebbe un ruolo operativo e non quello di . Lo stesso Inzaghi preferisce far da solo con la sua testa, con le sue idee senza sentire l'influsso del Profeta che fra l'altro predica un calcio diverso da quello che piace a Inzaghi. Siccome Sacchi è comunque un personaggio che Berlusconi vuol riportare a casa, si sta cercando di convincerlo ad accettare la rifondazione e la supervisione dell'intero settore giovanile riattivando anche una vasta operatività di scouting per cercare talenti. Vedremo.
Poi si passerà alla fase del mercato e qui cominciano i problemi. Inzaghi sa che dovrà allenare molti giovani e poche stelle. I soldi non ci sono, ma Pippo non ha chiesto niente. Anzi, ha dato il suo ok alla cessione di Balotelli. Uno tra Supermario e De Sciglio sicuramente partirà. Si spera in un grande mondiale da parte di entrambi, ma il maggior indiziato è Balotelli che ha mercato in Inghilterra. Radiomercato parla di una telefonata del suo ex allenatore Mourinho con il quale non ha avuto un gran rapporto. Ora lo ritiene maturato e funzionale al progetto Chelsea, soprattutto conosce la Premier e può far esplodere la sua grande voglia di giocare la Champions League. Una operazione che si può fare anche se in coda ci sono anche il Liverpool e l'Arsenal.
Mazzarri, invece, vuol pescare in Germania. Sta cercando di coinvincere Ausilio a prendere a tutti i costi il centrocampista del Wolfsburg Luiz Gustavo con il quale è convinto di risolvere tutti i problemi dell'Inter in mezzo al campo. I tedeschi vogliono soltanto cash e allora il problema è far cassa con due giocatori importanti, ma non più incedibili vale a dire Guarin e Alvarez. Guarin è stato offerto alla Juventus, ma i bianconeri offrono contropartire tecniche e la pista è stata abbandonata. Per Alvarez si pensa persino a un ritorno in Argentina, ma non sarà facile trovare le risorse se Thohir non deciderà di tirare fuori denaro.
Intanto in Francia sta scoppiando il caso Thiago Silva che non ha gradito l'acquisto di David Luiz consigliato da Ibrahimovic. Il brasiliano ha chiesto di essere ceduto e l'offerta del Barcellona diventa intrigante. L'operazione può interessare anche il Napoli perchè se Thiago va la Barca, automaticamente si potrebbe dar via libera a Mascherano. Se Luis Enrique preferisce un reparto arretrato più coperto, Thiago Silva ha comunque piedi buoni per far ripartire l'azione e i due assieme faticherebbero a giocare.
E allora ecco che la corte di Benitez potrebbe indurre l'argentino ad accettare il trasferimento a Napoli dove potrebbe giocare in difesa, ma anche a centrocampo con meccanismi diversi da quelli attuali. Certo, un giocatopre di grande carisma, ma anche di grande stipendio. Guadagna 5 milioni, il Napoli può pagarli? Si cercano soluzioni per lui come per Insigne che vuole maggiori certezze. Si è adattato a fare il lavoro sulla fascia e l'ha fatto bene, sacrificandosi, ma vuol giocare di più. E poi non è coinvinto che quello sia il suo ruolo, si sente più seconda punta. Un piccolo caso che potrebbe portare anche al divorzio. La decisione dopo il mondiale se Insigne (come sembra) ci andrà.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Closing Milan: in un Paese normale sarebbe già intervenuta la Procura della Repubblica. Disastro Juve nel deserto delle rivali. Palermo, lo specchio di Zamparini. De Zerbi, te lo avevamo detto... 28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.