HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Senza illudersi troppo, ma la stagione ha detto che la corsa allo scudetto non è solo Juve-Roma. Se il Napoli saprà approfittare delle loro frenate, ogni discorso sarà ancora possibile

Laurea in Giurisprudenza, scrittore, giornalista professionista, radiocronista dal 1985 e telecronista Mediaset Premium per le partite del Napoli. Corrispondente di Tuttosport, coordinatore per Piùenne, produce e conduce "Si gonfia la rete"
28.12.2014 00.00 di Raffaele Auriemma   articolo letto 32936 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Basta poco per ritrovarsi. Una finale a Doha, due volte la rimonta firmata da Higuain, una serie infinita di rigori e la parata di Rafael decisiva per aggiudicarsi la Supercoppa. Non è stato un colpo di fortuna, è stato il ripristino di quei valori soffocati dalla precoce eliminazione dalla Champions. Il Napoli c'è, non si può dire che sia tornato, perché c'è sempre stato. Era rimasto soltanto intontito dalle prospettive europee improvvisamente variate quando la stagione ancora non era partita. Alzare al cielo quella Coppa che dalla bacheca azzurra mancava da quasi 25 anni è servito per tornare a credere in se stessi dopo un periodo a corrente alternata e col picco più basso di un settimo posto che non corrisponde alle potenzialità della squadra di Benitez. Vale molto di più, almeno quel terzo posto che rappresenta la base minima degli obiettivi fissati all'inizio, senza trascurare qualcos'altro. Illusioni d'inizio inverno? Può darsi. Così come non può passare in secondo piano il rendimento del Napoli in determinate partite contro le avversarie per i tre posti sul podio. Entrambe battute, la Roma in maniera convincente e la Juve solo dopo la lotteria dei rigori: perché non immaginare qualcosa di più, ora che il girone d'andata del campionato ancora non ha scritto la parola fine? Senza illudersi troppo, anche perché va testata la capacità di Hamsik e compagni nel riuscire ad avere un rendimento più continuo di quello altalenante visto finora. Basterebbe mantenere alta la concentrazione anche contro le piccole (quelle dall'11esimo al 20esimo posto), alle quali il Napoli ha già regalato 11 punti. Troppi per il valore degli azzurri, ma conforta il dato che nel girone di ritorno il trend non potrà che migliorare. Anche perché quest'anno non c'è la Champions che regala orgoglio e toglie punti in campionato. Almeno 9, raccontano quelli esperti di statistiche, alcuni dei quali già sperperati da Roma e Juventus. E potrebbe non essere finita l'emorragia delle prime due. I giallorossi potrebbero tamponarla in virtù dell'esclusione dal team delle 16 migliori d'Europa, dove invece è approdata la squadra di Allegri. Proveranno Sabatini e Marotta a sistemare l'organico nei punti in cui si sono manifestate delle carenze: sarà sufficiente per tenere a distanza le inseguitrici? Spetterà al Napoli dare una risposta, concreta, sul campo, a partire dal 6 gennaio a Cesena per poi proseguire 5 giorni dopo, quando al San Paolo arriverà proprio la Juventus in quello che sarà il test match per il prosieguo del campionato. Dovesse prevalere la formazione di Benitez nuovamente contro i bianconeri apparsi spenti e privi di forza nella notte in Qatar, allora il campionato potrebbe essere considerato riaperto in maniera definitiva. A tutto vantaggio della Roma che potrebbe ritrovare slancio ed entusiasmo da un eventuale ko juventino al San Paolo, lì dove aveva già lasciato i 3 punti al termine dello scorso campionato vinto agevolmente. Ancora pochi giorni e si saprà se stavolta non sarà una corsa a due per il tricolore, ma nella quale potrebbe inserirsi anche il Napoli. Senza illudersi troppo, ma giocando con la spensieratezza di chi (a questo punto) non ha nulla da perdere. Higuain e soci hanno ricominciato a crederci e pare esserne convinto anche De Laurentiis, quando annuncia che "da febbraio in avanti per il Napoli sarà un campionato in crescendo", oltre ad aver dato al ds Bigon mandato per rinforzare adeguatamente l'organico lì dove si sono create delle falle, ma anche dove già questa estate sarebbe stato necessario intervenire. Gabbiadini per sostituire l'infortunato Insigne e Strinic per coprire la partenza in Africa di Ghoulam, sono due operazioni alle quali manca solo l'annuncio ufficiale. Poi, se dovesse crearsi l'opportunità per rafforzare il centrocampo con un innesto di esperienza e qualità (leggi Lucas Leiva), allora le battistrada del campionato, sì che dovrebbero evitare altri passi falsi: il Napoli ha l'ansia dei giovani sulla rabbia di chi conosce le proprie potenzialità. E non vede l'ora di metterle in mostra.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Verratti alla Juve, la chiave è Orsolini. Tolisso, dieci giorni per il colpo. Idea Rakitic. Inter, Moratti prende le quote di Thohir? Kalinic bloccato: la Viola non trova il sostituto 20.01 - Inutile girarci attorno: i problemi della Juve nascono tutti dal centrocampo. Le colpe e i ritardi di Allegri ci sono (ne parlerò dopo), ma non si possono non chiamare in causa anche Marotta e Paratici che in due mercati estivi non sono stati in grado di comprare un centrocampista...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.