VERSIONE MOBILE
  HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Chi sarà il prossimo allenatore dell'Inter?
  Stefano Pioli
  Antonio Conte
  Diego Pablo Simeone
  Mauricio Pochettino
  Leonardo Jardim
  Marco Silva
  Luciano Spalletti
  Unai Emery

TMW Mob
Editoriale

Si aspetta l'antiJuve: il mercato fermenta. Il regalo di Suning, il Milan e il difensore. Napoli, non solo Icardi. La Roma non si ferma...

04.08.2016 07.35 di Luca Marchetti   articolo letto 79715 volte
© foto di Federico De Luca

È aperta la corsa alla Champions, in Italia. Insomma: all'anti Juve. E dietro ai campioni d'Italia si muovono tutti. Il Milan, quella più indietro per le note difficoltà della cessione della società su cui si allungano anche delle perplessità dovute alla solidità della cordata (anche se dal fronte cinese arrivano delle smentite e delle rassicurazioni sulla bontà dell'operazione), deve fare un mercato senza poter investire se prima non arrivano cessioni. Primo assioma rossonero. Ma questo non impedisce operazioni di mercato. Dopo aver testato la pista Musacchio con esiti negativi (il Villarreal non accetta il prestito con diritto e oggi il ragazzo è tornato ad allenarsi con la squadra cosa che non faceva da tre settimane) il Milan prova a prendere il difensoredel Lanus Gustavo Gomez. Rapporti costanti fra club, nonostante anche la Fiorentina sia sul ragazzo. Si sta lavorando sulla natura del prestito: diritto che può diventare obbligo magari a determinate condizioni. Peraltro il Lanus in queste ore sta cercando di comprare tutto il cartellino per circa due milioni di dollari. L'operazione è da circa 7 milioni di euro, complessivamente e nel frattempo è stata rifiutata un'offerta dal Besiktas. Intanto Conte parla di Cuadrado: "è un nostro giocatore, ma se mi chiedete cosa farà domani, non lo so". Che sia un segnale di apertura non c'è dubbio, ma allo stesso tempo c'è sempre il primo assioma rossonero: prestiti senza obbligo, insomma non acquisizioni a titolo definitivo mascherate. E quindi è un problema.
Chi si muove di più è l'Inter. Ufficiale Candreva per 22 milioni più bonus mentre nel frattempo continua la trattativa con il Santos per Gabigol. Curiosità clausola: il Santos ha allertato la Juve (e la preferisce) perché la clausola nel contratto prevede che chi paga fino a 20 milioni, poi versa 18 al Santos e il resto al giocatore (2mln). Le offerte superiori ai 20 mln invece prevedono che il Santos prenda solo il suo 40%. Quindi con l'offerta dell'Inter (25 milioni) il Santos incasserebbe 10 milioni, ovvero il 40% di 25, e non 18, come invece con la proposta bianconera. Ovviamente però il giocatore (anzi la sua famiglia che ha un altro 40% del cartellino) la preferisce perché prenderebbe di più. Insomma: un intrigo.
Naturalmente se arriva Gabigol, non può arrivare Oscar: sono entrambi extracomunitari.
Gabigol non è legato alla partenza di Icardi che nelle ultime ore ha mandati segnali inequivocabilmente nerazzurri sui social. Il Napoli non si ritira dalla corsa ma obiettivamente almeno ora la situazione appare veramente segnata: l'Inter continua a rifiutare l'offerta del Napoli, l'unico che può spingere ora è il giocatore che però non pare intenzionato a puntare i piedi pur di andare a giocare a Napoli.
Napoli che stringe per i centrocampisti. Imminenti le visite mediche di Zielinski: ora ci sono tutti i sì. E anche per Rog la strada è in discesa. Ci sono da limare soltanto gli ultimi dettagli. Per la difesa l'obiettivo è sempre Maksimovic visto che Albiol è in scadenza, Koulibaly (al di là del discorso rinnovo andrà in coppa d'Africa) e Tonelli deve superare i suoi problemi al ginocchio. Ma è l'unico obiettivo (almeno al momento): il Napoli non deve spendere tanto per spendere. Vuole giocatori interessanti e che possano integrarsi nel progetto. Stesso discorso per alternativa ad Icardi: al momento nessun nome altisonante all'orizzonte. Gabbiadini "resiste".
Anche la Roma sistema la difesa, che era il reparto che avrebbe avuto bisogno di maggiori innesti soprattutto dopo gli infortuni. Fazio è ufficiale: prestito con obbligo di riscatto legato al numero delle presenze complessivamente per 4 milioni di euro. In arrivo nella Capitale anche Szczesny che oggi era a Londra per risolvere gli ultimi dettagli prima del trasferimento in prestito di nuovo in giallorosso. Finita qui? No. Arriverà anche un altro difensore e il nome più gettonato è quello di Vermaelen del Barcellona. Anche oggi nuovi contatti con gli spagnoli. Ma non è tramontata la pista Nacho.
La Fiorentina continua a trattare il colombiano Carlos Sanchez dell'Aston Villa in prestito, Borriello è un nuovo giocatore del Cagliari e ha firmato il suo contratto (un anno più uno in caso di salvezza) e Djuric del Cesena potrebbe essere un suo compagno di squadra. L'Atalanta vuole Budimir (ma ancora non c'è accordo) ed è a un passo da Cabezas, attaccante esterno dell'Indipendiente. La Lazio sta per chiudere Leitner, under 23 centrocampista del Borussia Dortmund, il Torino continua con fiducia la trattativa per Bruno Henrique, nonostante l'inserimento del Palermo, il Crotone ha ufficializzato Rhoden dall'Elfsborg, il genoa sta per vendere Capel all'Anderlecht (il ragazzo era a Bruxelles) e continua a trattare Edenilson con l'Udinese. A Palermo sta per arrivare Aleesami terzino sinistro norvegese del Goteborg, il Pescara punta Bergessio e sta trattandoRichard Guzmics, difensore del Wisla Cracovia. Felipe dovrebbe rinnovare con l'Udinese. Pasquato andrà a giocare in Russia in prestito al Kirilya Sovetov, il Trapani ha chiuso per Machin e Casasola dalla Roma, il Benevento e il Pisa sono su Ardemagni, il Pisa vive momento di tensione, ha contattato Atzori per il dopo Gattuso ma intanto i tifosi contestano e la partita amichevole contro il Celta Vigo non si è giocata. E poi l'estero: Gabriel Jesus (trattato da Inter e Juve) è ufficialmente un giocatore del City ma si trasferirà soltanto a gennaio. Conte blinda Costa (è felice di restare con noi), lo Swansea sta per prendere Llorente... Siamo nell'ultimo mese: tenetevi forte.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
La fortuna di Suning passa dai risultati deludenti, la Juve non ne ha bisogno. De Laurentiis pensa a un'innovazione ogni tre minuti, Pallotta e Monchi al prossimo tecnico 23.04 - L'Atalanta è a un passo dall'Europa, l'Inter un bel po' meno. Da una parte ci sono nerazzurri che vincono e convincono - a parte ieri, partita brutta nonostante i cinque gol - dall'altra una squadra che vorrebbe diventare grande senza passare dalla necessaria anticamera. L'Inter attuale...
Telegram

EditorialeDI: Mauro Suma

In Cina adesso sanno chi è Li Yonghong. Gabigol costa come Dybala. E la Juve pescò il castigamatti 22.04 - Le cinque squadre più conosciute in Cina, le cinque squadre percepite dalle masse cinesi sono Real Madrid, Barcellona, Manchester United, Bayern Monaco e Milan. E' questa la forza che sarà respiro alla nuova proprietà del Milan. E, conoscendo i nostri chicken, respiro non significa...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve, ora pesca il Monaco. Cento milioni dalla Champions. Allegri rinnova fino al 2020. Isco primo obiettivo. Milan, Morata dice no. Inter, 60 milioni per Berna 21.04 - La vera impresa della Juventus d’Europa credo sia quella di non aver preso neppure un gol dal Barcellona in due partite. Questo dato freddamente numerico racconta di una squadra straordinaria che nella fase difensiva rasenta la perfezione pur giocando con quattro attaccanti di ruolo....

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve fra le top 4, ecco come vuole rimanerci. I progetti di Milan e Inter per tornare fra le grandi. Napoli Insigne: accordo raggiunto 20.04 - I complimenti sono d’obbligo, scontati e sentiti. La Juventus per la seconda volta in tre anni è in semifinale in Champions. E’ il trionfo di una società granitica che difficilmente sbaglia mosse sul mercato e sul campo. E’ il trionfo di Allegri che in 180’ contro il miglior attacco...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Inter-Simeone, qualcosa non torna… Milan, scelta difficile per l’attacco! Juve, Guarin è stanco della Cina. De Rossi, Roma ingrata? 19.04 - Che Pasqua… C’è chi ha trovato la sorpresa che cercava da tempo e chi è rimasto a bocca asciutta. Si pensi al popolo nerazzurro, beffato sul più bello. Gioie per Juve e Napoli, Roma contrariata. Uova frantumate, in senso letterale, alle spalle, è meglio guardare avanti… Pare incredibile...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: 113 motivi per temere il Barcellona e 1 solo (ma decisivo) per non avere paura. Inter: il futuro di Pioli e la scelta dei nerazzurri. Milan: 2 nomi concreti per il mercato (e l’agenda di Fassone). Un appunto a Orsato 18.04 - Da tre giorni non faccio altro che pensare ai celebri ricercatori dell’Amaro Montenegro, alla loro perseveranza nell‘individuare e mettere in salvo l’Antico Vaso. Li invidio molto, perché si danno sempre un gran daffare e cascasse il mondo non falliscono mai. Questi signori dopo...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Milan, padroni nuovi fantasmi vecchi. Pioli si è giocato l’Inter. Chievo, prima di prendere il DS informati bene. Venezia e Foggia: c’è la mano delle società 17.04 - Hanno un nome: Lì. Hanno un cognome: Lì. E hanno quasi la stessa faccia. C’è di fatto che esistono e, finalmente, li abbiamo visti e (quasi) toccati. I cinesi del Milan non sono cinesi magnati ma sono cinesi affaristi e sicuramente non è una colpa né un’offesa. Fanno un mestiere diverso...

EditorialeDI: Marco Conterio

Allegri e un altro segnale: è tra i migliori al mondo. Dybala e i Fab Four: l'azzardo ci sta. Roma: il fallimento parte da Spalletti. Empoli e Crotone: cuore e anima, altro che il Palermo. Lega Pro: Inzaghi e Stroppa, destino ad alti livelli 16.04 - La partita contro il Barcellona ha ufficialmente inserito Massimiliano Allegri nel novero dei grandissimi allenatori d'Europa. Ha imbrigliato campioni come Messi, Neymar e Suarez facendo sua la partita, dando un'anima e un gioco a una squadra forse sulla carta sfavorita ma sul piglio...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, Berlusconi takes it all. Il 4-3-3 di Montella. Mercato, il grande centravanti. Napoli, Mertens a Manchester 15.04 - Il bene di famiglia non è più della famiglia, ma non tutto è perduto. Silvio Berlusconi è entrato, salutatissimo presidente della Storia rossonera, nel mito uscendo dalla quotidianità, il suo caro amico fidato Paolo Scaroni siede nel Cda di Casa Milan, sua figlia Barbara presiede...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Nuovo Milan, ecco i piani di mister Li. Contratto a Donnarumma, risanamento e la borsa. Ma nel 2018 servono 350 milioni. Juve, Dybala simbolo di un grande progetto 14.04 - Tra nostalgia e qualche rimpianto, Berlusconi saluta il Milan con le lacrime agli occhi. Mancherà a tutti. Umano, molto umano. Ma, signori è fatta. Alla faccia di tutti quelli che fino all’ultimo hanno messo in dubbio perfino l’esistenza di Mister Li Yonghdong. Da ieri il Milan...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.