HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Solo Barbara può cambiare questo Milan. Braida "tradito" dai suoi fedeli. Juve, Pogba vale più di Pirlo. Dopo scommessopoli pronto un nuovo terremoto...

Nato ad Avellino il 30 Settembre 1983, dirige Tuttomercatoweb dal 2007. Ha diretto la redazione Calcio di Sportitalia dal 2007 al 2013. Conduttore ed organizzatore del Gran Galà del Calcio Aic 2011 e 2012. Twitter:@MCriscitiello
13.01.2014 00.00 di Michele Criscitiello  Twitter:    articolo letto 75090 volte
© foto di Federico De Luca

Il Milan gioca con le figurine, si esalta per qualche gol di Kakà ma non guarda al futuro e il futuro non può essere certo Kakà. L'Inter è di Thohir ma sembra che sia ancora di Moratti: solo una nostra impressione o bisognerebbe andare un po' più a fondo ad una cessione ancora con qualche ombra? Il Napoli c'è ma se gli va di lusso ripete il campionato dello scorso anno. La Juventus è tornata quella della triade. Regina assoluta in Italia ma ancora con poco Dna europeo.
Cosa serve a questo Milan per cambiare rotta? Un investitore con i soldi, tanti soldi. In assenza del magnate, in attesa di Squinzi, ci vuole solo Barbara Berlusconi che prenda le decisioni per il bene della sua società. E' l'unica che può far tornare la voglia al papà di non passare la mano ed è l'unica che ragiona per il bene del club e non per il proprio. Barbara, come tutti i giovani imprenditori di questo Paese, ha un limite. Appena prova a fare la rivoluzione viene fermata sul più bello, deve fare le lotte con le faide e deve difendersi dagli attacchi esterni. Perché cambiare fa sempre paura, quindi meglio restare nell'anonimato, seppur da perdenti. Dovrà andare fino in fondo Lady B. deve essere un po' giornalista e un po' magistrato. Anche se in casa non è proprio un mestiere che si sogna da bambino. Se ha avuto dei sospetti deve avere delle prove. Se crede che questo Milan davvero può cambiare, allora, lei ha il diritto e il dovere di provarci. Maldini, da un mese, aspetta ancora una sua chiamata. Il giro di procuratori che non le piaceva è ancora lì in prima linea. Vedrete che tra un annetto, se tutto resterà così, faranno passare per paranoica e pazza la Berlusconi che vedeva il marcio dove invece era tutto sereno. Indaghi Barbara e prenda delle decisioni. Il Milan è suo e non di chi lo usa. Ha pagato Braida. Ci scusi ma è andato via chi aveva meno colpe. Il Direttore ha dimostrato sempre puntualità e signorilità. Zero magheggi, zero affari sporchi e dove ha commesso qualche errore è stato solo per buona fede o errata valutazione. Braida è stato sfruttato e gettato nel frullatore dai suoi fedelissimi. Ha portato la croce per 28 anni e se oggi è ancora apprezzato dai grandi campioni con i quali ha avuto a che fare un motivo ci sarà. La passione per il calcio, come quella per i quadri. Giuda era in casa.
La Juventus ha un rullo compressore. Non ha rivali in Italia perché dietro la Juve ci sono squadre come Roma e Napoli non abituate a vincere gli scudetti. Marotta pensa a fare il mercato. E' l'unica cosa che interessa ai tifosi bianconeri. Anche il più scaramantico è consapevole che anche questo scudetto è andato, per la felicità di Prandelli che in Brasile si porterà mezza Vinovo. A questo punto, non era meglio dare la Nazionale ad Antonio Conte? Pensateci, avremmo avuto un vantaggio non da poco. Ai Mondiali abbiamo quasi tutta la Juventus, con l'aggiunta di qualche calciatore di valore (pochi) delle altre squadre e con la rabbia di Conte potremmo battere anche la Spagna. Prandelli, dopo tre Ave Maria, spera nella buona sorte e nel blocco dei bianconeri. Tornando al mercato di Marotta: evviva il rinnovo di Pirlo, il miglior calciatore italiano degli ultimi tre anni ce lo teniamo in casa ancora un po'. Però più importante del rinnovo di Pirlo c'è il rinnovo di Pogba. Il francese è presente e futuro Imprescindibile per i successi in Europa. Conte sa bene che Pogba è unico e non c'è scambio con Verratti che tenga. Il rischio è di essere ostaggi di Mino Raiola ma con la diplomazia è una partita che si può vincere.
In chiusura lanciamo un altro allarme. Parlammo di uomo nero nel calcioscommesse e che tra il 10 e il 17 dicembre ci sarebbe stata un'altra retata. Attenzione: a breve, non sappiamo dirvi quando, scenderà in campo la guardia di finanza. E, per la prima volta, nell'occhio del ciclone finiranno i procuratori. Mandati, commissioni, percentuali sulle cessioni, bolli blu, rossi e riciclaggio. Le fiamme gialle hanno tutto in mano. Un nuovo terremoto sconvolgerà il calcio italiano.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.