HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
      
Editoriale

Suarez, l'Italia ci prova: è sfida Juventus-Roma. Barcellona su Giovinco, l'interesse c'è. L'Anzhi cerca un altro attaccante, anche Pazzini è nella lista russa

Nato a Castellammare di Stabia (NA) il 28 marzo 1974, inizia a collaborare per Telenuovo Padova. Giornalista Professionista dal 2001, è il massimo esperto di calciomercato per Sky Sport.
04.04.2012 00.00 di Gianluca Di Marzio  articolo letto 18523 volte
© foto di Balti Touati/PhotoViews

Zitto zitto, si avvicina. Per adesso, è ancora silenzioso. Lascia passare pochi spifferi,
cammina sulle punte, si prepara per farci divertire. Il mercato sta uscendo dal letargo,
prepariamoci a un'estate emozionante, i segnali sono incoraggianti. Per esempio, un
anno fa era impensabile che la Roma potesse corteggiare Suarez. E invece, l'interesse
per l'attaccante del Liverpool adesso è concreto. L'operazione si presenta comunque
molto complicata, non solo per i costi: 30 milioni di cartellino, l'uruguaiano che
vuole il doppio di quello che prende in Inghilterra (guadagna 1,8 e ne chiede 3,5 a
stagione), la concorrenza agguerrita. Pero', Sabatini e Baldini ci stanno davvero
provando, hanno allacciato i primi contatti, il messaggio lanciato al mercato è quello
di una società disposta a investire, vedremo. Anche la Juve ha messo nel mirino
l'attaccante dei Reds, c'è la disponibilità a fare uno sforzo importante, in questo
momento può essere considerata l'italiana favorita. Mentre l'Inter, invece, sembra già
uscita di scena: si è informata, ha valutato cifre e opportunità, non ha affondato il
colpo. E allora speriamo che Psg o Barca non scendano davvero in campo, altrimenti
più che un sogno Suarez rischia di diventare un altro rimpianto per il nostro calcio.
La Roma, dicevo. Sabatini ha già preso Dodo, insegue Paulinho del Corinthians e
Ocampos del River, continua a viaggiare verso Belgrado: dieci giorni fa, un uomo del
suo staff (Ricky Massara) ha studiato ancora una volta il Partizan e in particolare
Lazar Markovic. Si tratta di un vero e proprio talento, considerato come la nuova
stella del calcio serbo, classe 94 e una richiesta già altissima per la sua età, tra i 10 e
gli 11 milioni di euro. La Lazio non sta a guardare, ha prenotato Ederson e spinge per
Breno, ripensa a Honda ma deve respingere i primi sussurri su Hernanes. Il City lo
segue da tempo, potrebbe anche decidere di provarci seriamente. E i russi ?
Arriveranno, stanno sistemando le cartucce, vogliono un grande attaccante per la
prossima estate. Il loro sogno è Fernando Torres: difficile che lo spagnolo accetti, la
sua volontà è quella di giocare ancora in un campionato competitivo. L'alternativa
principale è Dzeko, la terza idea porterebbe ancora all'Inter dopo l'operazione Eto'o:
si tratta di Pazzini, per adesso nessun contatto ufficiale, solo un pensiero, chissà se
eventualmente ricambiato. In Spagna, invece, hanno accostato Giovinco al
Barcellona, sarebbe un'ipotesi affascinante. Ho fatto qualche verifica, la stima di
Guardiola è reale, il giocatore viene monitorato costantemente. Se il Barca decidesse
di fare sul serio, a quel punto potrebbero anche cambiare gli scenari della
comproprietà con la Juve: il Parma avrebbe tutto l'interesse a riscattarlo per poi fare
l'affare con gli spagnoli, seguiremo gli eventuali sviluppi con attenzione. Chi si è già
mosso è il Milan, sempre sull'asse genoano con Preziosi: Galliani ha preso tutto El
Shaarawy, lasciato Merkel al Genoa e presto potrebbe anche concretizzare un altro
colpo, Acerbi. Del Genoa piace anche Tomovic, in prestito al Lecce. Braida l'ha
seguito recentemente a Novara (quando si parlò di un blitz per Muriel), dipenderà
molto anche dall'eventuale arrivo di Natali, in scadenza con la Fiorentina. Raiola, il
suo agente, spinge molto per portarlo in rossonero, Galliani sta valutando. Sono i primi spifferi, ma zitto zitto si avvicina...

ARTICOLI CORRELATI

TuttoMercatoWeb.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
30.10 - Prima le notizie di giornata, poi un'altra analisi, sempre interessante, sui giovani. Cominciano i rinnovi, quelli pesanti, quelli interessanti. Quelli da programmare con attenzione. Sono arrivati gli accordi per Cuadrado e Pogba, si cerca quello con Lichsteiner (sul...
App Store Play Store Windows Phone Store
 
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
29.10 - Anche la Panini ha deciso di schierarsi dalla parte degli italiani. Nella nuova collezione Adrenalyn, la cover (e le bustine) sono tutte dedicate a talenti di casa nostra e, per giunta, con meno di 30 anni sulle spalle... Spazio agli azzurri, spazio ai giovani. Lo sento dire...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
28.10 - Un grosso interrogativo ottombrino affligge tutti noi laidi malpensanti: che caspiterella ci faceva Roberto Mancini in tribuna a Cesena? A) È stato invitato a un clamoroso pranzo domenicale dai parenti a Jesi e ha pensato di fare una capatina al Manuzzi per sfuggire a una...
Editoriale DI: Michele Criscitiello
27.10 - Il violino di Garcia ha smesso di suonare troppo presto. Le note erano "solo" 7 e in Champions ha rimediato una figuraccia, purtroppo per lui e la Roma con precedenti. E' stata una settimana maledetta per tutto il calcio italiano. La Roma merita la prima pagina per le...
Editoriale DI: Raffaele Auriemma
26.10 - Una settimana campale, cruciale, al limite delle considerazioni estreme. Da oggi a sabato prossimo, sette giorni di fuoco. Si comincia con la sfida casalinga contro il Verona, per proseguire con l'infrasettimanale di Bergamo e il big match di sabato al San Paolo contro la...
Editoriale DI: Mauro Suma
25.10 - Mancavano solo le dimissioni dell'icona dell'Inter sul conto del tecnico toscano. Puntualmente arrivate anche quelle. Il tifoso dell'Inter, medio o non medio, non può non essere legato. grato e devoto ad un uomo che ha gravemente intaccato il patrimonio di famiglia per le...
Editoriale DI: Enzo Bucchioni
24.10 - Quello che non ti aspetti capita un banale giovedì di ottobre: Moratti dice addio all'Inter e al calcio. Non è più niente, lascia la presidenza onoraria e un mondo che l'ha visto protagonista per vent'anni e che prima di lui ha visto protagonista il padre Angelo. Che il...
Editoriale DI: Luca Marchetti
23.10 - Ancora una volta la Champions non regala sorrisi alle italiane. E' sempre un campanello d'allarme. Non più di due settimane fa eravamo soddisfatti perché sembrava che il peggio fosse passato. All'inizio di questa stagione tuttosommato non era andata male: le due italiane...
Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli
22.10 - Se ne stanno vedendo di tutti i colori. Icardi che chiede al popolo nerazzurro di non fischiare, Gasperini che duella, dialetticamente parlando, con i tifosi del Grifone, Galliani che "sente un profumo diverso a San Siro" e, nello stesso tempo, predica massima collaborazione...
Editoriale DI: Fabrizio Biasin
21.10 - Dieci cose/fatti/persone (sportive e non) che ho visto nell'ultima settimana e che mi sono rimaste particolarmente in mente: 1) Ho visto Inter-Napoli a San Siro. Ero seduto in una zona mista di tifosi napoletani e interisti. Molti erano concordi sul fatto che Mazzarri si...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.