HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Gagliardini-Inter, è il nome giusto per completare la squadra di Pioli?
  Sì, al centrocampo nerazzurro servono qualità come le sue
  No, non è ha il physique du role per giocare all'Inter
  Sì, pescare tra i migliori giovani italiani è la via giusta
  No, il prezzo chiesto dall'Atalanta è assolutamente fuori mercato
  La Juve alla fine avrà la meglio

TMW Mob
Editoriale

Un mercato sorprendente: Galliani vuole un super Milan, l'Inter non resta a guardare. Napoli, ancora niente firma di Sarri. La Juve tesse la tela...

11.06.2015 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 80318 volte
© foto di Federico De Luca

Il Milan fa sul serio, i soldi evidentemente ci sono. E gli obiettivi sono da supersquadra. Deve aver paura la Juventus? A guardare la lista della spesa di Galliani sì. Perché se finora eravamo abituati a un mercato low cost, fatto di parametri zero e giocatori da riscattare (non sul mercato, ma sul campo) qui stiamo parlando di giocatori molto quotati. Il lrimo è Jackson Martinez, attaccante del Porto. I costo è fisso: fanno 35 milioni dottor Galliani. E allora sai che c'è? Io rimango qui, a parlare con voi, finché non me lo vendete. Provo ad avere lo sconto, e se non ci riesco lo prendo lo stesso. Questo più o meno quello che sta succedendo il Portogallo. Dove però non c'è il centro del mercato rossonero. Si sposta su due paesi e tre città, al momento. Oporto, Monaco (dove c'è Kondogbia e l'ufficio di Mino Raiola) e Parigi, dove c'è Ibra.
JM esclude Ibracadabra? Nella testa di Galliani no, per le tasche vedremo. Ma la telefonata c'è stata eccome. E anche l'ok per tornare in rossonero. E non finisce qui, perché su Kondogbia ormai c'è un derby milanese. L'Inter aveva già cominciato a parlare con il Monaco e con il giocatore (contatti anche con Mancini), il Milan prova la rincorsa. E potrebbe riuscire a vincere la corsa. Per poi buttarsi su un difensore: Miranda nel mirino. E così la spina dorsale del Milan sarebbe pronta. E paurosa...
È un mercato effervescente. Pensate all'Inter. Si muove senza la mediaticità rossonera, ma gli obiettivi sono simili. Un grande difensore (Benatia nel mirino), un grande centrocampista (Kondogbia, appunto, ma non solo) e un grande attaccante (per il momento il numero uno rimane Jovetic). Senza dimenticarsi di Kranevitter, che proprio in queste ore è in Italia per i discorsi di passaporto, e che l'Inter vuole soffiare al City. E Abdennour, il difensore del Monaco. E poi anche Cuadrado, su cui si è interessata eccome anche la Roma, che al Chelsea non ha trovato lo spazio (e le giocate) che ci si aspettava da un talento come lui. Nel frattempo ha tentato primi approcci per Perisic (per la prima volta il Wolfsburg ha aperto alla cessione a 15 milioni di euro) e continua a ballare intorno a Perrotti, senza fare nessuna offerta però.
E la Juve? Intanto presenta Khedira, parla con Allegri per capire cosa serve (e per parlare anche di rinnovo). Insidia l'Inter per Benatia, prova a soffiare alla Roma Nainngolan (oggi di nuovo incontro con il Cagliari, per lui e per Donsah) e deve risolvere il discorso attacco. Se Tevez rimane si dovrà capire come e cosa fare con Zaza e Berardi, altrimenti caccia al top. Ma se Ibra veramente va via allora Cavani non si sposta e nel mirino della Juve rimangono (si fa per dire!) Mandzukic e Higuain (che però il Napoli vorrebbe eventualmente non vendere in Italia). E Tevez dove potrebbe andare? Non più al Boca. Forse proprio al posto di Ibra. Ma è una questione tutta da decrifrare.
Come la situazione in casa Napoli. Sarri non è in discussione, ma la fumata bianca ancora non è arrivata. Appuntamento a venerdi per chiudere tutto anche se De Laurentiis ha contattato Montella per cautelarsi. Insomma un caos. Peché qui nessuno sembra essere sicuro di nulla e si gioca su più tavoli. Non il modo più chiaro per iniziare la stagione. E nel frattempo deve sbloccarsi anche la situazione Giuntoli. Ecco perché il mercato del Napoli non è ancora partito (Valdifiori a parte). Come a Firenze. Il terremoto Montella costringe ora la Fiorentina a trovare un altro allenatore. Tutte le fiches sono puntate su Paulo Sousa che prima deve risolvere alcune pendenze con il Basilea. Anche l'Empoli ha incontrato la Juventus: si è parlato di Saponara e di alcuni prestiti che la Juventus potrebbe fare: Sorensen, Bouy, Buchel e Magnusson. Siamo in fase di valutaione al momento, con Giampaolo (nuovo allenatore) che dirà la sua.
La Roma ha cenato con il Genoa l'altra sera e non si è parlato solo di Bertolacci, ma anche di Perin (che però piace anche al Bayern Monaco) e anche alla Roma piace Donsah.
La Samp ha avviato alcuni contatti con Cassano nei giorni scorsi, ha contattato nuovamente il River per Balanta e Zenga ha parlato con Silvestre per farlo rinnovare.
Toni allunga il contratto a Verona, a Carpi per sostituire Giuntoli colloqui con Sogliano (due giorni fa), Marchetti (oggi, avvantaggiato sugli altri) e Bonato (nei prossimi giorni), il Bologna appena tornato in A andrà avanti con Delio Rossi e riscatterà Mbaye, la Samp ha ufficializzato la cessione di Obiang al West Ham, Castro dal Catania è passato al Chievo, all'Atalanta piace Andi Lila del Parma e vorrebbe Defrel del Cesena (incontro oggi) su cui però è piombato forte il Bologna. Il Palermo segue Torreira del Pescara, in porta del Frosinone più Leali di Bardi. In serie B Rastelli andrà a Cagliari e il suo posto lo prenderà Tesser. Il Vicenza spera di far rimanere Marino (sul quale è tornato forte il Catania), il Latina in attacco pensa a Corvia.
Tenetevi forte, come sempre. Gli affari sono tanti!

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Milan, Deulofeu si avvicina. Kalinic si allontana. Defrel-Roma tutta in salita. Cassano ora che fa? E i grandi colpi in B... 19.01 - Partiamo dall'ultima notizia arrivata in serata. L'Everton ha dato segnali di apertura per il prestito di Deulofeu con diritto di riscatto al Milan. È evidente che questo tipo di apertura ha suscitato un moderato ottimismo fra i dirigenti rossoneri, anche se ora bisognerà discutere...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

La Cina si dà una regolata! Coppa d'Africa, effetto Billiat... Aiutiamo Drogba! E il mercato? 18.01 - Fa freddo, fa freddissimo a Milano… Note climatiche a parte, tanto di cui disquisire. Partiamo dalla Cina. Finalmente anche il governo cinese ha capito che qualcosa non torna. Le spese folli dei club cinesi stanno “inquinando” il prodotto calcio. Esborsi assurdi, inverosimili, fuori...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: fuori dal campo sta succedendo qualcosa di grosso (e i cinesi trattano con  un attaccante!). Inter: i segreti di Nanchino e le prossime mosse di Ausilio. Milan: la decisione su Deulofeu. Napoli: e se Maradona... 17.01 - Ci tocca partire con una cosa seria. Molto seria. Pure troppo. La potenza di Tuttomercatoweb ha generato il “dramma dei pizzoccheri” che vi vado brevemente a raccontare. (Ricordatevi che è tutto molto serio. Serissimo). Settimana scorsa ho iniziato l’editoriale con la consueta...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Da Orsolini a Gabbiadini, quando gli agenti sbagliano parole e strategie. Dalla Juve all'Inter: le cifre che "drogano" il mercato. Ombre e luci su un gennaio atipico. Palermo verso la B e Lo Faso fa la Primavera... 16.01 - Sapere che è, quasi, tutto finito a metà gennaio, sinceramente, ci porta un pò di tristezza. Poi capiamo le mosse di mercato dei dirigenti italiani e ce ne facciamo una ragione. Non a caso questo è il primo mercato di gennaio di programmazione e non distruzione. Crotone, Pescara e...

EditorialeDI: Andrea Losapio

Alla fine tutti si scansano con la Juventus, Napoli e Roma un po' meno. Tornerà la grande Milano, almeno la parte cinese delle due. Mercato a costo zero, tranne per i cinesi: Zidane costa 285 milioni, Buffon 110 e Veron 120 15.01 - Abbiamo negli occhi ancora la - ennesima - bella prestazione dell'Atalanta contro la Juventus, con i nerazzurri capaci, negli ultimi dieci minuti, di mettere in seria difficoltà i bianconeri. Bravo Gasperini, bravo Latte Lath, se non ci fosse la Juve un dieci euro sullo Scudetto nerazzurro...

EditorialeDI: Mauro Suma

Gagliardini-Caldara, una simpatica zuffa a suon di milioni. Le spallucce di Montella, le spallucce del Milan. La Champions della Juve passa da Dybala 14.01 - Una volta si cantava vengo anch'io no tu no. Oggi si canticchia all'avversario l'hai pagato di più tu, no invece tu. Non sappiamo chi si contenterà, ma certamente chi gode è l'Atalanta. Visto che il motivo del contendere è chi ha speso di più fra Inter e Juventus, fra Gagliardini...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Juve-Inter: scontro totale sul mercato. Verratti conteso a colpi di milioni. Chi ha buttato i soldi per Gagliardini e Caldara? Zaza al Valencia. Pioli vuole Vrsaljko 13.01 - Una buona strategia di marketing l’avrebbe suggerito, andare addosso ai più forti, a chi comanda il mercato o la situazione, funziona sempre. L’aggressione. E’ quello che, milione più milione meno, sta facendo l’Inter, tornata a braccare la Juventus molto da vicino. Il caso Gagliardini...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Inter: Gagliardini e le uscite. Deulofeu passi in avanti. Colpo Genoa e Fiorentina. Tutte le punte della B 12.01 - Finalmente Gagliardini è ufficialmente un giocatore dell’Inter. Colpo dei nerazzurri anche perché (praticamente a sorpresa) il giocatore arriva in prestito sì, ma biennale. Vale a dire che i 20 milioni di euro fissati per il riscatto andranno pagati nel 2018, consentendo così all’Inter...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

CR7, un anno da 102 milioni! Milan, trovato il secondo... Brava Inter! Dybala, per ora solo Juve 11.01 - Il mondo dei tifosi pallonari si divide in due grandi masse. C’è il popolo dei fedelissimi di Cristiano Ronaldo e quello che vive per Messi. Il portoghese e l’argentino, da anni, sono il gotha del calcio mondiale. Bene, i due stanno vivendo momenti diametralmente opposti. CR7 ha vissuto...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve: il no per Tolisso, nasconde qualcosa di grosso (ma occhio ad Agnelli...). Milan: i fissati sulla questione cinese e un futuro grandi-nomi. Inter: occhio, arriva la "scelta di Pioli". Napoli: la "bellezza" della sofferenza 10.01 - Eccoci qua. Sono stato quattro giorni in ferie. In Valtellina. A mangiare pizzoccheri. La caratteristica dei pizzoccheri è che il primo giorno sono buonissimi, il secondo ti fanno venire l’acetone, il terzo cementano e al quarto non ci arrivi. Nel senso che muori. Siccome il 6 gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.