HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
SONDAGGIO
Juventus agli ottavi: ora può arrivare fino in fondo in Europa?
  Sì, la squadra ha le possibilità di tornare a giocarsi la Champions
  No, è presto per fare certi giudizi e servirà un mercato invernale importante
  Sì, col rientro progressivo degli infortunati la squadra è da titolo
  No, troppa la differenza con le big spagnole, inglesi e tedesche

TMW Mob
Editoriale

Un nuovo Milan, manovre Juve, Napoli e gli aggiornamenti su Mascherano. Ma arrivato giugno non si muovono solo le big

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
05.06.2014 00.00 di Luca Marchetti   articolo letto 50526 volte
© foto di Federico De Luca

Il Milan non si ferma neanche un attimo. È come il suo nuovo allenatore Inzaghi: un moto continuo, un pendolo. Scatta, sempre con rinnovata energia, cerca, sperimenta, fin tanto che non trova lo spazio giusto. E così dopo lo scatto ad Ibiza per Menez, stavolta è stato io turno di Alex. Incontro in sede di Adriano Galliani con kia Joorabchian, agente del giocatore. Mettere a posto il contratto per arrivare alle firme entro breve, brevissimo. Due parametri zero in due giorni, poi sotto con i riscatti. Quello di Rami (pensando poi di cedere Mexes), quello di Taarabt (ogni giorno che passa sempre più complicato, nonostante l'agente sia sempre Joorabchian) e quello di Poli che è in comproprietà e che invece pare il più avvisto. A proposito di comproprietà in settimana ci sarà l'incontro con il Chievo per parlare di Paloschi. Ad Inzaghi piace moltissimo (era un suo pupillo, dai tempi delle giovanili rossonere), bisognerebbe capire però cosa succede anche con Matri, e il Chievo spera nel rinnovo della comproprietà.
Intanto è arrivata un'offerta ufficiale del Benfica per Cristante: vorrebbero acquistare il giovane centrocampista del Milan. Al momento 3 milioni di euro, pronti a salire a 5.
A proposito di giovani forti. La Juventus e il Sassuolo dovranno vedersi per parlare di tanti affari insieme (era prevista la presenza di Marotta in giornata a Milano, anche per parlare con l'Udinese, ma è stato trattenuto a Torino per programmare nel dettaglio il ritiro) e parleranno anche di Berardi. La Juventus è stuzzicata dall'idea di portarlo a Torino, ma bisogna valutare bene. Lui a Sassuolo si è trovato benissimo e gli farebbe piacere rimanere.
Potrebbe cambiare qualcosa anche a Udine, con l'arrivo di Stramaccioni. Intanto per l'ex allenatore dell'Inter è tutto definito, due anni di contratto (da 5/600mila a stagione) pieni di bonus, anche ambiziosi come la qualificazione in Champions. Il suo vice sarà Stankovic. Le novità quali sarebbero? Che gli farebbe estremamente piacere allenare Muriel (destinato a partire, Roma e Fiorentina su di lui) e che anche. Pereyra lo vorrebbe valutare. Sa però Stramaccioni che all'Udinese si vende, e che gli acquisti sono altri come il polacco Pawel Bochniewicz, classe '96, della Reggina, per cui si sono visti anche oggi.
L'Inter saluta Milito (firmerà con il Racing Avellaneda) e per sostituirlo l'ultimo nome (che in realtà è un ritorno sulla scena nerazzurra) è quello di Daniel Osvaldo: è sempre piaciuto a Mazzarri.
Mentre invece rischia di uscire dalla scena Mascherano dal Napoli. Il suo agente Walter Tamer è ancora a Barcellona e vorrebbe chiudere il rinnovo contrattuale con i blaugrana fino al 2018. Se così fosse, altro che Napoli, altro che Benitez. Di sicuro il viaggio Napoli-Barcellona non lo farà Higuain, considerato incedibile da De Laurentiis dopo che era uscita la notizia dell'interesse degli spagnoli viste le difficoltà per arrivare ad Aguero,
Nessun problema invece per la trattativa Keita Roma. Lui dice di non aver ancora firmato per nessuno ma di avere situazioni avanzate. È avanzato arrivare a Roma?? Direi di sì tanto che fra oggi e venerdi la firma dovrebbe arrivare davvero.
Ancora alla ricerca dell'allenatore invece la Lazio. I contatti fra Lotito e Reja sono continui ma si va comunque verso il divorzio. E per la sua successione Pioli sta recuperando terreno su Simone Inzaghi. Chiunque sia il nuovo allenatore avrà a disposizione Basta dall'Udinese (nel discorso di riscatto di Candreva si è definito anche il suo arrivo con la cessione di Cavanda a Udine e magari anche di Cataldi, ex Primavera Lazio, quest'anno a Crotone) e magari potrebbe avere anche Parolo. Raggiungo accordo fra le società sulla base di 5 milioni più bonus, nei prossimi giorni parleranno con il procuratore del giocatore.
Al Genoa piace Taddei (ora svincolato, senza il rinnovo con la Roma) su cui c'è un timido interessamento della Fiorentina e si lavora soprattutto su due piste: Greco del Livorno e Gonzalo Bueno. La prossima settimana incontro con la Roma per Bertolacci. Il Verona segue da vicino Cesar, difensore centrale di 22 anni del Ponte Preta e piace anche. Lucas Evangelista, centrocampista 20enne del San Paolo. La tournee brasiliana è servita anche a questo.
L'Atalanta come obiettivo ha Thereau del Chievo e la situazione potrebbe subire un'accelerata improvvisa se nella trattativa venisse inserito Brienza (che il Chievo ha cercato anche a gennaio). Il Chievo a sua volta è a un passo dall'acquisto di Edimar Curitibia Fraga, terzino sinistro che ha giocato le ultime due stagioni al Rio Ave e prima al Cluj. Rimpiazzerà Dramé che invece è andato proprio a Bergamo.
Il Cagliari ha chiesto all'Inter il prestito di Di Gennaro, quest'anno protagonista assoluto con il Cittadella
La settimana prossima l'agente di Oscar Romero, centrocampista paraguayano del Cerro Porteno, porterà alla società l'offerta italiana per convincerli a cederlo. Mentre invece il Santos ha dato l'ok a Bruno Peres per venire in Europa a faree le visite con il Torino nei prossimi giorni.
In serie B al Bologna rinuncia a diventare presidente Zanetti. Quindi rimane Guaraldi, con Fusco come direttore sportivo e Zeman sempre più accreditato come allenatore. A Catania stanno valutando la possibilità di cedere Barrientos in Arabia Saudita, mentre invece a Terni confermati il direttore sportivo Cozzella e l'allenatore Tesser a cui verranno proposti i contratti per il prossimo anno, non dovrebbero esserci sorprese.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Juve, Verratti nel mirino. Il Lione libera Tolisso. Il Real non fa paura ma Allegri deve far giocare Higuain, Mandzukic e Dybala. Roma, Strootmann indifendibile. Napoli: 26 milioni per Kalinic. Milan, niente mercato 09.12 - Il primo posto nel girone di Champions era un obiettivo e la Juve l’ha conquistato, cosa volete di più? Su questo Allegri ha ragione. E, pensando al sorteggio, è altrettanto vero che se ti chiami Juventus e vuoi andare avanti devi mettere in conto che prima o poi squadre...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

EditorialeDI: Luca Marchetti

Milan senza closing che cambia? I dilemmi dell'Inter, Napoli arriva l'attaccante... A Torino (tutti) cercano un centrocampista 08.12 - Arrivato dicembre, il freddo, gli addobbi di Natale. Significa che è di nuovo mercato. Operativo. Non come avrebbe voluto il Milan. Il closing fra una settimana non ci sarà: di nuovo un rinvio, stavolta fino al 3 marzo, ancora una volta a mercato chiuso. Ancora una volta una...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Messi-Inter? Parliamo di Gabigol... Milan, tre al prezzo di uno! Dopo Drogba, ecco Eto'o e Tevez 07.12 - Sono anni, forse decenni, che mi interrogo sul perché attorno all'Inter succeda sempre qualcosa che ti lascia a bocca aperta, sbigottito, spesso incredulo. Perché si è solo ipotizzato un possibile matrimonio tra Messi e l'Inter? Non siamo più ai tempi in cui Moratti,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

 Juve: Allegri ha un'idea per il presente, Marotta pensa al futuro: ecco il (super) colpo per l'estate! Inter: la "bomba Simeone" nasconde una verità. Milan e il closing in ritardo: così cambia il mercato. Napoli: occhio a Pavo... 06.12 - Ciao. Volevo commentare insieme a voi gli esiti del referendum, ma mentre ci pensavo mi si è materializzata in testa l'immagine di Brunetta che esulta e se la tira come se avesse qualche merito. Mi sono spaventato. Sono cose più grosse di me: i referendum, non Brunetta....

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Inter, un consiglio a Piero: occhio al tuo "miglior nemico". Udinese, 120 anni di storia e 30 anni di come si fa mercato. Il Verona primo e brutto, l'Alessandria ha già fatto il check-in 05.12 - Mi e vi devo fare una promessa: in questo mio spazio del lunedì non parlerò più del closing Milan fino alla firma del contratto, alla stipula davanti al notaio, ai comunicati ufficiali e alle foto di rito. Anche se dovessero arrivare altri 100 milioni di euro dalle banche...

EditorialeDI: Andrea Losapio

401 milioni di euro spesi sul mercato per non vincere nulla: l'Inter è un fallimento conclamato. Closing parola dell'anno a Milano. La fortuna aiuta gli audaci, come Conte 04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme,...

EditorialeDI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Juve, trovato l'uomo per la difesa! Inter, ma Gabigol? Drogba è libero... 30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.