HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da Tuttomercatoweb.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Mob
Editoriale

Una settimana chiave per la Juve pronta per i tre colpi. La pazienza dell'Inter con i centrocampisti, i conti del Milan per gli attaccanti. Senza (tanti) soldi ci si arrangia

Nato a Terni il 6 maggio 1976, lavora a Sky come vice caporedattore e si occupa del coordinamento del telegiornale. Tra i volti più conosciuti del calciomercato per l'emittente di Rupert Murdoch.
10.07.2014 00.00 di Luca Marchetti  articolo letto 57657 volte
© foto di Federico De Luca

Partiamo dalla Juventus che dopo aver venduto per trovarsi in casa un piccolo tesoretto per potersi permettere ora di lanciare l'offensiva. Evra per l'esperienza (e per poter passare con più serenità alla difesa a 4) è il più vicino. Trattativa apertissima ed è possibile anche che si chiuda in queste ore.

Di sicuro invece bisognerà aspettare (anche se non molto) per gli altri due. Ovvero Morata e Iturbe. La Juventus è ottimista. Intanto per Morata il prezzo è fissato: 18 milioni (da pagare in 4 anni), si parla soltanto della recompra (in pratica del riscatto in favore del Real, valido per due anni). La Juventus la vuole a 36, il Real a molto meno. Si parlerà ancora (ora al telefono) anche fra Morata e Real per il rinnovo del contratto, necessario per chiudere l'operazione.

Anche per Iturbe non è ancora fatta. La Juve è convinta di poter chiudere, ma bisognerà aspettare l'incontro decisivo con il Verona. I bianconeri non hanno aumentato l'offerta, il Verona aspetta e nel frattempo ascolta anche le altre squadre che si sono interessate a Iturbe. Quindi dire che è tutto a posto è eccessivo. Che la Juve è in vantaggio sì.

Anche l'Inter si trova nella condizione di aspettare. Aspettare M'Vila ormai non fa più notizia. La trattativa per i nerazzurri è bella che finita. Da tempo, non arriva però il benedetto ok dei russi. Qualcuno dice che perché vorrebbero che il giocatore diminuisse l'entità della buonauscita. Yoanne non si muove da Milano, passeggia in centro. Magari fa in tempo ad aspettare anche Medel. Il cileno ha detto sì all'Inter con grande entusiasmo. Sarebbe davvero felice di poter venire a giocare in Italia. L'Inter l'ha capito e vuole accontentarlo. E ha fatto un'offerta tra i 6 e i 7 milioni per il centrocampista. Ha già fatto un bel passo avanti (rispetto al prestito) ora tocca al Cardiff capire che l'Inter non sta scherzando, che loro sono retrocessi e che il giocatore in B non scende (e non va neanche in Russia) e che quindi gli 11 che chiede sono veramente troppi. Ecco perché serve la pazienza.

Ha provato ad averne anche Rami che invece torna (almeno per il momento) a Valencia. Il Milan ha fatto un'offerta: precisa. 3 milioni 750mila euro. E da lì non si sposta. Il Valencia ne chiede 4 milioni e 250mila. Quindi braccio di ferro. Intanto però Matri va al Genoa (previste visite mediche nelle prossime ore) e si continua a parlare di Vrsaljko. E' chiaro che però il piatto forte sia l'attaccante esterno. E in questo momento il nome sul quale ha puntato il Milan è Cerci. Costa meno rispetto ad Iturbe, guadagna più o meno lo stesso. Il problema è che anche per prendere Cerci il Milan ha bisogno di vendere comunque Robinho. Altrimenti non avrebbe la forza di poter andare a strappare al Torino il giocatore.

Proprio il Torino ha offerto ieri 2 milioni per Quagliarella, uscendo allo scoperto. Ne servono almeno il doppio, nei prossimi giorni si vedranno anche i direttori sportivi per capire se l'operazione può andare avanti. Quagliarella piace molto anche al Verona e alla Samp, ma per ora il Toro è in vantaggio.

A proposito di Samp: offerto un biennale a Samuel. Il giocatore ci pensa, almeno un paio di giorni. Che sia un momento di attesa lo si capisce anche dalla Fiorentina. Un attesa particolare, quasi strategica. La famiglia Della Mano ha uno dei giocatori più importanti del panorama internazionale: Cuadrado. Il suo procuratore è stato a Barcellona: nessun contratto in tasca, prima bisogna parlare proprio con la Fiorentina, per capire come vuole gestire la situaizone la società.

Intanto ieri incontro con il Verona per decidere il futuro di Romulo: la situazione è questa. Il Verona lo riscatta a 3 milioni e mezzo, la Fiorentina avrà la priorità per riprenderlo (se vorranno) altrimenti il Verona lo tiene per poi venderlo (magari al doppio). Intanto il Verona ha preso Obbadi dal Monaco (centrocampista 30enne). Il Cagliari ha preso Balzano (svincolato dal Pescara), Crisetig (prestito biennale dall'Inter) e si è inserita a sorpresa per Pavoletti (che stava parlando anche con il Genoa). In queste ore il Palermo ci prova per Joao Silva (attaccante del Bari) e sta chiudendo per Chochev centrocampista del CSKA Sofia (lo voleva anche il Monaco), alla Samp piace Duncan, il Cesena ha preso Nica, l'Empoli ha preso Sepe, il Chievo ha ufficializzato Birsa.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
04.12 - Sono allo Juventus Stadium per la gara fra padroni di casa e Atalanta. E vedo la squadra di Allegri che gioca come non fa mai nemmeno in Europa, figuriamoci in Italia. Forse è demerito nerazzurro ma la disfatta con il Genoa forse ha fatto suonare un campanello di allarme, come...
App Store Play Store Windows Phone Store
 

Editoriale DI: Mauro Suma

Milan, il 13 Dicembre resta il giorno. Roma, Napoli, Lazio, Milan non distraetevi. Berardi rimpiazza Gabigol all'Inter. Dani Alves torna a Gennaio, no emergenza Juve 03.12 - Poveri tifosi del Milan. E' come se li vedessimo. E per certi versi li vediamo. Costretti a compulsare siti, tv e social a tutte le ore del giorno e della notte per soppesare ogni sfumatura del particolare che arriva dal tal profilo twitter che fino ad oggi ha detto certe cose...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

Il futuro di Allegri legato alla Champions. Piace Paulo Sousa. Marotta ha deciso: due centrocampisti a gennaio. Anche Berlusconi e le sue vedove si arrendono. Napoli, dubbi su Pavoletti 02.12 - Della serie anche i ricchi piangono, mi risulta che i dirigenti della Juventus, Agnelli in testa, non siano poi così contenti di questa squadra nonostante il primo posto in campionato e la qualificazione anticipata in Champions. L'assenza di gioco non è più motivo di simpatici...

Editoriale DI: Luca Marchetti

Le panchine cambiano tutte insieme, gli scricchiolii delle big strizzano l'occhio al mercato. Gennaio si avvicina... 01.12 - Saltata un'altra panchina in A. De Zerbi non è più l'allenatore del Palermo dopo una sconfitta in coppa Italia ai rigori contro lo Spezia a pochi giorni dalla conferma (a sorpresa) del suo presidente Zamparini. Al suo posto arriva Corini, grande ex, che avrà il compito di...

Editoriale DI: Fabrizio Ponciroli

30.11 - Campionato riaperto, infermeria, quella bianconera, presa d'assalto. Allegri, di colpo, si è ritrovato a fare la conta dei pochi presenti. Ogni partita, qualche tassello della corazzata bianconera va in pezzi. In particolare, problemi evidenti a livello difensivo. Da qui la...

Editoriale DI: Fabrizio Biasin

Milan e la telefonata "cinese" di chi crede ancora al closing: ecco cosa succede! Juve e Allegri: la "follia" dopo il ko di Genova. Inter: ecco il diktat sul mercato firmato Zhang. Roma: autodenuncia su Dzeko 29.11 - "Ciao, mi chiamo Maurizio, ho 75 anni e non esonero da 6 mesi". "Fate un bell'applauso a Maurizio". E giù applausi. Ci piace iniziare così, con un pensiero all' "esoneratore anonimo" Maurizio Zamparini, in crisi d'astinenza e comunque capace di tenere duro col buon De...

Editoriale DI: Michele Criscitiello

28.11 - Sarà che settimana prossima c'è il referendum, sarà che per 8 mesi è rimasto in silenzio per problemi ben più gravi del calcio, sarà che in Italia tutto è consentito, sta di fatto che sono 10 giorni che Silvio Berlusconi,...

Editoriale DI: Andrea Losapio

27.11 - Abbiamo negli occhi la clamorosa sconfitta che l'Inter ha patito con il Hapoel Beer Sheva. I suoi giocatori hanno tenuto fede al nome della squadra e hanno ubriacato gli avversari in un secondo tempo davvero vergognoso da parte degli uomini di Pioli. Tanto bene nella prima...

Editoriale DI: Mauro Suma

Il 14 Dicembre del Milan. La confusione del Sassuolo. Pioli, il terzo scomodo. E' bruttissimo il calcio fra Biella e la Questura di Como 26.11 - All'esterno del Milan l'attesa spasmodica è per il 13 Dicembre. All'interno del Milan la curiosità e la suspence sono tutte per il 14 Dicembre. Chi entrerà a Casa Milan quel giorno? Le chiavi saranno sempre nelle stesse mani o saranno consegnate ai nuovi proprietari?...

Editoriale DI: Enzo Bucchioni

25.11 - L'ennesimo tentativo di agitare le acque attorno alla cessione del Milan è andato a vuoto. Questa volta è sceso in campo direttamente Silvio Berlusconi, spalleggiato dai soliti noti nel mondo della comunicazione, per cercare di depistare, spargere dubbi, insinuare situazioni...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.