HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK  | TMW RADIO EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
      
TMW Magazine
SONDAGGIO
Grandi bomber in Italia: chi la spunterà come capocannoniere?
  Vincerà Dzeko, è il centravanti più in forma della Serie A
  La spunterà ancora Higuain, è il goleador della squadra più forte
  Il trono tornerà ad un italiano, la rivelazione Belotti
  La sorpresa sarà totale: vincerà il falso nove Mertens
  Il titolo tornerà ad Icardi, già re dei bomber nel 2015

TMW Mob
Editoriale

Vidal al Bayern e ora la Juve chi prende? Napoli tutto in difesa, il mercato tinto di rossoblù, Fiorentina sulle fasce

16.07.2015 07.41 di Luca Marchetti   articolo letto 104725 volte
Vidal al Bayern e ora la Juve chi prende? Napoli tutto in difesa, il mercato tinto di rossoblù, Fiorentina sulle fasce

All'improvviso irrompe il Bayern Monaco a Torino. E punta Arturo Vidal. E quando si muove il Bayern fa rumore e raggiunge l'obiettivo. Ecco perché la trattativa fra la Juventus e i tedeschi per Vidal sta procedendo a passi superspediti.

Intanto il procuratore del ragazzo è stato in Baviera per raggiungere un accordo. Ora toccherà alle società mettersi d'accordo al 100%. Si parte dalla prima offerta dei tedeschi (30 milioni) e la prima richiesta dei bianconeri (45 milioni) ma si troverà un accordo. Sui 40, bonus compresi. E sarebbe la cessione più importante di una squadra italiana degli ultimi anni. La quinta per la precisione dietro a Kakà, Cavani, Pastore e Thiago Silva (di cui 3 al PSG...). La terza cessione in assoluto per la Juventus (Zidane la prima, Inzaghi la seconda). Sarebbe una cessione di un giocatore decisamente importante, è vero. Ma a certe cifre (la Juventus) e a certe squadre (Vidal) non si può dire di no. Peraltro la Juventus è di fronte ad un bivio: o lo vende ora al top della sua popolarità o decide di tenerlo fino a fine carriera.

Vidal è stato seguito per tutta la Copa America da Michael Reschke, nuovo dirigente del Bayern Monaco che scoprì lo stesso Vidal dal Colo Colo ai tempi del Bayer Leverkusen. E che ora lo ha ripreso. Portandolo proprio al Bayern, la squadra in cui doveva andare se non si fosse inserita la Juventus con dei modi che non furono considerati ortodossi da Rumenigge.

Alla fine Vidal se ne andrà e la Juventus potrà gestire un vero e proprio tesoretto. Non investirà tutto sul mercato (posto che poi arriveranno anche altri soldi da altre cessioni, per esempio Llorente, su cui c'è l'interesse del Real Madrid). Ma investirà. E investirà probabilmente sul trequartista. Il nome nuovo, quello su cui la Juventus sta lavorando è Julien Draxler, trequartista talentuosissimo dello Schalke04. La Juve lo insegue da tre anni. Ora potrebbe essere arrivato il momento giusto. Nelle prossime ore appuntamento per parlare di lui. Classe 1993, prezzo che non è al top perché è reduce da una stagione travagliata per via di un brutto infortunio. Ma la classe non si discute.

Altre idee? Di sicuro Cuadrado che potrebbe regalare ad Allegri non solo la classe ma anche la duttilità tattica per cambiare sistema di gioco. Alex Sandro del Porto, che in realtà è un terzino sinistro spostando così Asamoah a fare il centrocampista. Ma il Porto non fa sconti neanche ad un anno dalla scadenza del contratto quindi servono almeno 20 milioni. Ha provato a chiedere Saul all'Atletico Madrid, ma gli spagnoli hanno risposto no. Ultimo nome Rabiot, che alla Juve piace tantissimo e che vuole andare via dal PSG.

La notizia di Vidal ha monopolizzato il tardo pomeriggio ma nel frattempo era stata comunque una giornata frizzante di mercato, come al solito. Il Napoli ha praticamente chiuso la trattativa con l'Udinese per Allan. Britos si è convinto ad andare al Watford, Zapata andrà a Udine in prestito biennale. Ora si pensa alla difesa: torna di moda il nome di Oikonomu (magari inserendo nell'operazione El Kaddouri o De Guzman) ma la valutazione che fa il Bologna è considerata troppo alta. Bartra continua ad essere l'obiettivo numero uno, il Napoli si è interessato anche con Puyol. Operazione che si può chiudere per 13-14 milioni ma bisognerà parlane concretamente solo dopo le elezioni del 18. E contatti continui anche con il Sassuolo per Vrsaljko e anche qui la cifra da spendere, più o meno, è la stessa.

E' stata la giornata dei colpi delle rossoblu. Il Genoa ha preso Munoz (negli ultimi sei mesi alla Samp e con la quale aveva trattato il rinnovo di contratto), proponendogli un quadriennale. E sta lavorando per Ntcham: trattativa quasi chiusa con il Manchester City per uno dei centrocampisti più interessanti in circolazione (naturalmente per la sua età, 19 anni). Qualche passo indietro invece per Masuaku dell'Olympiacos. I greci sparano alto visto che dicono di avere grandi club su di lui.

L'altra rossoblu da copertina è il Bologna. Preso Quintero che arriva in prestito con un diritto di riscatto intorno ai 15 milioni di euro dal Porto. Classe 93, colombiano, trequartista, ha segnato anche ai mondiali. La sua carriera era iniziata al Pescara, che poi l'aveva ceduto al Porto. Ora attenzione sull'attacco: Defrel (conteso anche da Torino e Samp), Borriello e Okaka.

La Fiorentina si butta a sinistra (in attesa di capire cosa succederà per Salah). Sta trattando con l'Aston Villa Aly Chissokho (l'ex Lione che doveva trasferirsi al Milan) in prestito con diritto di riscatto. Alternativa è Gilberto del Botafogo. E anche in attacco qualcosa si sta muovendo, anzi Gomez si sta muovendo. La trattativa con il Besiktas è praticamente agli sgoccioli, il tedesco andrà in Turchia e così ci si potrà concentrare su Destro, in uscita dalla Roma.

A proposito di Roma: la trattativa per Dzeko continua nonostante il prezzo alto fatto dagli inglesi. La Roma rimane comunque ottimista e cercherà di alzare l'offerta per avvicinarsi al gigante bosniaco. E nel frattempo "subisce" lo stesso tipo di strategia dal Milan per Romagnoli (sullo stesso prezzo!).

All'Inter nelle prossime ore ci sarà l'incontro con l'intermediario che si sta occupando dell'acquisto di Perisic e della cessione di Shaqiri. Non sono legate le due operazioni ma se dovessero entrare dei soldi nelle casse dell'Inter a Thohir sicuramente non avrebbe da ridire. La Lazio fa passi in avanti per Kishna e aspetta notizie positive dall'entourage del giocatore per la missione in Olanda per il talentino dell'Ajax. La Samp se dovesse uscire Duncan (piace al Bologna) vorrebbe prendere Donsah 8sul quale però c'è la Juve che lo lascerebbe a Cagliari questa stagione). E in difesa piace Acerbi, del Sassuolo. A Palermo Zamparini vuole a tutti costi Arajo del Las Palmas. Offerta alzata da 6 a 10 milioni di euro, e al giocatore sta chiamando anche Icardi consigliandogli l'Italia. A Verona è arrivato Wink e nel frattempo salutano Lazaros (che torna al Paok) e Valoti (che potrebbe andare a Pescara), al Chievo interessa Bouy della Juve.

E poi un po' di serie B, come al solito! Il Cagliari per l'attacco ha come idee Iemmello e Giannetti visto che si sta complicando la pista Avenatti. Il Como ha chiesto all'Udinese Scuffet. A Bari arriva Sansone dalla Samp, a Perugia arrivano Rosati in porta e Parigini in attacco. Queste le trattative più importanti. Tenetevi forte...


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Editoriale
Allegri-Bonucci: tutta una finta! Il 3 Marzo del Milan, il 24 Febbraio della Roma. Arbitri: Carnevali come Donadoni. 25.02 - Ci avevano convinto. Erano stati proprio bravi. In diretta, il primo commento di pelle alle "parole grosse" fra Allegri e Bonucci, era stato "non è per forza un male". Ma l'approfondimento, forse solo una battuta..., era stato ancora meglio: "Hanno fatto finta di litigare, visto che...
Telegram

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sousa verso l'esonero, disastro Fiorentina. E adesso Kalinic può andare in Cina. Ranieri finito il fattore C. Allegri, ecco perché andrà via. Dybala firma fino al 2021 24.02 - Succede l’incredibile a Firenze. La Fiorentina in vantaggio per 2-0 dopo l’1-0 dell’andata, si fa battere 4-2. Un crollo verticale di una squadra che chiude la stagione qui, a febbraio: fuori da tutto. E adesso? Dopo la contestazione a caldo, allo stadio, nella notte c’è stato un...

EditorialeDI: Luca Marchetti

La Juve d'Europa non si ferma neanche sul mercato, Bacca ancora Cina, l'Inter guarda alla Roma e al futuro 23.02 - Promossa. A pieni voti. La Juventus versione Europa viaggia, come in campionato. Uno 0-2 pesante sul campo sempre delicato del Porto, il modulo offensivo confermato da Allegri senza timori e la tensione con Bonucci già alle spalle: la Juve risponde con una vittoria importante, fondamentale,...

EditorialeDI: Fabrizio Ponciroli

Milan, un ex Juve per l'attacco... Inter-Berardi, passi avanti! Roma, troppe parole sullo stadio. Napoli, Sarri deve restare 22.02 - Forse neppure Beautiful, mitica soap opera statunitense (in onda dal 1987…), è durata di più. Il tanto agognato closing pare alle porte. Finalmente il Milan scoprirà i suoi nuovi capi e, altrettanto finalmente, ci comincerà a pensare, in grande, per il mercato. Saranno due i primi,...

EditorialeDI: Fabrizio Biasin

Juve, Allegri e gli sfoghi: ecco cosa c'è dietro la multa a Bonucci. Milan: 2 cose sui cinesi (ma occhio al "boicottaggio"). Inter: decisioni prese e da prendere a prescindere dalla Champions (e Pioli...). Napoli: c'è il "patto"  21.02 - Ciao. Vogliamo stupire De Laurentiis. Lui e quelli che non credono in noi. Noi abbiamo la "cazzimma" e lo dimostreremo compilando il primo editoriale "a caso" della storia. Partiamo dalle cose importanti: le marchette. Questa settimana ne abbiamo raccolte cinque. (Le marchette...

EditorialeDI: Michele Criscitiello

Svolta Milan: Fassone e Mirabelli, ecco cosa c'è in agenda. De Laurentiis, squadra e mister in pubblico vanno sempre difesi. Figc, Tavecchio 60%-Abodi 40%. E quell'assalto a Renzo... 20.02 - Il calcio è strano e per questo ci piace così tanto. Zeman torna a Pescara e in un colpo solo consente di festeggiare il primo successo sul campo agli abruzzesi e fa più gol lui in 90 minuti che Oddo in un girone e mezzo. Il Torino è durato 3 mesi poi Sinisa si è squagliato come già...

EditorialeDI: Raimondo De Magistris

De Laurentiis, lo sai che hai affrontato Modric e CR7 al Bernabeu? Marotta, Verratti come Higuain: si migliora solo con un'altra 'follia'. Rodriguez, trattativa alla Perisic: dettagli e retroscena di una lunga maratona 19.02 - Ma cosa si aspettava De Laurentiis? Mercoledì sera, in attesa dell'arrivo di Sarri nella sala stampa, ammetto di essere rimasto spiazzato dalle dichiarazioni del presidente del Napoli. Stupito. E mi sono presto accorto che non ero l'unico. Venivamo da giorni in cui il numero...

EditorialeDI: Mauro Suma

Simeone-Juve e Conte-Inter, le ultime dal fronte. De Laurentiis non protegge il Napoli di Madrid. Milan, il lavoro di Montella. C'è Valeri, ma il Milan deve stare calmo 18.02 - Sognare e ipotizzare non cosa nulla. E soprattutto può essere utile ad uscire, finalmente, non se ne può più, dall'ultimo Juventus-Inter. Nella speranza che non ci siano più dettagli e pagliuzze da esaminare per intere trasmissioni di quella partita, i tifosi bianconeri e nerazzurri...

EditorialeDI: Enzo Bucchioni

Sarri prigioniero del Napoli, divorzio impossibile. Chelsea accelera per Bernardeschi, ieri mezza Europa a seguire l'asso viola. Milan, pronti cento milioni per il mercato. Spalletti prima scelta per la Juve 17.02 - Le accuse a Sarri, inaspettate e immotivate, del presidente De Laurentiis (con due i, mi raccomando) hanno fatto saltare in aria lo spogliatoio del Bernabeu e trasformato una onesta sconfitta in un’altra drammatica puntata della serie "I due nemici". E adesso cosa succederà? Ho...

EditorialeDI: Luca Marchetti

Il peso della Champions e le panchine che iniziano i loro valzer con largo anticipo… 16.02 - Dobbiamo essere onesti e realisti. Il Napoli ha giocato con coraggio: ha guardato il Real negli occhi. Gli ha messo anche paura. Poi la qualità delle giocate (anche quelli “improvvisate” come il gol di Casemiro) e soprattutto la personalità e l’esperienza degli avversari ha fatto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510   
Utilizzo dei Cookie
CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.